Fabrizio De André (1940-1999) non è stato solo un cantautore, ma un vero e proprio poeta della musica italiana. Le sue canzoni affrontano spesso tematiche sociali. Dopo aver frequentato la Facoltà di Giurisprudenza nella nativa Genova, a sei esami dalla laurea decide di dedicarsi alla musica. Debutta nel ’66 con l’album “Tutto Fabrizio De André”, consolidando in seguito la sua fama di musicista colto. “La canzone di Marinella”, “Bocca di rosa”, “Il bombarolo” sono solo alcuni tra i suoi brani più celebri.

TWITTER

Fabrizio De André

Fabrizio De André, il significato di “Bocca di Rosa”, che metteva l’amore sopra ogni cosa
Fabrizio De Andrè come non l’avete mai sentito: ecco “Tu che m’ascolti insegnami”
Il Fabrizio De André ancora “negato” a 17 anni dalla morte
L’eredità di Fabrizio De André: un patrimonio collettivo da proteggere
Fabrizio De André: cinque pezzi da collezione
De André e PFM: certe notti di trentasei anni fa
È in vendita la villa dove De André passò la sua infanzia (FOTO)
15 anni senza il genio di Fabrizio De Andrè
Se CasaPound commemora Fabrizio De Andrè
segui
Fanpage.it
su Facebook
 
segui
Fanpage.it
su Twitter