10 CONDIVISIONI

Taylor Swift e il plagio di Shake it off: gli autori di Playas Gon’ Play ritirano la causa

Si è risolto il caso di plagio di “Shake it off” che vedeva coinvolti Taylor Swift e gli autori del brano “Playas Gon’ Play” delle 3LW.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Vincenzo Nasto
10 CONDIVISIONI
Taylor Swift 2022, foto di Amy Sussman per Getty Images
Taylor Swift 2022, foto di Amy Sussman per Getty Images

Si è chiuso nelle ultime ore il caso di plagio più lungo nella carriera di Taylor Swift. La cantante americana, che sta registrando numeri da record per il prossimo tour, facendo saltare anche i server dei service dei rivenditori di biglietti, ha ricevuto lo scorso 12 dicembre la notizia dell'archiviazione della causa contro di lei per il plagio di "Shake it off", la sua hit del 2014. Gli autori di "Playas Gon’ Play", Sean Hall e Nathan Butler, per la band 3LW, hanno riferito a un giudice federale di Los Angeles che chiuderanno il loro caso del 2017 con un'archiviazione che non darà più a loro la possibilità di proseguire per vie legali contro la cantante. A mancare nei documenti sono i termini dell'accordo raggiunto tra gli avvocati dei due autori e quelli della cantante.

Tutto era cominciato successivamente al successo di "Shake it off" del 2014, con cui Swift aveva ormai conquistato il pubblico americano, ma non solo. In quel momento, Sean Hall e Nathan Butler, autori del singolo "Playas Gon’ Play", avevano accusato di plagio la cantante, per la ripetizione di "playas, they gonna play, and haters, they gonna hate", rintracciabili anche nel brano di Swift. La cantante aveva risposto che il testo era stato scritto interamente da lei, e che prima del 2017 non aveva mai sentito parlare di quella canzone o del gruppo 3LW. Anzi il processo era ispirato dal trattamento ricevuto dalla stampa nei suoi confronti: "Nello scrivere i testi ho attinto in parte alle esperienze della mia vita e, in particolare, all'incessante controllo pubblico della mia vita personale, al ‘clickbait', alla manipolazione pubblica e ad altre forme di critica personale negativa che ho imparato che dovevo solo scrollarmi di dosso e concentrati sulla mia musica".

Il brano "Playas Gon’ Play", passato in tv grazie Total Request Live di MTV, ma anche in classifica Billboard, risaliva a quando la cantante aveva 10 anni: per questo motivo, nella questione è intervenuta anche la madre della cantante, Andrea Swift, che ha ammesso di aver monitorato attentamente la televisione che la bambina ha guardato, sia la musica che ha ascoltato. Poi l'archiviazione nel 2018 e la riapertura nel 2021, con la causa che adesso sembra essersi totalmente dissolta, dopo l'archiviazione delle scorse ore. Un sospiro di sollievo per la cantante, che nel frattempo aveva ricevuto anche le accuse del collega Damon Albarn, frontman dei Blur e dei Gorillaz, che affermava che la cantante non scrivesse le sue canzoni. Una critica che non lasciò indifferente Swift, che si scagliò in un tweet contro di lui, spalleggiata dai produttori Jack Antonoff e Aaron Dessner.

10 CONDIVISIONI
Taylor Swift risponde alle accuse di plagio per Shake it off: "Il testo l'ho scritto interamente io"
Taylor Swift risponde alle accuse di plagio per Shake it off: "Il testo l'ho scritto interamente io"
Taylor Swift rinvia lo show a Rio a causa del caldo dopo la morte di una fan al suo concerto
Taylor Swift rinvia lo show a Rio a causa del caldo dopo la morte di una fan al suo concerto
"Michele Merlo avrebbe potuto salvarsi", la superperizia accusa il medico di base
"Michele Merlo avrebbe potuto salvarsi", la superperizia accusa il medico di base
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views