in evidenza 09 febbraio 19:07 Ospiti e artisti in gara della finale di Sanremo

Eros Ramazzotti in una foto del 1984 quando, con la prima partecipazione sanremese, vinse tra i giovani con "Terra Promessa".
in foto: Eros Ramazzotti in una foto del 1984 quando, con la prima partecipazione sanremese, vinse tra i giovani con "Terra Promessa".

Il Festival di Sanremo 2019 è alle battute finali. Manca l'ultimo atto, la serata di sabato 9 febbraio, e poi conosceremo il nome dell'artista vincitore della 69esima edizione della kermesse canora. Un'edizione che si è distinta, fino a questo momento, per l'alto livello musicale, ma al contempo per un intrattenimento non esattamente memorabile.

Ospiti della serata Eros Ramazzotti, che festeggia all'Ariston i 25 anni dal suo debutto a Sanremo, dove vinse nel 1984 tra i giovani con "Terra Promessa", e Luis Fonsi, che lo accompagnerà sul palco. Inoltre, a 18 anni dalla sua vittoria nel 2001, torna a Sanremo anche Elisa in qualità di super ospite.

Oltre al vincitore del Festival di Sanremo 2019, al termine della finale verranno assegnati il premio per il miglior testo attribuito dalla Giuria d'Onore, il premio della Migliore Composizione Musicale assegnato dai Maestri dell'Orchestra, il Premio Sergio Endrigo per la Migliore Interpretazione votato dalle due sale stampa e i Premi della Critica Mia Martini dalla Sala Stampa Roof Ariston e il Premio Critica della Sala Stampa Lucio Dalla al Palafiori. Nel corso della serata si esibiranno tutti e 24 gli artisti in gara, in quest'ordine:

Daniele Silvestri Argento vivo
Anna Tatangelo Le nostre anime di notte
Ghemon Rose viola
Negrita I ragazzi stanno bene
Ultimo I tuoi particolari
Nek Mi farò trovare pronto
Loredana Bertè Cosa ti aspetti da me
Francesco Renga Aspetto che torni
Mahmood Soldi
Ex-Otago Solo una canzone
Il Volo Musica che resta
Paola Turci L'ultimo ostacolo
The Zen Circus L'amore è una dittatura
Patty Pravo con Briga Un po' come la vita
Arisa Mi sento bene
Irama La ragazza col cuore di latta
Achille Lauro Rolls Royce
Nino D'Angelo e Livio Cori Un'altra luce
Federica Carta e Shade Senza farlo apposta
Simone Cristicchi Abbi cura di me
Enrico Nigiotti Nonno Hollywood
Boomdabash Per un milione
Einar Parole nuove
Motta Dov'è l'Italia?

10 febbraio 01:27 Mahmood vince il Festival di Sanremo 2019 con “Soldi”

È arrivato il momento culminante, quello dell'annuncio del vincitore di questa 69esima edizione del festival di Sanremo. Il momento topico è accompagnato dalla tensione in sala. Vince Mahmood con "Soldi". Evidente reazione emozionata in sala, per una vittoria che assume grande rilevanza anche dal punto di vista simbolico, viste le origini e la storia di Mahmood. "Vorrei ringraziare tutti, non ci credo. È pazzesco", dice lui, intontito. Al secondo posto Ultimo, terzi i ragazzi de Il Volo.

Si chiude così, con una assoluta sorpresa, questa edizione del Festival. Nessun commiato particolare da parte del direttore artistico, che sicuramente dirà qualcosa del suo futuro nel corso della conferenza stampa di domani. Ora urge festeggiare per chi ha vinto e disintossicarsi per chi è in overdose di Sanremo. Viva il Festival, sempre e comunque.

