Fabio Rovazzi continua a comandare. Arrivano i bilanci della sua casa di produzione, la Raw srl, che mostrano come la webstar, fresca di pubblicazione del nuovo singolo "Faccio quel che voglio", si conferma una vera e propria macchina da soldi. Nei suoi primi mesi di vita, la società ha registrato ben 300mila euro di ricavi. L'utile netto è di quasi 60 mila euro: un bel risultato per il 24enne milanese di Lambrate, nonostante la giovanissima età. "Mi permette di essere più libero di comunicare come voglio io", aveva dichiarato Rovazzi spiegando le ragioni che l'hanno spinto a fondare la Raw.

I dati nel dettaglio

La casa di produzione è stata fondata il 14 aprile del 2017. Rovazzi (nome d'arte d'arte di Fabio Piccolrovazzi) ne è amministratore unico e socio unico, con capitale versato di 10mila euro e un solo dipendente (ulteriori collaboratori vengono coinvolti a seconda del progetto). Andiamo a guardare nel dettaglio i dati del bilancio, riferiti ai nove mesi del 2017. Come riferito da Radiocor, emerge un valore della produzione di 303 mila euro, con ricavi per 293mila euro,  un utile netto di 59.591 euro (pari al 19,7 per cento del fatturato), un risultato operativo di 84mila euro e imposte versate per 24 mila euro. I mesi analizzati sono stati contraddistinti dall'enorme successo riscosso da "Volare", il terzo singolo (dopo "Andiamo a comandare" e "Tutto molto interessante", del 2016), realizzato con la partecipazione di Gianni Morandi.

Il dispiacere per la lite con Fedez

Nelle scorse ore, Rovazzi è tornato a parlare dei dissapori con Fedez: un rapporto che si è interrotto dopo che era nato un sodalizio professionale ma anche una bella amicizia. Il cantante e videomaker ha deciso di lasciare la Newtopia, l'etichetta fondata da Fedez e J-Ax (che anche quest'ultimo ha recentemente abbandonato), perché "in prevalenza discografica", spiegando di essere interessato soprattutto al lato video: "Io ho velleità diverse, volevo creare una mia realtà. Per me, la musica è sempre stata prima da guardare" . A Fanpage.it, alla presentazione di "Faccio quel che voglio", aveva raccontato l'allontanamento dal rapper:

Abbiamo due personalità completamente diverse, due velleità artistiche completamente differenti e chiaramente unendo l'amicizia al lavoro c'è stato anche un divario a livello di amicizia, tutto qua.