Britney Spears avrebbe lasciato la clinica in cui si era rinchiusa un mese fa per combattere lo stress dovuto alla malattia del padre. Una decisione che l'aveva anche costretta a cancellare la serie di concerti prevista a Las vegas, dove avrebbe dovuto tenere una residency di alcuni mesi e che è definitivamente saltata, anche perché stando alle tante fonti con cui parlano i siti americani, per adesso la cantante non avrebbe intenzione di tornare sui palchi. In questi giorni si è molto parlato della cantante soprattutto a causa della tutela legale a cui è sottoposta dal 2008 e che è tornata d'attualità quando i fan hanno cominciato a pensare che la cantante fosse stata chiusa nella clinica contro la sua volontà e lo hanno espresso sia con una manifestazione reale che con l'hashtag #FreeBritney con cui hanno invaso i social nei giorni scorsi, al punto da ottenere una risposta dalla stessa cantante.

Britney è a casa

Fonti di TMZ e di ET dicono che la cantante avrebbe deciso di tornare a casa sua, dove starebbe meglio, ma non per questo di sospendere le cure a cui era stata sottoposta, continuando a prendere i medicinali: "Britney è uscita dalla clinica questa mattina – scriveva ieri ET – ed è stata portata a casa dal fidanzato Sam Asghari. La decisione di uscire è stata sua, ma continuerà ad essere monitorata a casa". La cantante sta continuando a lavorare assieme ai medici e ai terapisti così da controllare che tutto sia ok, seguendo un regime che ne tuteli la salute mentale. Tmz, invece, scrive che le condizioni mentali della donna siano migliorate in questo mese, ma resta comunque un problema coi medicinali, stando a quanto dicono i dottori.

Il chiarimento di Britney Spears

Dopo le voci sulla costrizione alle cure era stata la stessa Spears a inviare un messaggio ai suoi fan, direttamente su Instagram, in cui spiegava che questa cosa stava andando fuori controllo, ormai, parlando di voci, ma anche di minacce di morte alla sua famiglia: "Sto cercando di prendermi un momento per me ma tutto quello che è successo lo sta rendendo sempre più complesso, non credete a tutto ciò che leggete e ascoltate (…). La mia situazione è unica ma vi giuro che sto facendo ciò che è meglio, in questo momento. Forse questa cosa non la sapete, ma io sono forte e combatto per quello che voglio!".