10 febbraio 01:25 I premi speciali sono tutti per Daniele Silvestri e Simone Cristicchi

I premi della critica e della sala stampa per questa 69esima edizione del Festival di Sanremo 2019 se li dividono due grandi protagonisti di questo Festival: Daniele Silvestri e Simone Cristicchi. Entrambi si sono distinti sul palco dell'Ariston con i brani in gara, rispettivamente Argentovivo e Abbi cura di me, e avevano ricevuto già grandi riconoscimenti da parte del pubblico. A Daniele Silvestri vanno anchee il premio Mia Martini e il premio Sala Stampa Lucio Dalla. A Simone Cristicchi il premio Sergio Endrigo. Il premio Tim va invece a Ultimo.

10 febbraio 01:15 Le prime parole di Loredana Bertè dopo la delusione: “Grazie lo stesso, vi amo”

Nell'attesa dell'esito del Festival, arrivano le prime reazioni degli artisti che non ce l'hanno fatto a inserirsi nella corsa al podio. Tra questi, naturalmente, era attesissimo quello di Loredana Bertè, che pare la più penalizzata, almeno stando alla reazione della platea dell'Ariston e alle aspettative della vigilia. Lei, che nella vittoria ci aveva sperato, la prende con sportività: "Grazie lo stesso, vi amo".

E c'è anche Ghemon, con una citazione "alta".

10 febbraio 01:03 Il mago Forest a Sanremo, continua la Zelig nostalgia al festival

Ormai l'attesa è solo per il voto finale che decreterà il vincitore di questa edizione di Sanremo, ma a sciogliere la tensione arriva sul palco Mago Forest, che approfitta del solco nostalgico di Zelig che è venuto a crearsi in questo Festival (dopo Michelle Hunziker e Paolo Cevoli). Il numero di Forest è una garanzia e le risate sono assicurate.

10 febbraio 00:54 Mahmood, Il Volo e Ultimo si giocano il podio, fischi in sala per esclusione della Bertè

È arrivato il momento della classifica che svelerà i posti dal 24esimo al quarto posto, svelando quindi i tre artisti che si giocheranno il podio. I tre finalisti sono: Mahmood, Il Volo e Ultimo. Molti fischi in sala per i primi esiti, c'è evidente malumore per l'esclusione di Loredana Bertè e Simone Cristicchi dalla partita per la vittoria finale. Il pubblico in sala aveva infatti espresso grande approvazione per i due artisti. La sorpresa vera è quella di Mahmood, a sorpresa (e meritatamente) sul podio.

10 febbraio 00:43 “Goodbye my darling”, Raffaele e Baglioni si salutano dopo la chiusura del televoto

Si chiude il televoto, ci si avvicina alla fine di questa edizione di Sanremo e la Raffaele la butta sulla tristezza, dicendosi già depressa per la conclusione di questa esperienza. È l'occasione buona per cantare con Baglioni un grande classico, "Goodbye my darling". E niente, non c'è molto altro da spiegare.

10 febbraio 00:38 Motta è l’ultimo artista in gara, rien ne va plus

Motta chiude la serata: è lui l'ultimo ad esibirsi, dopodiché rien ne va plus. L'artista toscano, che ieri sera ha inaspettatamente vinto la serata duetti per l'esecuzione della sua "Dov'è l'Italia" con Nada, ripropone la sua canzone in gara. Un pezzo che acquisisce consistenza di ascolto in ascolto.

10 febbraio 00:34 Einar canta “Parole nuove”, è il penultimo ad esibirsi questa sera

Einar è il penultimo ad esibirsi questa sera, con la sua "Parole nuove". Il cantante di origini cubane è arrivato al Festival passando per il battage di Sanremo Giovani, dove ha vinto insieme a Mahmood, conquistando l'accesso all'Ariston. Anche lui è riuscito a generare grande simpatia nel pubblico e nei telespettatori, per la genuinità che lo contraddistingue. Arrivati a quest'ora, ci si sente di esprimere questi giudizi saggi e bonari tipici di chi ha già ampiamente passato la sessantina.

