video suggerito
video suggerito

Morte di Dolores O’Riordan, dagli USA: “Fu overdose di Fentanyl, la droga che uccise Prince”

L’ultima indiscrezione a proposito della morte di Dolores O’Riordan arriva dall’America. Secondo il Santa Monica Observer,la cantante dei Cranberries sarebbe morta per “overdose di Fentanyl, come Prince”.
A cura di Stefania Rocco
212 CONDIVISIONI
Immagine

Arriva dagli Stati Uniti l’ultima indiscrezione a proposito della morte di Dolores O’Riordan, la cantante dei Cranberries morta a Londra il 15 gennaio scorso a 46 anni. Secondo quanto scrive il Santa Monica Observer, l’artista che ha segnato indelebilmente il panorama musicale firmando titoli come "Zombie e Linger" sarebbe morta per overdose di Fentanyl, la stessa sostanza che aveva già provocato la morte di Prince. Si tratterebbe di una droga con effetti addirittura più potenti dell’eroina. Il Fentanyl sarebbe stato ritrovato dalla polizia all’interno della sua camera d’albergo.

La morte ufficialmente classificata come non sospetta

Va ripetuto che si tratta di un’indiscrezione. Ufficialmente, la morte di Dolores O’Riordan è stata classificata come “non sospetta”, un aggiornamento arrivato da Scotland Yard e diffuso dalla CNN. Gli amici dell’artista avevano parlato di una profonda depressione, una patologia della quale pare soffrisse da tempo. Dolores aveva già tentato il suicidio nel 2013. Fu lei stessa a raccontarlo nel corso di un’intervista rilasciata al British Telegraph: “Forse non sono andata fino in fondo per i miei figli”.

In centinaia ai funerali dell’artista

In centinaia hanno raggiunto la chiesa di Ballybricken il 23 gennaio scorso per rendere l’ultimo saluto a Dolores O’Riordan. Oltre al pubblico accorso per salutarla, era presenta la sua famiglia al completo, compresi i figli, Taylor, Molly e Dakota, accompagnati dalla nonna Eileen, madre di Dolores, dalla sorella Angela, dai fratelli Terence, Brendan, Donal, Joseph e PJ, e dall'ex marito Don Burton.

La morte di Dolores O’Riordan

Dolores O’Riordan è morta in circostanze che non sono state definite sospette il 15 gennaio 2018. Il suo corpo è stato ritrovato all’interno di una camera d’albergo a Londra. Fu il suo addetto stampa a confermarlo: “I membri della sua famiglia sono devastati nell'apprendere la notizia e hanno chiesto che sia rispettata la loro privacy in un momento così difficile. La cantante si trovava in Inghilterra con la band irlandese dei Cranberries per una sessione di registrazioni. Non ci sono al momento ulteriori dettagli”.

212 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views