"So che andrà tutto bene, tutto bene, anche se intorno ho i parasite". Alessandro Montesi, in arte Monte, è l'autore del singolo "Tutto bene" pubblicato lo scorso 13 novembre su tutte le piattaforme di streaming digitale. Un brano che per il 19enne romano, il quinto della sua carriera, significa molto, forse tutto. Un messaggio di speranza per una generazione tra le più colpite dalle conseguenze psicologiche della pandemia da Covid-19, un brano che ruota intorno al concetto di empatia e solitudine. Monte, che da due anni si è lanciato in una carriera musicale, è attualmente anche uno dei Youtuber italiani più seguiti sulla piattaforma, facendo parte del collettivo formato da Rosalba, Valerio Mazzei e Sespo.

Da Hula Hoop a Wow

La sua strada nel mondo della musica comincia nel 2018, a fine novembre pubblica il primo singolo ufficiale "Hula Hoop". Il brano prodotto da Becko, che diventerà anche il beatmaker degli altri singoli del suo collettivo, trae molta ispirazione dalla trap vaporwave statunitense, sia per alcune sonorità utilizzate nel brano, ma anche per la parte descrittiva del testo, un immaginario che svaria sul concetto di gioco e leggerezza adolescenziale. Presenti nel video, ad aggiungere aspettative e colore al brano, anche Rosalba, Valerio Mazzei e Sespo, con il singolo che supera nei primi cinque mesi i 10 milioni di visualizzazioni su Youtube e raggiunge quasi i due milioni su Spotify. La crescita artistica del creator romano passa anche attraverso la trasformazione del suo racconto, che si concentra su sonorità molto più dance, con un utilizzo maggiore di autotune. Il singolo "Wow" pubblicato su Youtube nel 2019, con annesso video girato in tram, restituisce una traccia molto più impegnata musicalmente, con un ritornello più adatto a un club che a un parco giochi. Il gioco delle punchline sembra scorrere più veloce, riuscendo a riempire meglio la traccia, con un brano che riesce a ottenere più di sei milioni di visualizzazioni su Youtube.

Tutto bene e l'annuncio dell'album Open Word

Il 2020, caratterizzato dal senso di alienazione dovuto al distanziamento sociale per il Covid-19, diventa anche il punto di partenza per l'approfondimento di un tratto più riflessivo della musica per Monte, che negli ultimi 12 mesi ha pubblicato "Paranoia", "Origami" e "Tutto bene". Il primo brano è piuttosto autobiografico, con il creator romano che ha voluto porre l'accento su tutti quei temi che assillano la vita di un ragazzo, in procinto di lanciarsi in un mondo adulto spezzato dalla catastrofe pandemica. Tutte le "paranoie" ruotano attorno anche a una crescita già avvenuta, come racconta in "Origami", secondo singolo del 2020: "‘Origami‘ l’ho scritta mentre riflettevo sulla piega che negli ultimi anni la mia vita sta prendendo. Il brano è un omaggio a tutte le nuove esperienze che ho avuto l’occasione di vivere da quando insieme ai miei amici di Roma abbiamo deciso, io all’età di 17 anni, di trasferirci a Milano per inseguire il nostro sogno, senza troppe aspettative, ma con tanta voglia di fare", ha commentato Monte sui propri social. E poi finalmente "Open Word". Dopo aver pubblicato due singoli nel 2020, Alessandro Montesi ha deciso di regalare ai propri fan una buona notizia: l'uscita di un album il prossimo autunno. Il progetto, prodotto interamente dalla 2Much.Tv, per adesso ha pochi dettagli su come sarà completata la tracklist e se ci saranno al suo interno anche i brani del 2018 e del 2019. Quello che è sicuro, sarà la presenza del singolo "Tutto bene", pubblicato lo scorso 13 novembre e che l'artista ha voluto descrivere così: "Mi sarebbe piaciuto che ‘Tutto bene' andasse a stabilire la fine di un brutto periodo, quale la quarantena, e l’inizio di una rinascita, per me, per voi, e un po' per tutta Italia. Purtroppo non è andata così e stiamo ancora ben lontani dal poter uscire da questa situazione. Spero comunque che vi emozioni quanto lo ha fatto con me".

La sua storia su Youtube

Alessandro Montesi ha aperto il suo primo canale su Youtube il 31 maggio del 2014, un progetto durato quasi un anno, e sostituito temporaneamente dall'apertura del suo secondo canale, inaugurato nel 2015: Alem YT. Il ragazzo, appena 14enne, si fece notare sulla piattaforma per un format americano che girava attorno ai trucchi (hack) per semplificare la vita di tutti i giorni, e proprio il suo primo video "10 trucchi che ti semplificheranno la vita", porta un movimento mai visto prima di allora sul canale: più di 500mila visualizzazioni. Da quel momento in poi ritorna sul suo canale originale, incominciando a pubblicare contenuti prank e challenge, talvolta assieme a altri Youtuber, come Sespo e iPalboyTv. La fama, insieme ai milioni di visualizzazioni per i suoi video, arrivati a 142 milioni sul suo primo canale, lo porta a interagire nel 2018 con gli altri componenti del collettivo romano, che da lì a poco sarebbero diventati i suoi coinquilini a Milano: tutto ciò viene testimoniato dai video che vedono protagonisti Sespo, Valerio Mazzei e Rosalba.