10 febbraio 00:29 I Boomdabash cantano “Per un milioni”, terzultimi in gara a esibirsi

Quando sono passati 25 minuti dopo la mezzanotte, salgono sul palco i Boomdabash. Danno una svegliata all'Ariston con le sonorità tipicamente estive che li contraddistinguono. E l'intento di "Per un milione" è proprio quello di far ballare, ce lo hanno detto proprio i Boomdabash nell'intervista che hanno rilasciato a Fanpage.it in questi giorni, spiegando il senso della loro canzone.

10 febbraio 00:18 Enrico Nigiotti canta “Nonno Hollywood”, frecciatina per l’orario di uscita sul palco

Alla quarta esecuzione non cambia l'impressione di questa "Nonno Hollywood". È una canzone che risveglia in molti ascoltatori immagini e argomentazioni familiari, vista l'universalità del sentimento raccontato da questa canzone. E nonostante Enrico Nigiotti non abbia nascosto un leggero risentimento per aver cantato ogni sera dopo la mezzanotte, che ha confermato anche alla fine dell'esecuzione di stasera con una frecciatina agli organizzatori ("È mezzanotte ma son sempre svegli"), la sua performance di questa finale convince pienamente, come conferma il pubblico in sala.

10 febbraio 00:12 Simone Cristicchi canta “Abbi cura di me” e si iscrive alla corsa per il podio

È giunto il momento di Simone Cristicchi. Tutte le volte che si è esibito in questi giorni di festival, è riuscito a dare a un'atmosfera solenne, quasi sacra, che ha portato la platea dell'Ariston ad omaggiarlo, puntualmente di un fragoroso applauso una volta conclusa l'esibizione. Questo generale apprezzamento ha fatto sì che Cristicchi si inserisse di diritto, con la sua "Abbi cura di me", nella corsa per un posto sul podio.

10 febbraio 00:07 Federica Carta e Shade cantano “Senza farlo apposta”

Federica Carta e Shade si sono fatti apprezzare molto per questa "Senza farlo apposta", una canzone che a parere di chi scrive è destinata ad avere dimora fissa presso molte radio italiane nelle prossime settimane. Anche per questa ultima esecuzione del pezzo entrambi, specialmente la Carta, si dimostrano precisi. Fine del messaggio politicamente corretto.

10 febbraio 00:03 Nino D’Angelo e Livio Cori cantano per l’ultima volta “Un’altra luce”

Nino D'Angelo e Livio Cori portano sul palco di Sanremo, per l'ultima volta, la loro "Un'altra luce". Canzone che, questo dobbiamo dirlo, non ha confermato le altissime aspettative della vigilia, forse penalizzata da un'esecuzione orchestrale incapace di esaltare a pieno le caratteristiche del pezzo. La conferma arriva dall'ascolto della versione registrata in studio del pezzo, che rende piuttosto chiaro il concetto.

 

09 febbraio 23:55 Achille Lauro canta “Rolls Royce”, poi saluta il pubblico: ‘È stato un onore stare con voi”

"È stato un onore stare con voi qui questa sera, grazie". Achille Lauro si congeda così dal palco dell'Ariston dopo aver cantato per la quarta volta in questo festival la sua "Rolls Royce". Le polemiche nate attorno a questo pezzo nelle ultime ore, con le accuse di Striscia per i presunti riferimenti all'ecstasy, hanno rischiato di spostare l'attenzione dall'elemento musicale. Ciò non toglie che la canzone continui a confermarsi nella sua efficacia e difficilmente la polemica la fermerà, ma semmai contribuirà ad accrescere la visibilità di Achille Lauro.

09 febbraio 23:50 Irama canta “La ragazza col cuore di latta”, c’è anche lui in lizza per il podio finale

Che Irama arrivasse a Sanremo come uno dei favoriti era cosa nota dalla vigilia del Festival. Solo la conclusione di questa serata ci dirà se i pronostici della vigilia verranno ribaltati o confermati. Nel frattempo l'artista vincitore uscente di Amici ha portato all'Ariston una canzone, "La ragazza con il cuore di latta", che non è capace esattamente di sorprendere per peso innovativo, ma si lascia piacevolmente ascoltare ed è tra i pezzi che sembra sfruttare meglio le potenzialità orchestrali di Sanremo. Dato che, in un Sanremo dove questo elemento non è molto presente, è un punto in più.

