15 Giugno 2022
10:14

I BTS annunciano una lunga pausa per i lavori da solisti e l’etichetta HYBE crolla in borsa

A pochi giorni dall’uscita di “Proof”, i BTS hanno annunciato una lunga pausa per permettere ai membri di concentrarsi sui progetti solisti.
A cura di Vincenzo Nasto
BTS 2022, screenshoot video ufficiale
BTS 2022, screenshoot video ufficiale "Festa 2022" su YouTube

I BTS si prendono una lunga pausa musicale. Un fulmine a ciel sereno è ciò che ha colpito la più grande fanbase musicale nel mondo: l'Army del gruppo K-Pop BTS. Nelle scorse ore, a sorpresa, sul profilo ufficiale YouTube del gruppo è apparso il video di una festa, una celebrazione tra i sette membri, a una settimana dall'uscita di "Proof". Il progetto, in tre CD, ripercorre la storia musicale dei BTS, integrata con alcuni singoli solisti dei componenti della band, e potrebbe essere l'ultimo progetto del gruppo per molto tempo, soprattutto dopo le rivelazioni dei protagonisti. Durante la FESTA, una celebrazione durata un'ora con i sette membri che hanno chiacchierato inizialmente sull'evoluzione della band e su come la loro musica abbia influenzato le nuove generazioni, il fondatore della band, RM, ha parlato di quanto fosse necessario prendersi una pausa, dopo il grande successo internazionale, arrivato dopo "Butter" e "Permission to Dance".

In un momento storico in cui la parabola dei BTS sembrava stesse definendo la direzione della musica, non più solo orientale, il gruppo ha deciso di prendersi una pausa, un congedo, dalle scene internazionali. Una scelta che arriva improvvisa e che ha scatenato l'Army, i fan più vicini al gruppo, dopo l'uscita negli scorsi giorni di "Proof", a questo punto l'ultima testimonianza della band per chissà quanto tempo. L'ufficialità è arrivata nelle scorse ore, con l'annuncio della band durante una FESTA, una cena di un'ora tra tutti e sette i membri della band, destinata al canale YouTube ufficiale del gruppo. Dopo 20 minuti di ringraziamenti per i propri fan, per la vicinanza dimostrata in questi anni di grandi successi, il fondatore RM ha incominciato a intavolare il discorso: "Ho iniziato a fare musica e sono diventato BTS perché avevo un messaggio per il mondo. Per me, era come se il gruppo BTS fosse alla mia portata fino a On e Dynamite, ma dopo Butter e Permission to Dance, non sapevo più che tipo di gruppo fossimo. Per noi il messaggio è stato sempre importante, ma ora era come se non ci fosse più. Non so che tipo di storia dovrei raccontare adesso".

Anche Jimin ha commentato le parole di RM, affermando: "Penso che ora stiamo iniziando a capire a che tipo di artisti ognuno di noi vuole essere, per essere ricordati dai nostri fan. Penso che sia per questo motivo che stiamo attraversando un periodo difficile in questo momento, stiamo cercando di trovare la nostra identità ed è un processo estenuante e lungo". Una stanchezza che si è tradotta nella decisione di lasciare per un po' i fili della band, per dedicarsi a progetti solisti. Una pausa che sembra molto diversa rispetto a quella del 2021, quando i BTS comunicarono la necessità di dover staccare e di "riprendersi e ricaricarsi di energia creativa". Nel frattempo, il primo a salire sul palco da solista sarà proprio J-Hope, uno degli headliner del Loolapalooza il prossimo mese, quando a Chicago si esibirà con Dua Lipa, J. Cole e i Metallica.

La notizia ha lasciato di stucco i fan, ma non gli investitori in HYBE, l'etichetta che gestisce i destini musicali dei sette membri della band K-Pop. Infatti dopo l'annuncio della pausa della band, un momento di riflessione per i progetti solisti, le azioni sono scese del 28% nella prima ora, con la società che ha perso oltre 1,7 milioni di dollari in un pomeriggio. Un trend negativo che si protrae da mesi, con la HYBE che da inizio 2022, ha visto scendere le sue azioni del 60%. Nel frattempo, c'è chi indica nella leva militare un altro dei motivi per cui la band ha deciso di prendersi una pausa dalle scene musicali. Come riportato qui un mese fa, l'esenzione dalla leva militare per i sette membri dei BTS non potrebbe essere più rinviata, soprattutto per raggiunti limiti d'età, che erano già stati rinviati da 28 a 30 anni, per il bene della band. Una soluzione che potrebbe pesare sul destino della band, ma in generale della corrente K-Pop alla conquista dell'Occidente.

Testo e significato di More, dopo la pausa con i BTS, J-Hope vuole di più dalla sua musica
Testo e significato di More, dopo la pausa con i BTS, J-Hope vuole di più dalla sua musica
La pausa non ferma il successo dei BTS: la band coreana fa la storia anche con “Proof”
La pausa non ferma il successo dei BTS: la band coreana fa la storia anche con “Proof”
Il ritorno di Anastasio mescola rap, jazz e pop:
Il ritorno di Anastasio mescola rap, jazz e pop: "Torno più maturo ma non pacificato"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni