Due settimane in top 10 per Giordana Angi che alla terza ha dovuto cedere e scendere di qualche posizione abbandonando quella soglia e finendo oltre la ventesima posizione con il suo primo album "CASA" che questa settimana è alla posizione 22 della classifica FIMI degli album più venduti della settimana, crollando di 14 posizioni dal momento che la scorsa settimana era in ottava e quella precedente, ovvero quella d'esordio era sesta. Non era riuscita a raggiungere il podio la cantante italo francese che è tra le protagonista delle fasi finali di Amici, il talent di Maria De Filippi che in questi ultimi anni ha regalato tanti artisti alle prime posizioni della classifica, a causa forse anche della scelta di farla uscire ben prima della fine della trasmissione, impedendole, quindi una promozione fatta di un instore massiccio, cosa che probabilmente avverrà appena la cantante uscirà: per adesso si giocherà le semifinali, quindi bisognerà aspettare sicuramente qualche giorno.

Una gavetta lunga tanti anni

Giordana Angi sta vivendo un periodo d'oro, comunque, frutto di anni e anni di gavetta, tentativi non riuscitissimi – come la partecipazione al Festival di Sanremo – ma anche la capacità di giocarsi le carte giuste a cui si è aggiunto un pizzico di fortuna, come l'ascolto di alcuni suoi pezzi da parte di Tiziano Ferro che se ne è innamorato al punto da cominciare a scrivere con lei e affidarle anche canzoni importanti, come ad esempio, sarà "Accetto miracoli", quella che dà il nome al nuovo album del cantante di Latina. Un'esperienza che ha portato Giordana Angi a scrivere anche per Nina Zilli e Carmen e soprattutto a ricevere la fiducia di Laura Pausini che le ha chiesto, appena fuori di lì, di collaborare anche con lei.

In attesa degli instore

CASA, insomma, è il coronamento di un sogno per la cantante e probabilmente vivrà una seconda vita appena la cantante uscirà dalla scuola di Maria De Filippi, quando gli streaming cresceranno, lei potrà giocarsela anche con gli instore e gli incontri coi fan e anche cresceranno anche le intervista. Per adesso è riuscita a ottenere risultati grazie alla canzone che dà il nome all'album, ma anche pezi come "Ti ho creduto", che parla di abusi sui minori o "Quante volte ad aspettarti", lettera a un padre assente