09 febbraio 23:41 Arisa canta “Mi sento bene” ma non ce la fa, problemi vocali per lei

Grossi problemi per Arisa nell'esecuzione di "Mi sento bene", a causa di una brutta bronchite. La difficoltà si percepisce sin dall'inizio della canzone, ma poi la cantante sembra riprendersi nella parte iniziale del pezzo, più adagiata, prima di crollare quando l'incedere della canzone comporta un maggiore livello di difficoltà. C'è un momento preciso in cui Arisa si ferma letteralmente, ma poi con coraggio arriva fino alla fine, visibilmente sofferente. Alla fine si percepiscono chiaramente la delusione e il dispiacere negli occhi dell'artista, consolata da Virginia Raffaele, che le porta un mazzo di fiori sul palco. Stando alle notizie che arrivano dal dietro le quinte dell'Ariston, pare che Arisa sia salita sul palco nonostante la febbre alta.

09 febbraio 23:27 Elisa super ospite al Festival di Sanremo, omaggio a Tenco con Baglioni

Tra i momenti più attesi della serata c'è sicuramente la presenza di Elisa in qualità di super ospite. L'artista, in gara una sola volta a Sanremo, nel 2001, quando vinse con "Luce", canta il suo ultimo singolo "Anima Fragile", tratto dal suo ultimo lavoro discografico che sta riscuotendo un enorme successo di pubblico.

Immancabilmente sale sul palco Claudio Baglioni, pronto a duettare con l'artista e si sceglie di rendere omaggio a Luigi Tenco con la splendida e indimenticabile "Vedrai vedrai". L'omaggio è per la verità affetto da un pizzico di eccessivo manierismo, ma se un duetto non proprio memorabile serve a rimarcare la bellezza inestimabile di questa canzone, ce lo facciamo bastare.

09 febbraio 23:16 Patty Pravo e Briga cantano “Un po’ come la vita”

Ci si aspettava qualcosa di più da questa partecipazione sanremese di Patty Pravo e Briga. A fronte dei quattro ascolti, si percepisce un'alchimia che tra i due non è scattata. Briga sembra essersi messo a disposizione, la Pravo dal canto suo è stata inevitabilmente ingabbiata nel meme di se stessa, viste le acconciature bizzarre di queste serate. Il valore dell'artista, tuttavia, resta.

09 febbraio 23:08 I The Zen Circus cantano “L’amore è una dittatura”

Dopo la bella esibizione con Brunori Sas di venerdì sera, i The Zen Circus propongono per l'ultima "L'amore è una dittatura". Testo potente, così come l'arrangiamento musicale di una canzone decisa, che piace e convince e che ci si augura possa avere fortuna ed essere ascoltata anche dopo questo Festival. Vero, detta così è una frase dai toni eccessivamente democristiani, ma è la verità.

09 febbraio 22:57 Il fascino di Paola Turci sul palco dell’Ariston, canta “L’ultimo ostacolo”

Paola Turci sul palco è un connubio di bellezza pura, fascino, classe, in questo Sanremo più che mai. La sua "L'ultimo ostacolo" piace per le sue atmosfere tipicamente sanremesi, che esaltano a pieno la presenza dell'orchestra alle sua spalle. Insomma, se non si è capito, chi scrive è affetto da una passione particolare per lei, il giudizio potrebbe essere condizionato da questo.

09 febbraio 22:53 Esercizio di bravura di Virginia Raffaele, che sa di già visto

Esercizio di bravura di Virginia Raffaele, che ruba alcuni minuti per proporre in rassegna tutte le sue imitazioni canore più riuscite: Malika Ayane, Patty Pravo, Fiorella Mannoia, Giusy Ferreri e immancabilmente Ornella Vanoni, che cita con un richiamo all'affermazione di due sere fa, quando la vera Vanoni, sul palco di Sanremo, si lamentò con la Rai per non aver percepito compensi.

