Lo scorso 27 aprile veniva pubblicato "Rinascerò, Rinascerai", l'ultimo brano scritto da Stefano D'Orazio prima della scomparsa avvenuto il 6 novembre. Il brano racconta la forza degli italiani, soprattutto dei cittadini di Bergamo, città più colpita dalla prima ondata in Italia di Covid-19. Roby Facchinetti – che ha coscritto il brano – ha pubblicato nelle scorse ore su Instagram una nuova versione giapponese, arrangiata e diretta dal maestro Hirofumi Misawa.

La versione giapponese

"Rinascerò, Rinascerai" è l'ultimo brano scritto dall'ex membro dei Pooh Stefano D'Orazio, prima della sua scomparsa avvenuta lo scorso 6 novembre. Il brano, pubblicato a fine aprile in streaming digitale, è stato dedicato agli italiani, soprattutto ai bergamaschi, uno dei popoli più colpiti dalla prima ondata in Italia di Covid-19. A cantarlo è Roby Facchinetti – che ha scritto la musica -, bergamasco d'origine, che insieme a D'Orazio ha devoluto tutti i proventi all'ospedale Papa Giovanni XXIII. Nelle scorse ore Roby Facchinetti ha pubblicato sul proprio profilo Instagram una nuova versione del brano, arrangiata dal maestro giapponese Hirofumi Misawa. Il brano, interpretato da un coro polifonico, è una dedica all'ultimo brano scritto dal membro dei Pooh, una figura in grado di attraversare oceani e continenti.

Il messaggio di Roby Facchinetti

Roby Facchinetti, sul suo profilo Instagram, oltre alla condivisione del video dell'arrangiamento del maestro Hirofumi Misawa, ha voluto anche lasciare un suo messaggio in ricordo a una delle persone con cui ha attraversato la sua vita, la sua carriera musicale: "Cari amici, questa è una nuova e particolare versione giapponese di ‘Rinascerò, rinascerai', eseguita da un coro polifonico, arrangiato e diretto dal Maestro Hirofumi Misawa. Sono convinto che questa nuova versione di "Rinascerò rinascerai", piacerà molto anche al nostro Stefano".