Francesco Gabbani
in foto: Francesco Gabbani

Se il 2016 era stato un ottimo anno per Francesco Gabbani, vincitore delle Nuove proposte del Festival di Sanremo, il 2017 è certamente qualcosa in più. Anzi, molto più di qualcosa. Nonostante quella vittoria, infatti, e anche i buoni risultati di "Amen", gabbani non era considerato tra i campioni di incassi o streaming di quella stagione e il rischio, dopo l'enorme gavetta e un'importante vittoria, di tornare fuori dai riflettori non era un'ipotesi così fantasiosa, considerato anche come quella categoria, negli ultimi anni, non aveva avuto tutti talenti che sarebbero sbocciati gli anni successivi. Quello degli anni 90 era un altro mondo.

Da Sanremo a Sanremo

Eppure, quello è stato un trampolino che è servito a costruire qualcosa che alla fine si rivelerà più importante di quanto chiunque potesse immaginare.  L'annuncio della partecipazione tra i Big fu velocemente archiviato come la classica opportunità che il festival dà a chi ha contribuito allo spettacolo dell'anno prima e durante l'ascolto per la stampa, nonostante l'accoglienza positiva, mai il nome del cantante di Carrara era stato tra i papabili per la vittoria finale, anche perché la vincitrice annunciata c'era già: Fiorella Mannoia. Insomma, bravo Gabbani, ma giusto per le statistiche secondarie.

La vittoria inaspettata a Sanremo

Questa era l'idea prima della partenza del festival, ma è bastata la prima esibizione di "Occidentali's Karma" e il disvelamento al pubblico di questa canzone che di sanremese aveva poco, con un testo che citava teorie sconosciute e un po' new age (facendosene beffe), un maglione color pastello e il balletto col gorilla per spedire, improvvisamente, Gabbani tra coloro che potevano, almeno, ambire a una posizione alta. Il risultato finale, oggi, lo conosciamo tutti, ma nonostante l'annuncio del vincitore e un video partito a razzo il rischio di perderlo non era sfumato.

L'Eurovision e "Magellano"

Lo stesso cantante era stato colto impreparato da quella vittoria al punto che l'album non era pronto e non lo sarebbe stato ancora per qualche mese. La bravura sua e del suo entourage, però, è stata quella di sfruttare la meglio la visibilità che avrebbe avuto ancora, almeno fino alla partecipazione all'Eurovision Song Contest. Oltre a una canzone che ha sbaragliato un po' di record, diventando un vero e proprio tormentone, senza bisogno di aspettare il caldo e l'estate, anzi, mantenendosi in heavy rotation per tanti mesi, riuscendo a tirare una volata lunghissima anche all'album "Magellano" che sarebbe volato in testa alla classifica FIMI dei più venduti.

Views, platini, premi: tutti i numeri di Gabbani

Oggi "Occidentali's Karma" ha oltre 170 milioni di visualizzazioni, seconda, per adesso, solo a "Roma-Bangkok" tra i video italiani più visti su Youtube, ma detiene il titolo della canzone con maggiori visualizzazioni in 24 ore, oltre a essere quello più visto nella storia dell’Eurovision Song Contest, dove il cantante sarebbe arrivato tra i favoriti, pur non riuscendo a portare a casa il primo posto. Impressionanti i numeri in streaming, ma ancora c'era la sensazione che quel singolo sarebbe rimasto l'unico a sfondare veramente. Ma anni di gavetta ed esperienza e quella volata, invece, hanno spinto tutti i singoli del cantante a posizioni importanti e così il secondo "Tra le granite e le granate", uscito a maggio, è risultato uno dei tormentoni dell'estate 2017, superando, ad oggi, le 50 milioni di views e risultando il brano più trasmesso dalle radio italiane durante l'estate 2017. "Pachidermi e pappagalli" e "La mia versione dei ricordi" sono gli ultimi due singoli estratti da "Magellano" che pur senza aver avuto il successo dei primi due hanno contribuito a rendere questo 2017 speciale per il cantante che chiude il 2017 con un platino per "Magellano", cinque per "Occidentali's Karma" e due per "Tra le granite e le granate", con il singolo sanremese che è stato incoronato come il video italiano più visto nel 2017 e il video italiano più veloce di sempre a raggiungere 100 milioni di visualizzazioni.

La festa di gennaio a Firenze

Non poteva esimersi, Gabbani, dal festeggiare con un live speciale, dopo un tour estivo da migliaia di spettatori, e per questo il prossimo 20 gennaio al Mandela Forum di Firenze, esibendosi per la prima volta in un palazzetto. Un concerto che oltre a essere una festa, sarà anche uno spartiacque per il cantante che dovrà cominciare a lavorare sul suo prossimo album, quello della conferma. Per quanto riguarda i biglietti del concerto, organizzato da International Music and Arts, sono disponibili in prevendita sui circuitiTicketOne e Boxol.