09 febbraio 22:46 Il volo canta “Musica che resta”, anche stasera un’ovazione per loro

Pur accompagnati dal solito fiume di polemiche per il loro stile austero e troppo classico, Il Volo non si curano dei pregiudizi e a proteggerli c'è il pubblico più popolare, che anche stasera li omaggia di una grande ovazione in sala dopo l'ultima esecuzione di "Musica che resta". Altissime le chance del trio di portarsi a casa la seconda vittoria consecutiva al Festival di Sanremo, dopo il trionfo del 2016.

09 febbraio 22:43 Ex-Otago cantano “Solo una canzone”, anche stasera abbracciano una persona tra il pubblico

Anche gli Ex-Otago hanno detto la loro in questo Festival. La loro "Solo una canzone" si è rivelata un'armonia fortemente significativa per questa edizione, di sicuro tra le più incisive. In bianco totale, la band genovese raccoglie il consenso del pubblico in sala. Da segnalare che anche stasera, come valso per le precedenti, abbracciano una persona tra il pubblico.

09 febbraio 22:26 Problema tecnico per Mahmood, parte l’orchestra ma non si sente la sua voce

Problema tecnico per Mahmood, parte l'orchestra ma non si sente la sua voce. L'artista è costretto a fermarsi, così come l'orchestra. Torna sul palco Bisio per attutire l'imbarazzo e attendere che tutto torni a posto. Quando si ristabilisce l'ordine, Mahmood inizia a cantare e la sua "Soldi" non tradisce nemmeno questa volta. La critica e il pubblico sembrano essersi incontrate sul giudizio in merito a questo pezzo, tra i più interessanti in gara.

09 febbraio 22:25 Francesco Renga canta “Aspetto che torni”, ieri la polemica per la sua frase sulle donne al Festival

Francesco Renga arriva sul palco di Sanremo coi postumi della polemica scaturita dalle sue affermazioni controverse delle scorse ore sul perché ci siano, a suo modo di vedere, poche donne in gara a questo Festival. La sua "Aspetto che torni" conferma ad ogni modo l'esperienza d'ascolto fatta nelle serate precedenti: un pezzo che continua nel solco dei lavori recenti dell'ex voce dei Timoria.

09 febbraio 22:17 Loredana Bertè sempre più papabile sul podio, ovazione interminabile dell’Ariston

Il pubblico acclama Loredana Bertè prima ancora che lei salga sul palco. L'atmosfera che si sta venendo a creare sembra indirizzare il tutto verso una sua possibile vittoria, o quantomeno un ingresso nel podio, già proibitivo per i pronostici della vigilia. Si fa ragionevolmente più sentita l'interpretazione di "Cosa ti aspetti da me" della Bertè, la quale ha esplicitamente affermato di ambire alla vittoria. L'ovazione dell'Ariston lascia intuire che la platea sia d'accordo con lei.

09 febbraio 22:05 Eros Ramazzotti al festival di Sanremo, canta “Adesso tu” con Claudio Baglioni

Eros Ramazzotti a Sanremo 2019 per festeggiare i 35 anni dalla sua prima partecipazione al Festival, quella del 1984, quando vinse tra le Nuove Proposte con una canzoncina irrilevante, che poi non abbiamo più sentito, "Terra Promessa". Poi prenderà parte ai due Festival successivi, vincendo quello del 1986 con "Adesso tu" e completando una carriera sanremese eccezionale che ha pochi eguali quanto a percentuale di efficacia. Insomma, uno di quelli che al Festival deve molto. Stasera sale sul palco dell'Ariston per cantare "Vita ce n'è", con qualche problema di audio manifestato dall'artista. Poi sale sul palco Claudio Baglioni ed è subito momento amarcord, con "Adesso tu",  canzone con la quale Ramazzotti trionfò a Sanremo nel 1986.

