Forse è solo un caso che nello stesso giorno escano i video di due dei rapper più seguiti d'Italia: uno, Fabri Fibra, precursore del rap da classifica, dei grandi numeri, di "Bugiardo" e "Tranne te", che chiamo Gianna Nannini a duettare in "In Italia" e dall'altra parte Fedez, uno di quelli che il rap in classifica lo ha tenuto più di tutti nel 2013 e che s'è ripreso la prima posizione con "Pop-Hoolista", l'ultimo album uscito nel 2014.

Un caso – sicuramente – che Fibra decida di uscire proprio oggi, 7 aprile, col suo nuovo album "Squallor", lanciando un singolo "Il rap nel mio Paese", in cui compare anche Fedez, che ha lanciato, lo stesso giorno, il nuovo video de "L'amore Eternit". E il richiamo, però, non è affatto bonario. Nell'ambiente si chiama dissing – e Fibra non è uno che si tira indietro quando si tratta di polemizzare coi propri colleghi -, ovvero la pratica di disprezzare in rime qualcuno. Quella di Fibra è una risposta in musica a qualche affermazione passata di Fedez che ad esempio lo criticò indirettamente quando Mika ammise di apprezzare il rapper di Senigallia e in tutta risposta, col sorriso sulle labbra, Fedez sottolineò: "Ascolti del rap un po' di merda".

E come fatto già in passato con Vacca (citato nel pezzo, con rispetto), Fibra non le manda a dire e nel pezzo di lancio, in cui critica quello il rap odierno ["Il rap nel mio paese, non essere scortese, 30 in store al mese, vende il disco che è in tele (…) nessuno esiste se le telecamere non sono accese"] e continua con un esplicito "tatata tutti la stessa metrica, sembra la tarantella, io ti rimando a scuola col microfono nella cartella", prima di parlare del rapper, giudice di X Factor

“Non ci si crede, chi mi ascolta si rivede, odia i rapper banali, chi li produce e chi li segue, dieci in comunicazione, non uso mai l’inglese, ora faccio un’eccezione: Fuck Fedez”

che torna a fare riferimento al collega quando rappa: "Sono andato in tele e tutti dicevano ‘Belle rime', resta qui a condurre in qualche talent. Sì, Bella fine!"

Nessuna risposta da parte di Fedez, per ora, che si gode il TT su Twitter, dove l'hashtag #LAmoreEternit è là sopra, in cima. Chissà se l'autore di "Pop-Hoolista" tornerà a gettarsi in una polemica, dopo quella che l'ha visto protagonista con Jovanotti e Salvini. Per ora, almeno sui social, silenzio.