È iniziata la corsa al titolo di canzone dell'estate, dopo l'uscita dei brani "Shimmy Shimmy" di Takagi, Ketra e Giusy Ferreri e "Pa Ti" di Baby K, ma non potevano mancare i protagonisti dell'estate 2020: la coppia Ana Mena – Rocco Hunt. Il duo italo-spagnolo ha pubblicato lo scorso 4 giugno "Un bacio all'improvviso", una melodia che trasporta l'ascoltatore in una notte stellata, la musica e le passioni sono lo sfondo per la nuova hit, che cercherà di ripetere il successo di "A un passo dalla luna". Un obiettivo difficile, soprattutto dopo i numeri raccolti dalla hit del 2020, dai 9 platini tra Italia e Spagna, agli oltre 350 milioni di stream digitali. Il brano è stato prodotto da Zef.

La penna di platino di Rocco Hunt

Difficile non riflettere sulla qualità autorale di artisti come Federica Abbate, ma soprattutto Rocco Pagliarulo, in arte Rocco Hunt, che negli ultimi anni ha firmato i più grandi successi italiani estivi. Un processo che ha visto negli anni il cantante dividersi tra la sua carriera musicale intesa come cantante, e quella autorale per le migliori voci della musica italiana. Basti pensare a successi come "Karaoke" e "Mambo Salentino" di Boomdabash e Alessandra Amoroso, entrambi scritti dal rapper salernitano, che hanno poi collezionato 8 platini insieme. La collaborazione con i Boomdabash è una delle più prolifiche, dai singoli "Don't Worry" e "Per un milione" a "Portami con te", ma la coppia con Federica Abbate ha sviluppato anche la hit "Roma – Bangkok" di Baby K e Giusy Ferreri. Nelle scorse settimane è stato anche il turno di Clementino, per la prima volta, nell'esibire una hit estiva scritta dal collega e amico: il brano in questione è "Senorita", che vede la partecipazione di Nina Zilli.

Il significato di Un bacio all'improvviso

Squadra che vince non si cambia. Assolutamente. Sembrano averlo capito Rocco Hunt e Ana Mena, che dopo il successo da 9 platini di "A un passo dalla luna", sono ritornati in studio con l'intenzione di registrare il nuovo successo dell'estate. Il risultato è "Un bacio all'improvviso", in cui i due artisti catapultano l'ascoltatore in una festa sulla spiaggia, in un dialogo tra i due cantanti che sembrano avvicinarsi, con lo sguardo, con la voce, rivelandosi pian piano l'uno all'altro. Rocco Hunt, per l'occasione Rocky poeta urbano, canta un trasporto passionale, istintivo a tal punto da far perdere le coordinate: "A due passi dal mare, perdo il conto del tempo che se stiamo insieme scompare, non so dirti quello che sento". Un sentimento così forte che esplode nel ritornello con la voce di Ana Mena, che quasi prova a sottrarsi al destino di quella notte, senza però riuscirci: "Un bacio all'improvviso, ti voglio e non lo dico, lo leggo sul tuo viso, non credere al destino, che prima ci allontana e poi ti porta qui da me".

Il testo di Un bacio all'improvviso

Ehi Ana Mena
Poeta urbano

Quello che provo io per te
non basterebbe solo una canzone
non mi potrei confondere
ti troverei in un mare di persone

Voglia di festa
ma il tuo nome in testa

mi ritorna ogni volta che
i tuoi occhi i miei dubbi cadono
e so che hai bisogno di me

Ancora io e te
il vento dell'estate ti riporta qui da me
voglio dirti che
alcune cose accadono e non sempre c'è un perché

Un bacio all'improvviso
ti voglio e non lo dico
lo leggo sul tuo viso
non credere al destino
che prima ci allontana
e poi ti porta qui da me

A due passi dal mare
perdo il conto del tempo
che se stiamo insieme scompare
non so dirti quello che sento

guardiamo il cielo mentre
si accendono le stelle
vorrei fosse per sempre

Ancora io e te
il vento dell'estate ti riporta qui da me
voglio dirti che
alcune cose accadono e non sempre c'è un perché

Un bacio all'improvviso
ti voglio e non lo dico
lo leggo sul tuo viso
non credere al destino
che prima ci allontana
e poi ti porta qui da me

Tu sei quello che rimane
quando tutti vanno via
e si dividono le strade
in fondo cosa vuoi che sia

Ancora io e te
il vento dell'estate ti riporta qui da me
voglio dirti che
alcune cose accadono e non sempre c'è un perché

Un bacio all'improvviso
ti voglio e non lo dico
lo leggo sul tuo viso
non credere al destino
che prima ci allontana
e poi ti porta qui da me

Ana Mena
dimelo Rocky
poeta urbano