108 CONDIVISIONI
18 Marzo 2021
14:07

Quando Victoria dei Maneskin cacciò Damiano dal gruppo perché troppo pop

Dopo la vittoria al Festival di Sanremo 2021, i Maneskin si preparano all’Eurovision dove porteranno una versione ripulita di “Zitti e buoni”. La band sta per pubblicare l’album “Teatro d’ira vol.1” e in un’intervista al Corriere della Sera, la bassista Victoria De Angelis ha raccontato della nascita della band e di quando cacciò Damiano.
A cura di Redazione Music
108 CONDIVISIONI

I Maneskin, in uscita col nuovo album Teatro d'ira vol.1, sono una delle band più note del momento, grazie anche alla vittoria del Festival di Sanremo 2021 che li ha portati anche nelle case di un pubblico diverso dal loro solito. "Zitti e buoni", infatti, ha portato sul palco di Sanremo un'attitudine diversa dal solito e che prima difficilmente aveva visto la vetta di quella che è una delle rassegne musicali più importanti del Paese, portando un brano molto rock, per usare una categoria nota ai più e che a breve porteranno anche sul palco dell'Eurovision (in una versione ripulita)

Damiano fuori dal gruppo

Ma prima che Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan diventassero così popolari, il frontman della band, icona anche di stile, era stato cacciato da una vecchia band messa su dalla bassista. Lo spiega lei stessa in una intervista al Corriere della Sera in cui ricorda come Damiano fosse troppo pop per la band metal che aveva all'epoca: "Alle medie avrò messo in piedi una decina di gruppi e in uno dei primi c’era Damiano. Ci chiamavano The Third Room perché suonavamo un aula 3. Ahimè ci sono dei file su Soundcloud che andrebbero eliminati… Facevamo metal e Damiano voleva fare cose più pop. Lo abbiamo allontanato".

La nascita dei Maneskin

Insomma, passato qualche anno, però, Victoria decide di mettere su un'altra band, i Maneskin e dopo aver provato vari cantanti torna  Damiano: "Ho incontrato Thomas (Raggi, il chitarrista ndr) e con lui abbiamo cambiato un sacco di cantanti. Non ci convinceva nessuno. A un certo punto avevamo trovato una ragazza brava, ma viveva fuori Roma e non riusciva a incastrare gli impegni. In quel momento si è rifatto vivo Damiano. Mi ha scritto che voleva fare sul serio: non era più una pippa, era migliorato. Poi ecco Ethan (Torchio, il batterista ndr), trovato mettendo un avviso sul gruppo Facebook “ricerca musicisti a Roma".

All'Eurovision senza parolacce

La band ha anche parlato della scelta di partecipare all'Eurovision autocensurandosi, visto che per partecipare alla manifestazione non è possibile cantare imprecazioni e brutte parole: "È nel regolamento, sarebbe stato sciocco farsi eliminare per quello. Abbiamo anche dovuto togliere 10 secondi per stare nei 3 minuti. Ma è più importante e ci rende orgogliosi poter portare la nostra musica in quel contesto. E poi se vinceremo dirò una bella parolaccia così compenseremo…".

108 CONDIVISIONI
Chi sono i componenti dei Maneskin: Damiano, Victoria, Ethan e Thomas
Chi sono i componenti dei Maneskin: Damiano, Victoria, Ethan e Thomas
Damiano e Victoria dei Maneskin: scatenati sul palco di Vienna
Damiano e Victoria dei Maneskin: scatenati sul palco di Vienna
38.859 di LoManc
Il successo dei Maneskin in Europa, tra stage diving di Damiano e l'energia di Victoria e Thomas
Il successo dei Maneskin in Europa, tra stage diving di Damiano e l'energia di Victoria e Thomas
Terence Hill dice addio a Don Matteo dopo 20 anni: il video dell'ultima scena e il saluto del cast
Terence Hill dice addio a Don Matteo dopo 20 anni: il video dell'ultima scena e il saluto del cast
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni