Da diverse ore si è tornato a parlare con una certa insistenza di Britney Spears in seguito alla protesta dei fan della cantante che ne hanno chiesto la "liberazione" dalla tutela legale della sua famiglia, dopo che la cantante ha deciso di cancellare la serie di concerti che avrebbe dovuto tenere a Las Vegas in seguito a un ricovero spontaneo in un centro di igiene mentale, per riprendersi dallo stress dovuto ai recenti problemi di salute di suo padre.

Dopo ore di polemiche e commenti alla vicenda, è stata la stessa cantante a uscire allo scoperto, pubblicando un breve video di rassicurazione su Instagram, accompagnato da un messaggio inequivocabile:

Volevo fare un saluto, perché le cose che sono state dette nelle scorse ore sono semplicemente fuori controllo! Wow! Ci sono rumors, minacce di morte alla mia famiglia e al mio team e altre cose folli che sono state dette. Sto cercando di prendermi un momento per me stessa, ma tutto quello che sta accadendo sta semplicemente rendendo le cose più difficili per me. Non credete a tutto ciò che leggete o sentite. Le false email di cui si parla, truccate da Sam Lufti anni fa, non sono state scritte da me. Lui si fingeva me per comunicare con il mio team attraverso un indirizzo falso. La mia situazione è unica, ma vi prometto che sto facendo il meglio per me in questo momento. Forse non lo sapete, ma io sono forte e so resistere per ottenere quello che voglio. Il vostro amore e i vostri pensieri per me sono splendidi, ma quello di cui ho bisogno in questo momento è solo un po' di privacy per fare i conti con le cose difficili che la vita sta mettendo sul mio cammino. Se poteste farlo, ve ne sarei molto grata. Vi amo.

I wanted to say hi, because things that are being said have just gotten out of control!!! Wow!!! There’s rumors, death threats to my family and my team, and just so many things crazy things being said. I am trying to take a moment for myself, but everything that’s happening is just making it harder for me. Don’t believe everything you read and hear. These fake emails everywhere were crafted by Sam Lutfi years ago… I did not write them. He was pretending to be me and communicating with my team with a fake email address. My situation is unique, but I promise I’m doing what’s best at this moment 🌸🌸🌸 You may not know this about me, but I am strong, and stand up for what I want! Your love and dedication is amazing, but what I need right now is a little bit of privacy to deal with all the hard things that life is throwing my way. If you could do that, I would be forever grateful. Love you ❤️❤️❤️

A post shared by Britney Spears (@britneyspears) on

Ricovero  e tutela legale di Britney Spears, cosa sta accadendo

Ma cosa sta accadendo esattamente in queste ore a Britney Spears? Tutto è nato dalla scelta della cantante di ricoverarsi spontaneamente in un clinica di igiene mentale. Una decisione presa dalla Spears, giunta pochi giorni dopo il suo annuncio di cancellare la residency al Park Theater dell'albergo Park MGM a Las Vegas, prima ancora che iniziasse la serie di concerti. Decisione presa, a detta del suo entourage, per superare lo stress della malattia del padre. Ma dai fan è partita una protesta che nasce dal desiderio comune che la tutela legale della famiglia sulla cantante possa cadere. Come vi spiegavamo poche ore fa la procedura di tutela legale della famiglia su Britney Spears solitamente si applica alle persone anziane, con disabilità mentale e gravemente malate.

Si tratta di una condizione che – scriveva il New York Times – "non permette a Britney Spears di prendere decisioni chiave, personali o finanziarie senza l'approvazione dei suoi tutori che dopo l'abbandono di un avvocato è rimasto unicamente il padre. Tutti i suoi acquisti, da una cosa da Starbucks a una canzone su iTunes sono rendicontate in documenti legali che servono a salvaguardare la grande fortuna che guadagnò quando non era sotto controllo". Per chi da anni affianca la cantante si è trattato di un rimedio estremo che le ha salvato la vita. Oggi tuttavia non manca chi crede che nel tempo sia diventato un modo per controllare lei e i suoi guadagni.