La rinascita di Achille Idol è il tema centrale attorno alla nuova repack annunciata da Achille Lauro per l'album "1969". Il lavoro che si chiamerà "1969 – Achille Idol Rebirth” avrà al suo interni inediti e anche un featuring d'eccezione. Presentato durante i Seat Music Awards, il singolo "C'est la Vie" rinasce in una nuova forma, con la collaborazione di Fiorella Mannoia. La repack, annunciata per il prossimo 25 settembre, secondo l'artista va a completare il lavoro pubblicato lo scorso 12 aprile, certificato già disco di platino nelle scorse settimane.

“1969 – ACHILLE IDOL Rebirth” Il 25 SETTEMBRE pubblico la rivisitazione dell’album “1969” icona della musica italiana. Mi cingo la fronte con una croce e rinasco nel mio alter-ego “Achille Idol”. L’album che ospita “Rolls Royce”, annoverato tra le 25 canzoni della storia della musica italiana, si completa con: il NUOVO SINGOLO SOFT PORNO “MALEDUCATA” in uscita il 17 settembre e soundtrack ufficiale della serie scandalo “Baby 3” trasmessa in 190 paesi del mondo, “ME NE FREGO” dalla performance Glamour del festival di Sanremo, la poetica e decadente “MALEDETTO LUNEDI” dei due produttori romani @frenetikandorang3 , la struggente ballad “16 MARZO”, la sexy “BAM BAM TWIST”, e la magistrale riedizione dell’immortale “C’EST LA VIE” Feat @fiorellamannoia

A post shared by ACHILLE LAURO® (@achilleidol) on

Da "Maleducata" a "Bam bam twist"

All'interno della repack, oltre alla riedizione del singolo "C'est la vie" con Fiorella Mannoia, Lauro ha voluto inserire alcuni brani a sorpresa: "L'album si completa con il nuovo singolo soft porn ‘Maleducata' in uscita il 17 settembre e soundtrack ufficiale della serie Neflix ‘Baby 3'. Il singolo ‘Me ne frego' dalla performance glamour del festival di Sanremo, la poetica e decadente "Maledetto lunedì" dei due produttori romani Frenetik&Orang3, la struggente ballad '16 marzo' e la sexy ‘Bam bam twist' ". Una espansione del lavoro iniziale che è determinato a confermare il successo dell'album, senza intralciare "1990" e la sua deluxe. I due dischi, appartenenti a due universi musicali che tendono ad incontrarsi in alcune sonorità e ad allontanarsi nel processo di scrittura, rendono l'artista romano uno dei più eclettici nel panorama musicale italiano degli ultimi due anni.

La performance ai Seat Music Awards

L'esibizione ai Seat Music Awards tra Achille Lauro e Fiorella Mannoia aveva dato già qualche indiscrezione sull'uscita della repack "1969 – Achille Idol Rebirth". Al termine dell'esibizione, Fiorella Mannoia si era scusato con l'artista romano per aver sbagliato la parte iniziale del testo, con Lauro che inchinandosi, ha risposto: "La preferisco così". In quel momento, chiamato in causa dai presentatori Carlo Conti e Vanessa Incontrada, ha anticipato: "La canzone è stata fatta per questo palco, ma non solo. Ci saranno cose, facciamo spoiler".