Sanremo 2018
8 Febbraio 2018
09:54

Ermal Meta e Fabrizio Moro non vanno esclusi da Sanremo secondo i lettori di Fanpage.it

Risultato nettissimo per il nostro sondaggio: secondo l’81% dei lettori Ermal Meta e Fabrizio Moro devono rimanere al Festival. Il duo è a rischio squalifica per l’evidente somiglianza tra “Non mi avete fatto niente” e il brano “Silenzio”, del medesimo autore.
A cura di Valeria Morini
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Sanremo 2018

In attesa di conoscere il verdetto definitivo sull'eventuale espulsione o meno di Ermal Meta e Fabrizio Moro dal Festival di Sanremo 2018, il pubblico sembra stare dalla loro parte. Lo rivela in modo netto il sondaggio di Fanpage.it: i nostri lettori, a grande maggioranza, ritengono che Meta e Moro non debbano essere squalificati per violazione del regolamento, dopo che la loro "Non mi avete fatto niente" è risultata molto simile al brano "Silenzio", del medesimo autore Andrea Febo.

Il sondaggio: l'81% dei lettori vogliono che Meta e Moro restino a Sanremo

I dati sono chiari: per l'81% dei lettori di Fanpage.it, Ermal Meta e Fabrizio Moro non devono essere esclusi da Sanremo 2018. Il 19% dei rispondenti al sondaggio ritiene invece che il duo dovrebbe essere squalificato definitivamente. Conosceremo il verdetto della Rai, verosimilmente, nella conferenza stampa di oggi, 8 febbraio. La decisione deve per forza di cose essere presa dai vertici in tempi rapidi: stasera si esibiranno infatti 10 Big (i restanti, dopo i 10 saliti sul palco ieri sera), per aggiornare la classifica in attesa della serata duetti prevista per domani. A prescindere da come andranno le cose, appare chiaro che il pubblico crede alla buonafede dei due artisti.

Meta e Moro risultano al momento sospesi

Attualmente, Ermal Meta e Fabrizio Moro risultano sospesi, in attesa di verifiche per capire se davvero la coppia ha violato il regolamento del Festival, in realtà tutt'altro che chiaro. Sanremo dà infatti la possibilità di portare una canzone che cita altri brani preesistenti, fino al 30% della sua durata. La somiglianza netta tra i due ritornelli ha creato non poco malumore tra gli addetti ai lavori, ma il vero perno della vicenda potrebbe essere un altro: stabilire se davvero "Silenzio" (portata alle selezioni di Sanremo 2016 ma scartata) è stata commercializzata e rende quindi "Non mi avete fatto niente" un brano non inedito, dal momento che la prima canzone avrebbe guadagnato la pur modica cifra di 12 euro di Siae.

Il commento di Ermal Meta

All'annuncio della temporanea sospensione, Ermal Meta ha commentato così la decisione: "Abbiamo sentito parlare di plagio nei confronti della nostra canzone di Sanremo e il pomo della discordia è una canzone scritta da Andrea Febo (collaboratore storico di Fabrizio) che venne presentata nelle Selezioni di Sanremo giovani di 3 anni fa, venne scartata e MAI commercializzata. Fabrizio, io e Andrea abbiamo mantenuto una parte di quella canzone per non sacrificare qualcosa di bello (cosa che abbiamo raccontato in più interviste) e tutti e tre insieme abbiamo scritto una NUOVA canzone con un significato completamente diverso. Plagiare significa copiare, ma è ASSURDAMENTE RIDICOLO considerando che Andrea Febo ha scritto con me e Fabrizio “Non mi avete fatto niente”. (…) Siamo molto dispiaciuti di quello che sta accadendo perché non siamo venuti al festival a prendere in giro la gente, ma per abbracciarla. Siamo sicuri che tutto andrà per il meglio". Resta il fatto che Meta e Moro non hanno mai nascosto come "Non mi avete fatto niente" fosse un'autocitazione di "Silenzio".

317 contenuti su questa storia
Duccio Forzano, regista del 'Festival di Sanremo 2018': "Claudio Baglioni mi ha salvato la vita"
Duccio Forzano, regista del 'Festival di Sanremo 2018': "Claudio Baglioni mi ha salvato la vita"
Fiorello: "Mia moglie Susanna è l'angelo che mi ha portato a Sanremo 2018"
Fiorello: "Mia moglie Susanna è l'angelo che mi ha portato a Sanremo 2018"
Favino sul monologo di Sanremo: "Testo sull'estraneità in generale. La mia politica è capire le emozioni"
Favino sul monologo di Sanremo: "Testo sull'estraneità in generale. La mia politica è capire le emozioni"
3.551 di askanews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni