Osservare, osservare, osservare. Un mantra per Edoardo Esposito, in arte Sespo, 21enne di Roma, diventato uno dei creator di Youtube più importanti in Italia. L'origine del suo nickname sembra arrivare da un'iscrizione inconsueta a un torneo di Fifa, in cui per un errore di battitura, Edoardo Esposito è diventato Sespo. Una strada in salita, partita nel 2015, che nei primi anni ha conosciuto un lungo anonimato fino al 2017. Un video in cui chiama Favij, allora il più famoso Youtuber italiano, diventa la porta da sfondare per i numeri sulla piattaforma. Da allora la coppia con Valerio Mazzei, la relazione con Rosalba e la pubblicazione del singolo "Il ritratto di Dorian Gray" diventano lo strumento adatto per essere riconosciuto come uno dei web influencer più noti in Italia. A suggellare tutto il libro con Valerio Mazzei "#Valespo", che dopo il grande successo di vendite, ha dato la possibilità ai ragazzi di intraprendere anche un secondo viaggio nella letteratura contemporanea, con il titolo "#Valespo: per sempre".

Il ritratto di Dorian Gray

Edoardo Esposito è stato uno dei primi creator di Youtube a studiare la piattaforma e a vederne prima le sue potenzialità in Italia, in un processo che ha portato la community negli ultimi 5 anni a spostarsi da contenuti solo adatti a un pubblico di gamer e di ascoltatori, a contenuti che potessero divertire un'ampia fascia della popolazione. Dal fenomeno dei prank, alle challenge, fino ai vlog, Sespo è riuscito a raccogliere i frutti di un terreno a lungo seminato. Tutto questo anche grazie alla sua elasticità artistica, che lo ha portato anche a intraprendere un percorso musicale. Nel 2019, in uno dei momenti di maggior fama, tra ospitate in televisione e una prospettiva lavorativa ampliata dal libro in produzione con Valerio Mazzei, Sespo decide di pubblicare "Il ritratto di Dorian Gray". Il singolo, una riproduzione autobiografica del momento che il giovane romano stava affrontando, ripercorre una narrazione di tutti i pro e i contro della fama, un agente che soprattutto in quell'età, rischia di alienare il ragazzo dalla realtà che sta affrontando. Nel video compaiono tutti i protagonisti degli ultimi anni della vita di Sespo, da Valerio Mazzei a Montesi, fino a Rosalba Andolfi, attuale compagna e youtuber tra le più attive nella penisola.

La relazione con Rosalba

Uno degli eventi che hanno caratterizzato il maggior numero di interazioni sul canale di Sespo, oltre alle collaborazioni con Valerio Mazzei, è la relazione del ragazzo con Rosalba. La coppia, che durante gli scorsi mesi aveva vissuto insieme agli altri due componenti del team di creator Montesi e Mazzei nella villa del video "Il ritratto di Dorian Gray", adesso ha deciso di trasferirsi in un appartamento da soli. Per Rosalba è stata anche l'opportunità, negli scorsi mesi, di pubblicare il suo primo progetto musicale ufficiale "Angel". Un album in cui per adesso non sono stati inseriti né Sespo, né Valerio Mazzei, poiché il racconto si rifaceva a una vita precedente di quella attuale, condivisa con il trio. Nel frattempo nelle ultime settimane Sespo e Rosalba hanno annunciato un album di figurine, contenenti le loro foto mentre ripercorrono la loro routine quotidiana.

I #Valespo

I "Valespo" sono forse la coppia di Youtuber che avuto maggior successo nel panorama italiano, un prodotto della piattaforma nato per caso attraverso il rapporto d'amicizia tra Sespo e Valerio Mazzei, che dal primo video in poi, sono riusciti a irrompere nelle tendenze di Youtube. Il loro format, basato su challenge sempre più votate al deridere uno dei due protagonisti attraverso sfide deliranti, ha trovato il proprio asset intorno all'inizio del 2019, quando Sespo ha raggiunto un milione di iscritti su Youtube. Da lì in poi, oltre alla produzione del singolo "Il ritratto di Dorian Gray", è stata l'opportunità per i due ragazzi di raccontarsi attraverso un libro. Una crescita emozionante lungo gli ultimi 3 anni, raccontati nella prima edizione del libro "#Valespo". Il successo astronomico, in termini di vendite si sono raggiunte le 100mila copie, ha portato i ragazzi, solo un anno dopo, a riprovarci. Lo scorso 20 ottobre è stato pubblicato "#Valespo: per sempre", il racconto dell'ultimo anno dei due ragazzi, che si sono sempre di più avvicinati al mondo della musica, come dimostrano i tre singoli pubblicati nel 2020 da Valerio Mazzei: "Mi dispiace tanto", "24 ore" e "12 luglio".