Leo Gassman è il vincitore della categoria Nuove Proposte a Sanremo 2020. A sancirlo la Giuria Demoscopica, insieme alla Sala Stampa e al Televoto. I quattro finalisti si sono sfidati durante la quarta serata di Sanremo 2020 fino alla proclamazione del vincitore. A Tecla Insolia il Premio Lucio Dalla, mentre gli Eugenio in Via Di Gioia vincono il Premio Mia Martini.

I finalisti del concorso Nuove Proposte vinto da Leo Gassman

Inizialmente erano otto, poi sono diventati quattro, infine due: i concorrenti delle Nuove Proposte di Sanremo hanno portato una ventata di novità nella competizione, dopo l'eliminazione della categoria Giovani durante le edizioni tagliate Claudio Baglioni. Ecco chi sono i 4 finalisti:

Fasma

Fasma è un rapper romano, classe 1996. All'anagrafe Tiberio Fazioli, scrive canzoni da quando aveva 13 anni e si ispira al rap classico alla Eminem ma anche ad artisti contemporanei come XXXTentacion e Post Malone. A 20 anni ha fondato la crew WFK con il produttore Luigi Zammarano, in arte GG, e il manager Tommy. Il suo primo album, "Moriresti per vivere con me", è uscito nel 2018. A Sanremo 2020 ha portato il brano "Per sentirmi vivo".

Leo Gassmann

Leo Gassmann vanta uno "scomodo" cognome: il padre è l'attore Alessandro, il nonno era l'immenso Vittorio. Classe 1998, ha studiato al Conservatorio Santa Cecilia di Roma e si è fatto conoscere grazie alla partecipazione a X Factor 2018. Papà Alessandro Gassmann ha ammesso tutta la sua ansia nel vedere il figlio sul palco dell'Ariston: "Come se avessi partorito 3 gemelli". Leo si è esibito a Sanremo 2020 con il brano "Va bene così", vincendo la competizione.

Tecla Insolia

Tecla Insolia è la più giovane artista tra le Nuove Proposte. Ha infatti appena 16 anni. Nata a Varese ma trasferitasi a Piombino con la famiglia, è sbarcata tra le Nuove Proposte del Festival grazie alla vittoria al programma di Antonella Clerici Sanremo Young. Ancora prima, era apparsa a Pequenos Gigantes con Belen Rodriguez e ha perfino partecipato con un ruolo alla fiction L'Allieva con Alessandra Mastronardi. A Sanremo 2020 ha portato il brano "8 Marzo", vincendo il premio Lucio Dalla.

Marco Sentieri

Marco Sentieri, casertano di 34 anni, all'anagrafe si chiama in realtà Pasquale Mennillo. Si è trasferito a Roma quando aveva 16 anni e con la band Quarto Senso ha partecipato a Sanremo Giovani Rock. La svolta nella sua carriera, curiosamente, è avvenuta in Romania, dove ha partecipato a due importanti festival musicali. Vive a Napoli con la moglie e i figli Gaia e Umberto. A Sanremo 2020 ha portato il brano "Billy Blu".