Molti media sudcoreani hanno riportato la notizia del tentato suicidio di Goo Hara, star del K-Pop, il pop sudcoreano che da anni è un fenomeno enorme tra il pubblico giovanissimo di tutto il mondo, come dimostra l'enorme successo negli Stati Uniti e non solo dei BTS, band che lo scorso anno è arrivata per due volte in cima alla classifica degli album più venduti negli States. Impresa non da poco per un prodotto d'importazione soprattutto in campo musicale. Stando a quanto scrive la CNN la cantante avrebbe scritto un messaggio – poi cancellato – su Instagram in cui salutava tutti: "Arrivederci" si leggeva e successivamente sarebbe stata trovata in fin di vita  nella sua casa di Seoul nel distretto di Gangnam – diventato famoso in Italia grazie al successo del tormentone del rapper Psy – come hanno reso note le forze dell'ordine del posto.

Il messaggio ai fan

Sempre la CNN – che riporta un sito giapponese, paese in cui la cantante ha un seguito enorme – scrive che la cantante si sarebbe successivamente scusata per "aver causato preoccupazione e subbuglio in tutti i suoi fan. Mi sto riprendendo, si sono accumulate varie cose e ne ho sofferto molto ma si sto preparando a queste sfide e lavorerò per mostrarvi il mio lato migliore, quello in salute". Pare che nei mesi scorsi la cantante fosse impegnata in un disputa legale contro il suo ex fidanzato Choi Jong-bum accusato di averla ricattata minacciando di mostrare dei video privati dei due. L'uomo nega tutte le accuse, ma la causa prosegue e la cantante era stata chiamata a testimoniare nei giorni scorsi.

La depressione nel K-Pop

La Hara non è la prima star del K-Pop ad affrontare il peso enorme del successo e di questo montare del fenomeno musicale, sono vari, infatti, i cantanti che nel passato prossimo hanno dovuto affrontare problemi di depressione e c'è anche chi non ha retto il peso, come Jonghyun, della band Shinee che si è ucciso nel dicembre 2017 o anche Seo Minwoo dei 100% che lo scorso anno è stato trovato senza vita nel suo appartamento, mentre un altro artista, Brian Joo, membro dei FlyToTheSky disse proprio alla CNN che aveva sofferto di depressione.