Archiviati i ringraziamenti arriva poi il momento di Luis Fonsi, noto a tutti i comuni mortali per l'ossessivo tormentone "Despacito", che canta la nuova canzone cantata proprio insieme a Eros Ramazzotti, dal titolo "Per le strade una canzone". A dimenarsi in platea, tra gli altri, Mara Venier, che con la sua presenza all'Ariston smentisce l'ipotesi di forfait per indisposizione, come aveva lasciato presagire qualche ora fa.

09 febbraio 21:52 Lo Stato Sociale e Renato Pozzetto all’improvviso al festival

Numero piacevole quello ispirato all'avanspettacolo, con Baglioni, Raffaele e Bisio. Scenografia e luci di questo Festival sorprendono ancora per la sofisticatezza e la complessità, l'esecuzione vocale di Baglioni e Raffaele è pressoché impeccabile e Bisio fa la parte di chi subisce le sorti dello sketch, finendo per bagnarsi completamente. Poi lo Stato Sociale torna in qualche maniera al Festival dopo il secondo posto della scorsa edizione, cantando dall'esterno dell'Ariston "La vita l'è bella" con Renato Pozzetto.

09 febbraio 21:45 Nek canta “Mi farò trovare pronto” sul palco dell’Ariston

Nek è un altro di quelli che non si smentisce mai. Dopo aver sfiorato la vittoria nell'edizione 2016, quando insidiò Il Volo fino all'ultimo minuto, quest'anno non pare avere le stesse chance di ambire a un podio, ma "Mi farò trovare pronto" è una canzone che ascolteremo certamente nelle radio nelle prossime settimane. Ha un motivo che è familiare ed alcuni versi facilmente memorizzabili. Forse non eccelle in originalità, ma sembra rispettare lo stile di Neviani.

09 febbraio 21:39 Ultimo canta “I tuoi particolari”, è uno dei candidati alla vittoria finale

Ultimo propone per l'ultima volta la sua "I tuoi particolari". Penultima, in realtà, se dovesse essere lui il vincitore di questo Festival, come i pronostici della vigilia volevano. Una canzone che non sposta di una virgola la percezione dell'artista rispetto a quanto aveva saputo raccontarci l'anno scorso. Un segnale di coerenza e consapevolezza, a volerlo giudicare positivamente. La faccia scura di questo dato è che per questo stesso motivo la canzone non convince fino in fondo chi sta scrivendo. Non sembra valere lo stesso per quella consistente fetta di ascoltatori che ha portato "i tuoi particolari" ad essere la canzone più ascoltata su Spotify e Youtube di questo Festival di Sanremo.

09 febbraio 21:35 I Negrita cantano per l’ultima volta “I ragazzi stanno bene”

E pure il pezzo dei Negrita, che non si scosta di una virgola dalla tradizione che li ha contraddistinti in un certo momento della loro storia, finisce per rimanere in testa. Con "I ragazzi stanno bene" il gruppo ha trovato una strada melodica che riesce a sposarsi in modo piuttosto fluido con gli archi orchestrali. "C'è una cattiveria diffusa che non ci piace", ci hanno raccontato pochi giorni fa, per spiegare da dove sia arrivata l'ispirazione per il pezzo.

09 febbraio 21:25 Ghemon ripropone la sua sofisticata “Rose Viola”, è il terzo ad esibirsi

Dopo la splendida esibizione con Diodato e Calibro 35 della serata duetti (che avrebbe meritato maggiore fortuna a parere di chi scrive), Ghemon ripropone per l'ultima volta la sua "Rose Viola". Pezzo sofisticato, risucchia l'ascoltatore che accetta il confronto e si predispone ad accoglierlo. Poi ci sarebbe tutto un discorso da fare sul suo discutibile vestiario, che sta certamente sortendo l'effetto di far parlare non poco di lui. E quindi va bene.

