Secondo gli ultimi aggiornamenti diffusi da TMZ, Demi Lovato potrebbe essere dimessa entro la fine della settimana. Il noto sito americano sostiene di avere appreso da fonti vicine alla cantante che le sue condizioni di salute sarebbero nettamente migliorate rispetto a qualche giorno fa. Da qui la decisione dei medici di dimetterla il prima possibile per darle la possibilità di affrontare il suo percorso di recupero, lo stesso che dovrebbe aiutarla a uscire dal tunnel della droga nel quale è tornata a sprofondare dopo anni di apparente serenità.

L’ultimatum dei suoi familiari

TMZ aggiunge che, una volta stabilizzate le sue condizioni di salute, i familiari e il suo entourage avrebbero deciso di sottoporre alla Lovato un ultimatum: o accetterà di entrare in rehab oppure perderà gran parte delle persone che le sono state più vicine. Sarebbe stato il suo team, insieme ai genitori e all’ex fidanzato Wilmer Valderrama, a pianificare l’ingresso della popstar in una struttura di riabilitazione. L’ultima parola circa il ricovero spetta a Demi che, qualora decidesse di non sottoporsi al percorso di recupero pensato per lei, si ritroverebbe ad affrontare mesi di solitudine. “Potrebbe morire se non va in rehab e non staremo qui a guardare senza fare niente” ha fatto sapere una fonte al noto tabloid.

Il grido di aiuto nella canzone Sober

Dopo 6 anni di sobrietà, anni in cui era riuscita a restare lontana da alcol e sostanze stupefacenti, Demi aveva lanciato il suo grido di aiuto con l’ultimo singolo pubblicato, “Sober”. Nella canzone la Lovato si scusa con i suoi genitori per non essere riuscita a restare sobria nonostante le promesse e gli anni trascorsi a combattere la dipendenza. Il testo è una fotografia precisa della situazione che la popstar ha vissuto negli ultimi mesi. “Non lo so, non lo so, non lo so perché lo faccio ogni volta, ogni volta, ogni volta, succede solo quando sono sola, a volte voglio semplicemente cedere e non voglio più combattere. Ci provo continuamente. Stringimi, mamma, mi spiace tanto, non sono più pulita e papà, ti prego, perdonami per i drink lasciati sul pavimento” recita il brano. Ed è proprio quella spirale oscura ad avere portato la Lovato più vicina alla morte di quanto sia mai arrivata.