Achille Lauro e Mina
in foto: Achille Lauro e Mina

Una possibile collaborazione tra la regina della musica italiana Mina e Achille Lauro potrebbe diventare realtà. Dopo le parole di Massimiliano Pani, figlio e produttore dell'artista varesina, al Messaggero, che aveva svelato l'intenzione della madre di cantare una canzone con Achille Lauro, la rivelazione punk pop degli ultimi mesi ha rivelato durante un'intervista a Radio Italia che vuole scrivere una ballad per Mina.

Una canzone per Mina

Durante un'intervista per Radio Italia, Achille Lauro è intervenuto per presentare la riedizione di 1969, uno degli album usciti nel 2019: "1969 Achille Idol Rebirth". L'artista romano non si è soffermato solo sul progetto, ritornando sulle dichiarazioni fatte da Massimiliano Pani, figlio e produttore di Mina, sulla possibilità di una collaborazione. Dopo essersi messo al servizio della regina, come dichiarò in uno dei suoi post su Instagram, ha confessato di essere cresciuto con le canzoni di Mina e che sta pensando di scrivere una canzone nuova per lei, magari una ballad. Il cantante ha dichiarato anche che un brano come "C'est la vie" potrebbe essere molto adatta per Mina, al contrario di "Rolls Royce", una canzone troppo sguaiata per una voce come quella dell'artista varesina. Tutto ciò che sappiamo è che Achille Lauro si sta muovendo in quella direzione, e nei prossimi mesi potremmo vedere una collaborazione tra il cantante romano e Mina.

L'evoluzione di Achille Lauro

Tutto era cominciato con un'intervista al Messaggero rilasciata negli scorsi mesi da Massimiliano Pani, figlio e produttore della regina della musica italiana Mina. L'uomo aveva confessato che la madre avrebbe voluto collaborare con due artisti. Il primo è Vasco Rossi, con cui aveva già cercato di collaborare negli anni '80, dopo la rapida esplosione del rocker di Zocca. Il secondo nome è quello che ha scatenato i fan e si trattava di Achille Lauro, uno degli artisti più poliedrici degli ultimi anni, passato dal rap al pop con una deriva punk negli ultimi progetti. Il produttore ha rivelato che sarebbe un esperimento molto interessante e che Mina avrebbe molto apprezzato le ultime uscite del cantante romano. Achille Lauro non ha atteso molti giorni per una risposta, postando su Instagram la sua risposta a Mina: "Ho venduto l’anima ad un diavolo ed il mio cuore con dentro chi amavo solo per questo. Al suo servizio regina".

Il successo di C'èst la vie con Mannoia

 

Achille Lauro è diventato un punto di riferimento nella musica italiana per collaborazioni variegate tra artisti che partono da generi completamente diversi. Uno degli ultimi esperimenti ha visto protagonista il rapper con Fiorella Mannoia. I due hanno presentato assieme, durante lo scorso mese al Seat Music Awards, il loro singolo pubblicato nella repack "1969 Achille Idol Rebirth". Il brano "C'est la vie", cantato per la prima volta nell'Arena di Verona, ha avuto un grande responso, dimostrando anche l'abilità camaleontica di Achille Lauro. Il brano, insieme a Bam Bam Twist, uno dei tormentoni estivi sono stati certificati dischi di platino dopo poco tempo, accompagnati dopo qualche settimana anche da "Maleducata", brano contenuto nella colonna sonora della serie tv Netflix "Baby 3". "1969 – Achille Idol Rebirth" ha raggiunto già il disco d'oro, posizionando Achille Lauro tra gli artisti più ascoltati negli ultimi mesi, come dimostrano i numeri di Spotify: 2 milioni e mezzo di ascoltatori mensili.