 

09 febbraio 21:18 Anna Tatangelo all’Ariston con “Le nostre anime di notte”, lacrime dopo l’esibizione

Breve monologo di Bisio, che si porta avanti con il lavoro e inizia dai ringraziamenti per questo Sanremo, dal parrucchiere al suo personal trainer. E non c'è bisogno di spiegare perché queste siano delle battute. Poi è la volta di Anna Tatangelo, che ripropone per la quarta volta la sua "Le nostre anime di notte". Questo resterà un Sanremo di passaggio per lei, che ha chiaramente fatto intendere la volontà di imprimere una svolta sulla sua carriera musicale e provare, se possibile, a svincolarla dai fatti sulla sua vita privata, che negli ultimi anni hanno intossicato inevitabilmente il racconto del personaggio. In un certo senso le sue lacrime alla fine dell'esibizione potrebbero essere interpretate come il segnale di una liberazione.

09 febbraio 21:12 Daniele Silvestri apre la serata con “Argentovivo”, sul palco con lui Rancore

Ad aprire la finale di Sanremo è Daniele Silvestri con Rancore. La sua "Argentovivo" non è più una sorpresa, ma ad ogni ascolto si conferma come uno dei pezzi più potenti e pregni di significato di questa edizione del festival. Si tratta anche della canzone più "teatrale" di questa edizione, vista la scenografia portata sul palco e l'egregio lavoro della regia di Duccio Forzano su questo pezzo particolare. In entrambe le classifiche provvisorie rese note fino a questo momento Silvestri si è posizionato nella zona alta.

 

09 febbraio 20:57 Claudio Baglioni inaugura la finale di Sanremo con “E adesso la pubblicità”

Anche questo Festival di Sanremo, così come il precedente, è stato scandito dalla musica di Claudio Baglioni. La serata finale si apre con un altro grande classico del suo canzoniere, "E adesso la pubblicità", pezzo del 1985, accompagnato dalla consueta presenza del corpo di ballo diretto da Giuliano Peparini (molti tra i componenti del corpo di ballo sono volti noti, soprattutto al pubblico di Amici, come Andreas Muller). Un Baglioni in total white che prosegue nell'ottica della stravaganza per le sue scelte negli abiti. Il discorso introduttivo alla serata di Baglioni è a metà strada tra il commiato al pubblico, e quindi la conferma della fine del suo impegno a Sanremo, e la rivendicazione di ciò che in questi due anni è stato fatto:

" Ho tanti anni di carriera e un po’ di polvere sulle spalle, stavolta c’è stato uno scuotimento particolare e di questo devo ringraziare tutti. Nessuno è perfetto. Non sai mai se in questo Festival c’è stato troppo spettacolo o troppo concorso, nessuno saprà cosa avremmo potuto fare di meglio, ma vi giuro che abbiamo fatto tutto il possibile. C’è qualcuno che ha vinto: la musica e le speranze di tanti giovani. Noi abbiamo bisogno di un Festival della canzone italiana e spero rimanga tale, fino al prossimo Sanremo e a tutti quelli che arriveranno".

Poi sul palco Bisio e Raffaele che, nel rispetto della liturgia sanremese, rimane vittima di un piccolo incidente di percorso con il vestito che le dà qualche problemino sulla scala.

09 febbraio 20:52 Giulia De Lellis arriva a Sanremo per sostenere Irama

E siccome il gossip vuole sempre la loro parte a Sanremo, a sostenere Irama, uno dei favoriti della vigilia, ci sarà anche la compagna Giulia De Lellis. Attesa a Sanremo nei giorni scorsi, è arrivata in Liguria solo oggi, offrendo il consueto e ampio racconto della giornata attraverso le sue pagine social. Non è una presenza irrilevante, il pubblico ha il suo peso attraverso il televoto ed è evidente che un fatto di costume del genere può avere un suo peso ai fini della classifica finale, vista l'immensa popolarità della De Lellis.

