Bugo torna al Festival di Sanremo 2021 con la canzone "E invece sì": è passato un anno dalla sua esibizione insieme a Morgan con "Sincero" e dal conseguente abbandono del palco.

Con il suo brano, Bugo immagina un mondo perfetto, animato da un senso di rivalsa per inseguire sogni solo apparentemente lontani. Ecco il testo, il video e il significato di E invece sì, la canzone di Bugo a Sanremo 2021.

Il testo di E Invece sì, la canzone di Bugo a Sanremo 2021

Autori: C. Bugatti – A. Bonomo – S. Bertolotti – C. Bugatti – A. Bonomo
Ed. Edizioni Curci/Tetoyoshi Music Italia
Milano – Nizza Monferrato (AT)

Le metropolitane vanno molto veloci
I giornali gratis
La radio
Le voci
Bella la campagna ma mi rende un po’ triste
Vorrei comprare un disco ma non ho il giradischi
Vorrei fare l’arbitro ma non mi piacciono i fischi
Il superfluo è a volte più importante
Scriverò il nostro nome sui portoni
Anche se mi dici
Cristian cresci, stai su dritto
Grazie ma io
Voglio immaginarmi che non ho sbagliato
E che il paradiso è il mio supermercato
Con la birra in saldo e il poster di Celentano
È meglio così
Voglio immaginarmi che anche un dittatore
S’innamora, vomita e poi si commuove
Che davvero non ci avranno mai capiti
E invece sì
Na na na na na
Vorrei pensare che Ronaldo non sia perfetto
Vorrei essere onesto ma non timbro il biglietto
Chiamare mio papà per dirgli che sto bene
Scriverò le risposte sulla mano
Anche se mi dici
Cristian sveglia, perdi il treno
Grazie ma io
Voglio immaginarmi che non ho sbagliato
E che il paradiso è il mio supermercato
Con la birra in saldo e il poster di Celentano
È meglio così
Voglio immaginarmi che anche un dittatore
S’innamora, vomita e poi si commuove
Che davvero non ci avranno mai capiti
E invece sì
E tu gridami addosso
Che va bene lo stesso
E tu gridami addosso
Cristian cresci, stai su dritto
Grazie ma io
Voglio immaginarmi che non ho sbagliato
E che Ringo Starr è il mio miglior amico
Che io e lei lo abbiamo fatto e le è piaciuto
Si dice così
Voglio immaginarmi che anche un dittatore
S’innamora, vomita e poi si commuove
Che davvero non ci avranno mai capiti
E invece sì
E invece sì

Sanremo 2021, il significato di E Invece sì: di cosa parla la canzone

Nella scorsa edizione del Festival di Sanremo, la sua uscita durante l'esibizione del brano "Sincero" con Morgan, è stata una delle immagini più forti della kermesse musicale. Quest'anno Cristian Bugatti, in arte Bugo, ritorna con una consapevolezza ancora maggiore al Festival di Sanremo, presentando il brano "E invece sì". Un brano che anche avendo tratti indie, partendo dalla scrittura, ma anche nella melodia, l'artista ha voluto inserire nel repertorio della musica leggera italiana. "E invece sì" è un urlo contro l'establishment, è il racconto di qualcosa di impossibile che solo con la forza di volontà può essere raggiunto, come quando Bugo canta: "Scriverò il nostro nome sui portoni, anche se mi dici Cristian cresci stai su dritto. Grazie, ma io voglio immaginarmi che non ho sbagliato". La voglia di rivalsa musicale e personale è un altro tratto caratteristico del brano, così come un senso di nostalgia che accompagna molte canzoni del cantautore.

Bugo a Sanremo 2021

Dopo il grande successo nel 2020 con la pubblicazione dei brani "Sincero", con cui ha gareggiato al Festival di Sanremo 2020, e con "Mi manca", singolo di successo in collaborazione con Ermal Meta, Bugo arriva al suo secondo Festival di Sanremo con una consapevolezza forte. Come già annunciato durante l'intervista che ha rilasciato a Fanpage.it, lo spirito da esordiente non è sparito, ma continua a essere vivo in lui. Il cantante, originario di Rho, non si è fatto distrarre dalle polemiche avvenute lo scorso anno per il diverbio con Morgan, ma ha affermato di aver voluto presentare un singolo ad Amadeus senza pensare al resto. Una scelta giusta, visto che il direttore artistico di Sanremo lo ha voluto tra i 26 artisti big partecipanti.