Ex–Otago (ph Lorenzo Santagada)
in foto: Ex–Otago (ph Lorenzo Santagada)

Gli Ex-Otago, band di Genova composta da Maurizio Carucci, Simone Bertuccini, Olmo Martellacci, Francesco Bacci e Rachid Bouchabla, parteciperà al prossimo Festival di Sanremo, l'edizione numero 69 con "Solo una canzone": "Andiamo a Sanremo con una canzone che ci fa vibrare – racconta la band genovese – Non ci risparmieremo come non ci siamo mai risparmiati su nessun altro palco" hanno raccontato in un'intervista a Fanpage.i. Tra gli esponenti più amati di quello che si usa chiamare It-Pop, la band è attiva da oltre quindici anni, ma due anni fa, sull'onda di una riscoperta per il nuovo pop italiano hanno ottenuto un'ampia visibilità con l'album "Marassi" e con singoli come "Quando sono con te", "Gli occhi della Luna" e "Quando sono con te".

Il significato di Solo una canzone

È la prima volta che la band partecipa al Festival e spiega così la canzone: "Solo una canzone è una dichiarazione d’amore, una ballad che racconta una fase dell'amore meno inflazionata, quella dell'amore “adulto". Come è più facile e immediato raccontare la passione iniziale oppure la rabbia che si porta dietro la fine di una storia, ci vuole una vita per comprendere la bellezza di un legame sereno e trasparente, che non si sgretola alla prima difficoltà e che deve essere nutrito giorno dopo giorno. In questo pezzo, scritto e arrangiato da tutti e cinque i componenti della band e prodotto da Cantaluppi, gli Ex-Otago uniscono sonorità “nude” ed acustiche a una ricchezza orchestrale estremamente appassionata, come una dichiarazione, che comincia timidamente, con un pianoforte sottovoce, per poi animarsi ed arricchirsi man mano. Il sapore indie-pop, marchio di fabbrica della band, però, non si perde nemmeno per un attimo".

L'abbraccio alla fine dell'esibizione

Alla fine dell'esibizione Maurizio Carucci, il leader della band, ha abbracciato una ragazza dal pubblico. Non sarà una cosa una tantum, anzi, pare che il cantante della band genovese abbraccerà una persona a caso dal pubblico in ogni esibizione, così da seguire alla lettera la fine della canzone quando canta: "È solo una canzone, abbracciami per favore".

Il nuovo album Corochinato

La canzone anticipa il nuovo album "Corochinato" – prodotto artisticamente da Matteo Cantaluppi – in uscita il prossimo 8 febbraio per Garrincha Dischi ed INRI e distribuito in licenza da Polydor/Universal Music Italia. Il Corochinato è un vino che funge da tipico aperitivo genovese.

Il testo di Solo una canzone

Resta con me
Perché la notte mi fa perdere
Poi non ho voglia di sognare
Perché domani è uguale
Resta con me
Anche se è una vita che usciamo insieme
Dormir con te stanotte è importante
Perché ci vogliamo bene
Non è semplice
Restare complici
Un amante credibile
Quando l’amore non è giovane
Non è semplice
Scoprire nuove tenebre
Tra le tue cosce dietro le orecchie
Quando l’amore non è giovane
È solo una canzone
Abbracciami per favore
A te posso dire tutto
Tutto ciò che sento
Tutti cantano l’amore
Quando nasce quando prende bene
Quando tremano le gambe
Quando non c’è niente che lo può fermare
Ma tutte quelle storie
Che hanno visto almeno dieci primavere
Cento casini cento grandi scene
Mille pagine attaccate ancora insieme
Non è semplice
Restare complici
Un amante credibile
Quando l’amore non è giovane
Non è semplice
Scoprire nuove tenebre
Tra le tue cosce dietro le orecchie
Quando l’amore non è giovane
È solo una canzone
Abbracciami per favore
A te posso dire tutto
Tutto ciò che sento
È solo una canzone
Abbracciami per favore
Con te voglio fare tutto
Tutto ciò che sento
Resta con me
Perché da solo non ho fame
Poi non è bello cucinare
Solo per me
Solo per me
È solo una canzone
Abbracciami per favore
A te posso dire tutto
Tutto ciò che sento
È solo una canzone
Abbracciami per favore