Fabio Rovazzi e Fedez (via Instagram Rovazzi)
in foto: Fabio Rovazzi e Fedez (via Instagram Rovazzi)

Passerà anche questo per Fabio Rovazzi, ovvero il periodo delle domande sulla sua lite con Fedez, che da settimane, ormai, fa capolino nelle interviste con cui il videomaker, autore di alcune delle principali hit radiofoniche di questi ultimi due anni ("Andiamo a comandare", "Tutto molto interessante" e "Volare"), sta presentando il nuovo singolo "Faccio quello che voglio" a cui hanno partecipato tanti volti noti della musica e non solo, dal fidatissimo Gianni Morandi ad Al Bano, passando per Diletta Leotta, Nek ed Emma tra gli altri. Da sempre Rovazzi ha spiegato che la musica era una delle sue passioni, non la principale, dal momento che nascendo come videomaker ha sempre visto lo schermo come obiettivo finale. Un paradosso che è stato, però, anche uno dei motivi che lo ha spinto a lasciare la Newtopia, etichetta fondata da Fedez e J-Ax (e da quest'ultimo abbandonata pochi giorni fa), che gli ha dato la spinta iniziale ma che è troppo appiattita sul versante musicale, appunto.

L'intervista col Corriere

Lo aveva spiegato a Fanpage.it durante l'intervista quando, parlando del rapporto con il rapper, spiegò: "Abbiamo due personalità completamente diverse, due velleità artistiche completamente differenti e chiaramente unendo l'amicizia al lavoro c'è stato anche un divario a livello di amicizia, tutto qua" e confermandolo ancora una volta a che in un'intervista al Corriere della Sera in cui, appunto parla del singolo, ma anche un po' della sua vita privata, della compagna Karina Bezhenar, dell'amicizia con Al Bano, del successo e, appunto della sua voglia di Cinema.

I motivi della rottura con Fedez

Una voglia che ha portato all'abbandono dell'etichetta: "La Newtopia era in prevalenza discografica e io ho velleità diverse, volevo creare una mia realtà. Per me, la musica è sempre stata prima da guardare" ha detto prima di rispondere, incalzato dalla giornalista, ancora sulla relazione con Fedez: "Quando litighi o hai un’incomprensione, il tempo aiuta. Sulle scuse, sui motivi, non è che raccontandoli a un giornale migliori le cose" sottolineando come questa rottura sia stata comunque una sofferenza perché "i rapporti sono la cosa più bella nella vita". Infine Rovazzi torna anche sui famosi auguri a Fedez e Chiara Ferragni per la nascita del figlio leone, negando che il problema fosse l'imprenditrice e spiegando: "Mi fa impazzire che tutti cerchino il motivo della rottura… Anche sugli auguri per la nascita del figlio… Non è che se non li vedi su Instagram, non glieli ho fatti".