22 CONDIVISIONI

Chi sono gli artisti emergenti di Spotify Radar Italia: da Icy Subzero a Camilla Magli

Ecco chi sono i sei artisti scelti per Spotify Radar Italia 2023: Asteria, Assurditè, Camilla Magli, Icy Subzero, Naska e PiazzaBologna.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Vincenzo Nasto
22 CONDIVISIONI
Spotify Radar Italia 2023, foto di Comunicato Stampa
Spotify Radar Italia 2023, foto di Comunicato Stampa

È stata annunciata nelle scorse ore la terza edizione di Spotify Radar Italia, l'iniziativa della piattaforma di streaming nata per supportare i talenti emergenti nei vari paesi e che mira far conoscere agli utenti la storia e l'essenza degli artisti selezionati dentro e fuori la piattaforma. Il progetto, arrivato al terzo anno, ha visto nelle passate edizioni la partecipazione di futuri Big come Blanco, Ariete, Venerus, Mara Sattei e Rhove. Quest'anno invece, sono sei gli artisti selezionati per la playlist e i piani marketing personalizzati: Asteria, Assurditè, Camilla Magli, Icy Subzero, Naska e PiazzaBologna.

Il successo di Blanco, Rhove ed Ariete nelle scorse edizioni

Un progetto di Spotify che nelle ultime due edizioni ha visto l'ascesa di artisti come Blanco, che ha registrato una crescita nel numero degli stream di oltre il 3000%, ha vinto Sanremo 2022 assieme a Mahmood con Brividi, che ha conquistato il record di canzone più ascoltata in un solo giorno in Italia nella storia di Spotify. Un esempio che ha superato i confini internazionali è quello di Rhove, che ha addirittura raggiunto Radar Global di Spotify, a conferma del potenziale internazionale della musica italiana: ha visto i suoi ascolti giornalieri aumentare del 775% dopo l’iniziativa. Inoltre, la sua Shakerando è salita sul podio come seconda fra le canzoni più ascoltate in Italia nel 2022. Tra le artiste invece a esibirsi anche sul palco del Festival di Sanremo 2023, c'è Ariete che ha aumentato i suoi ascoltatori mensili del 560%. Ma chi sono gli artisti di Spotify Radar Italia 2023?

Assurditè

Nome d'arte di Chiara Balzan, cantautrice classe 99, Assurditè è tra le curiosità dell'Indie Pop milanese. Dopo aver iniziato gli studi musicali a 11 anni, nel marzo 2020 pubblica Altro da dire e Bacio a distanza, che fanno da apripista l'anno successivo a Flora. Per adesso è tra i suoi singoli più ascoltati, che le ha regalato anche la cover della playlist Fresh Finds di Spotify, seguita da Vorrei che fosse odio, che entra nel suo Ep d'esordio Assurditè. Si è esibita lo scorso anno sul palco del MI AMI.

Asteria

Nome d'arte di Anita Ferrari, anche lei classe 1999 da Bergamo: il suo nome prende ispirazione dalla dea greca delle stelle. Dopo aver vinto il Premio Bindi nel 2021, ha pubblicato per Ada Music Italy il singolo Ancora nel 2022. L'universo pop in cui viaggia la giovane cantante ricorda le nuove sonorità urban USA e Domopak, per adesso il suo brano più ascoltato, riesce a restituire anche un piccolo sprazzo del suo talento nella scrittura. Nel 2022 è entra anche a far parte della Double Trouble, l'etichetta di Jacopo Pesce e Max Brigante.

Camilla Magli

È sicuramente l'icona pop della lista: Camilla Magli ha nella sua carriera già collaborato con artisti del calibro di Mahmood, Bresh, BigMama e Franco126. La cantautrice pugliese, trasferitasi a Milano all'età di 17 anni per studiare canto, ha partecipato nel 2014 a X Factor nel team di Victoria Cabello, mentre sette anni dopo è stata tra le vincitrici di Area Sanremo con il brano Il fumo uccide, scritto in collaborazione con Mahmood. Lo scorso settembre ha pubblicato il suo primo Ep Cielo Blu, composto da 5 tracce in cui figurano collaborazioni con Bresh e BigMama oltre che Franco126 come autore.

Icy Subzero

Nome d'arte del rapper romano classe 1999 Matteo D'Alessio, Icy Subzero fa parte della nuova generazione urban italiana: dopo aver firmato già un contratto in Sony, ha conquistato dischi di platino e d'oro con i singoli Mujer, da 44 milioni di stream, ed Ego con 31 milioni di ascolti. Il suo primo disco, Sottozero, è stato apripista per il pubblico mainstream, ma anche per una delle collaborazioni più interessanti della sua discografia: HOE+HARD con Tony Effe.

Naska

Ma se Icy Subzero è il più ascoltato della lista, Naska, aka Diego Caterbetti è sicuramente tra coloro che hanno vissuto già il percorso più intenso all'interno del mercato discografico. Dopo aver iniziato il suo percorso con lo psudonimo Naska, ha pubblicato l'Ep ALO/VE per Sony, un'etichetta che lascerà dopo pochi mesi, per concentrarsi sulla sua evoluzione su Twitch, piattaforma che gli permette di autofinanziarsi il suo primo progetto musicale. Il suo punk rock, racchiuso nell'album d'esordio Rebel, verrà seguito da anche dalla collaborazione con Lo Stato sociale nel 2023, dal titolo Che benessere!?.

Piazzabologna

Collettivo facente parte del roster dell'Isola degli Artisti, è una delle realtà indie più interessanti del panorama italiano. Dopo aver pubblicato lo scorso maggio 30° all’ombra e a luglio Maledetto Paolo Fox, a ottobre firmano con Antonello Venditti il singolo Per sentirsi meno soli: quasi due milioni di ascolti su Spotify. Tra Piazzabologna e Asteria, una delle sei artiste scelte per la Spotify Radar Italia, c'è anche un brano in collaborazione dal titolo Jack e lacrime, che per adesso è fermo a 70mila stream.

22 CONDIVISIONI
Chi è Icy Subzero: "Faccio musica perché ho sofferto, cerco ancora il mio posto nel mondo"
Chi è Icy Subzero: "Faccio musica perché ho sofferto, cerco ancora il mio posto nel mondo"
Wrapped Spotify, nelle classifiche dominano rap e Maneskin: Sfera Ebbasta il più ascoltato in Italia
Wrapped Spotify, nelle classifiche dominano rap e Maneskin: Sfera Ebbasta il più ascoltato in Italia
Spotify Wrapped 2022: la classifica dei cantanti più ascoltati in Italia e nel mondo
Spotify Wrapped 2022: la classifica dei cantanti più ascoltati in Italia e nel mondo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views