Gigi D’Alessio (Photo Federico Guberti / LaPresse)
in foto: Gigi D’Alessio (Photo Federico Guberti / LaPresse)

Ride al telefono Gigi D'Alessio quando gli parliamo della canzone belga che riprende la sua "Fotomodelle un po' povere" e tornata in auge grazie alla Radiazza. Durante la trasmissione condotta da Gianni Simioli, infatti, un ascoltatore belga ha fatto notare come la canzone del fiammingo Wesly Bronkhorst intitolata "Jij en ik" fosse praticamente identica a uno dei successi storici del cantante napoletano "Fotomodelle un po' povere". Una vera e propria cover anche se il testo (ci siamo fatti aiutare dal traduttore di Google) non sarebbe una semplice trasposizione della canzone di D'Alessio che la prende a ridere.

Le parole di D'Alessio

"Onestamente non lo so se è una cover, adesso non riesco neanche a controllare, siamo nel pieno delle prove di ‘Figli di un Re Minore‘" dice D'Alessio al telefono con Fanpage.it. A Simioli il cantante aveva stemperato il tutto invitando ufficialmente il cantante fiammingo alla tre giorni che lo vedrà impegnato assieme a Nino D'Angelo all'Arena Flegrea di Napoli per una serie di concerti in cui per la prima volta due degli artisti più amati della città si esibiranno insieme, mescolando i propri repertori: "Guarda, saranno tutte hit – ci dice D'Alessio -, solo che non sappiamo ancora quanto durerà lo spettacolo, stiamo scegliendo quali canzoni mettere. Pensa che solo io per le mie scalette scelgo tra una cinquantina di canzoni, ora però il concerto è in due, quindi ci sono anche quelle di Nino" dice divertito il cantante.

L'ironia dei fan del cantante

I fan, però, hanno colto l'occasione per sottolineare la coincidenza nei commenti del video della canzone in fiammingo: "This is a napolitan song, the original name is "Fotomodelle un po' povere" (1995) the singer is Gigi D'Alessio" scrive Vincenzo, mentre Simko scherza "Ypou copy Fotomodelle un po' povere, a Gigi D'Alessio song, my friend", e, citando proprio l'originale "Ce può mettere mezz'ora pecchè ‘o Vommero è vicino ‘a Sanità", un altro scherza "Ce può mettere mezz'ora pecchè Rotterdam è vicino ad Amsterdam".

Il nuovo album in uscita in autunno

È un periodo pieno per D'Alessio che, a parte controllare, chi si ispira a lui in giro per il mondo e montare e provare una tre giorni di concerti sta anche lavorando al prossimo album che è in fase di chiusura e che, stando a quello che apprende Fanpage, avrà ancora colori sudamericani, tra gli altri, un po' come avvenuto pr i singoli con cui ha anticipato questo nuovo lavoro, ovvero "Quanto amore si dà" e "Domani vedrai". D'Alessio, inoltre, ha anche annunciato due concerti speciali che si terranno il 20 gennaio al Mediolanum Forum di Milano e il 24 gennaio al Palazzo dello Sport di Roma e anticiperanno la tournée mondiale del 2020 e saranno un’occasione per presentare dal vivo i brani del nuovo disco in uscita questo autunno. Qui in basso potete fare il confronto tra la canzone di D'Alessio e quella di Bronkhorst.