16 Gennaio 2018
16:34

La morte di Dolores O’Riordan “non sospetta”, gli amici: “Era profondamente depressa”

Non sono ancora chiare le cause della morte della cantante dei Cranberries, ma Scotland Yard ha dichiarato che considera il decesso “non sospetto”. Si rafforzano intanto le voci di una recente depressione unita a problemi di schiena: l’artista aveva già tentato il suicidio nel 2013 e soffriva di un disturbo bipolare, probabile conseguenza degli abusi subiti da bambina.
A cura di Valeria Morini

Restano ancora senza una spiegazione ufficiale le cause della morte di Dolores O’Riordan, la cantante del gruppo irlandese The Cranberries, che con la sua voce graffiante e unica ha segnato il rock contemporaneo dagli anni 90. L'ultimo aggiornamento arriva da Scotland Yard: come riportato dalla Cnn, la polizia britannica ha fatto sapere che il decesso dell'artista "non viene considerato sospetto. ". Per scoprirne le cause sarà necessario attendere il risultato dell'autopsia. Intanto, si moltiplicano le teorie, rafforzate dalle voci di depressione di cui sembra soffrisse da tempo: lei stessa aveva ammesso di aver tentato il suicidio nel 2013. La O'Riordan, morta a soli 46 anni, è stata trovata senza vita nella sua stanza d’albergo a Londra, dove si era recata per una breve sessione di registrazione, alle 9.05 di lunedì 15 gennaio.

Il tentato suicidio nel 2013

Secondo quanto dichiarato da alcuni amici della O'Riordan al sito americano Tmz, la cantante sarebbe stata "profondamente depressa" nelle ultime settimane, un malessere cui si sarebbero aggiunti anche forti dolori alla schiena. La convivenza con questo problema, però, pare durasse da più tempo: nel 2013, Dolores aveva tentato il suicidio, ammettendo di aver sofferto di una forma depressiva che le aveva provocato un vero e proprio crollo mentale. "Forse non sono andata in fino in fondo per i miei figli", aveva spiegato in un’intervista al British Telegraph.

Il disturbo bipolare, l'anoressia, gli abusi da bambina

La cantante di Limerick non ha dunque mai fatto mistero dei suoi problemi di salute. Le notizie più recenti risalgono al 2017, quando si vide costretta a cancellare una parte del tour, compresa la data del 12 giugno a Milano. Le era inoltre stato diagnosticato un disturbo bipolare, da anni: nel 2014 venne arrestata per aver aggredito una hostess ma venne successivamente prosciolta proprio perché riconosciutale tale patologia. E ancora prima, negli anni 90, aveva sofferto di anoressia. La O'Riordan ha sempre sostenuto che i suoi problemi psicologici derivassero dagli abusi subiti da bambina: ne aveva parlato per la prima volta nel 2013, svelando come fossero iniziati quando aveva solo 8 anni e fossero andati avanti per ben quattro anni.

L'ultimo saluto dei Cranberries

A poche ore dall'annuncio ufficiale della morte, i Cranberries hanno espresso il loro cordoglio per la morte della vocalist che li ha accompagnati dal 1990. "Siamo devastati per la morte della nostra amica Dolores", ha dichiarato la band sul profilo Facebook ufficiale, "Era un talento straordinario e ci sentiamo privilegiati per essere stati parte della sua vita dal 1989, quando abbiamo iniziato con i Cranberries. Il mondo ha perso una vera artista oggi". Dagli artisti internazionali a quelli italiani (compresi i Negramaro, che duettarono con lei nel 2010) sono tantissime le star che hanno voluto ricordare l'artista irlandese, la cui scomparsa lascia un grande vuoto nel mondo musicale .

Dolores O'Riordan, centinaia di fan hanno salutato la cantante dei Cranberries
Dolores O'Riordan, centinaia di fan hanno salutato la cantante dei Cranberries
Il saluto di Ermal Meta a Dolores O'Riordan
Il saluto di Ermal Meta a Dolores O'Riordan
Quando Dolores O'Riordan cantò "Zombie", storia e significato della canzone manifesto dei Cranberries
Quando Dolores O'Riordan cantò "Zombie", storia e significato della canzone manifesto dei Cranberries
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni