Mahmood sul palco dell’Eurovision (LaPresse)
in foto: Mahmood sul palco dell’Eurovision (LaPresse)

Dopo i fasti di questi giorni e dopo un'esplosione di popolarità che lo ha portato prima a vincere il Festival di Sanremo e poi a sfiorare la vittoria all'Eurovision Song Contest, dove è arrivato secondo con "Soldi", per Mahmood comincia una nuova, ulteriore, fase della sua carriera che dopo una lunga gavetta, con i talent e il lavoro da autore (ha scritto, tra le altre "Hola I say" di Marco Mengoni), passata per il palco dell'Ariston e approdata a un Eurofestival vissuto da protagonista. Sabato 18 maggio infatti, per poco il cantante milanese non è riuscito a riportare, a 19 anni dall'ultima vittoria italiana, il Festival nel nostro Paese con un'esibizione scenograficamente semplice ma potente nel suo gancio, con il doppio applauso che ha fatto proseliti anche a Tel Aviv.

In tv da Fabio Fazio

Ieri sera, appena atterrato a Milano Mahmood è corso in tv da Fabio Fazio per mostrare il Composer Awards, premio che arriva per la prima volta in Italia: "Sono appena atterrato, adesso sto toccando terra. È stata un'esperienza incredibile, poi sono uno che non ha viaggiato tantissimo, quindi essere lì, è stata una grande esperienza" ha spiegato al conduttore e a Luciana Littizzetto, prima di svelare novità a brevissimo: "C'è una nuova canzone pronta che uscirà molto presto" ha detto il cantante, specificando ai due che non si trattava di "Calipso", canzone di Charlie Charles con il feat di Dardust e le voci sue, di Sfera Ebbasta e Fabri Fibra, che è in testa alla classifica singoli FIMI.

Il rapporto con i concorrenti dell'Eurovision

All'Ansa, poco prima, però, Mahmood aveva anticipato la sua contentezza per un risultato a cui soli pochi mesi fa non avrebbe neanche pensato. La vittoria di Sanremo Giovani, infatti, gli ha svoltato completamente la vita: "Non ho né delusioni né rimpianti, questo per me è sino ad ora il risultato più importante della mia carriera. Con gli altri partecipanti non c'era rivalità e competizione, ma tanto rispetto. Ce l'ho messa tutto e spero si sia visto, sul palco ho dato tutto". Prima di lui solo Duncan Laurence, il rappresentante dei Paesi Bassi e favorito iniziale: "Mi piaceva il pezzo ma c'erano anche altri brani interessanti, mi piaceva anche quello francese".

Una nuova fase per la carriera di Mahmood

Ieri Laura Pausini è stata una delle prima a volersi complimentare per questa risultato e lo ha fatto con una storia su Instagram in cui sottolineava quanto il risultato fosse ancora più importante visto che avveniva con un pezzo cantato in italiano, dal momento che il cantante aveva scelto di mantenere la forma originale, senza aggiungere l'inglese alla sua "Soldi": "Se guardo al fatto che sono arrivato secondo con un brano in italiano direi proprio che è stata una scelta giustissima". Adesso per Mahmood comincia una nuova fase della sua carriera, perché dopo la sbornia iniziale e gli onori gli tocca mantenere alta l'attenzione in un mercato discografico in continuo mutamento e alla ricerca continua della novità. L'esperienza c'è, nonostante l'età giovane, e anche il talento, per fortuna.