09 febbraio 20:44 I pronostici sul vincitore, Il Volo favorito per i lettori di Fanpage.it

A pochi minuti dall'inizio della finale di Sanremo, una sola domanda impera: chi vincerà il Festival? Il sondaggio che Fanpage.it ha sottoposto ai suoi lettori ha restituito un risultato inatteso per le proporzioni degli esiti. Pare non ci siano dubbi, infatti, sulla vittoria schiacciante per i ragazzi de Il Volo, che secondo i lettori sarebbero proiettati verso un bis del successo già agguantato nel 2016 con il 51% dei consensi. Segue Ultimo, che è molto lontano dal trio formatosi dieci anni fa nel corso della trasmissione "Ti Lascio una canzone". A sostenere il vincitore di Sanremo Giovani nel 2018 per un trionfo tra i big quest'anno è il 12% dei votanti. Sul terzo gradino del podio ideale c'è Irama, vincitore dell'ultima edizione di Amici, che si porta a casa l'8% delle preferenze. Poi Loredana Bertè con il 6%, Simone Cristicchi con il 4%, Nek al 3% e così via.

Festival di Sanremo, come si vota

Il sistema di voto del Festival di Sanremo non è uguale per tutte e cinque le serate ed è strutturato in maniera tale da restituire, a fine manifestazione, un esito completo ed equilibrato delle varie giurie. Le prime tre serate del martedì, mercoledì e giovedì, seguono lo stesso sistema: il 40% viene deciso in base al televoto, il 30% secondo le preferenze della Giuria della Sala Stampa e il restante 30% per quelle della Giuria Demoscopica. La quarta serata del venerdì, quella dei duetti, prevede questo sistema di voto: il televoto pesa per il 50%, la Giuria della Sala Stampa per il 30% e infine la Giuria d’Onore per il 20%. Infine la serata del sabato, che decreta gli esiti definitivi: il televoto incide per il 50%, la Giuria della Sala Stampa per il 30%, la Giuria d’Onore per il restante 20%.

09 febbraio 19:32 Da Achille Lauro a Francesco Renga, le polemiche alla vigilia della finale di Sanremo

La finale del Festival di Sanremo 2019 è stata preceduta da una serie di polemiche che si sono sviluppate tra la notte di venerdì e il sabato mattina, a pochissime ore dall'atto finale della kermesse. Da una parte le due polemiche parallele su Achille Lauro, dall'accusa di plagio immediatamente smentita dalla Sony, al polverone sollevatosi dopo il tentativo di consegna del Tapiro di Striscia La Notizia da parte di Valerio Staffelli al cantante, presuntamente colpevole di aver scritto un testo, quello di Rolls Royce. L'artista ha risposto accusando l'inviato del Tg satirico di essere ridicolo e ignorante.

Altro fronte polemico è quello che si è aperto a Sanremo nelle scorse ore, dopo le parole pronunciate da Francesco Renga nel corso dell'ultima puntata del Dopofestival. Rispondendo alla domanda sulla scarsa presenza femminile in questa edizione Renga si è inerpicato in un complesso discorso sintetizzato così: "Spiegazione fisica, di vocalità: la voce maschile è più armoniosa, più gradevole; invece, le voci femminili aggraziate, belle, dolci sono sicuramente poche, molte di meno di quelle maschili”. Immediate le accuse di sessismo, alle quali Renga ha risposto così nel pomeriggio:

Ieri nel cercare di esprimere un concetto tecnico mi sono incartato e ho finito per dire una cosa sbagliata. Capita. E me ne scuso. Tengo solo a sottolineare che le donne sono il centro della mia vita e accusarmi di sessismo significa strumentalizzare un’opinione. Capisco che la polemica è il sale dei dibattiti e mi dispiace di averla incendiata esprimendo male un pensiero. Se dico che per una questione di frequenze una voce femminile sia più rara e per questo anche più preziosa, accetto che ci sia chi non la pensa come me ma mi ferisce chi va oltre tirando in ballo il sessismo