4.346 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Serale di Amici 2023, le pagelle della finale: Angelina, a volte quando si perde, si vince

Si è conclusa la finale di Amici 2023, che ha decretato come vincitore il ballerino Mattia. Si spengono a pochi passi dalla fine i sogni di Angelina, Wax e Isobel. Ecco le pagelle.
A cura di Vincenzo Nasto
4.346 CONDIVISIONI
Angelina 2023, foto di Twitter Account Ufficiale Amici
Angelina 2023, foto di Twitter Account Ufficiale Amici

Il viaggio di Amici 2023 è giunto al termine, dopo la finalissima che ha premiato Mattia. Una vittoria che è arrivata dopo un rush finale tra il ballerino e Angelina, dopo l'esclusione dai giochi di Isobel prima, seguita dopo da Wax, eliminato nella sfida contro Angelina. Dopo nove puntate del Serale, trionfa la coppia Arisa e Raimondo Todaro sul team Lorella Cuccarini ed Emanuel Lò con Angelina, e sulla squadra Zerbi – Celentano con Isobel. Qui le pagelle della finale di Amici 2023.

Angelina, voto 8: Tra la partenza e il traguardo

C'è un passo di questa finalissima che indica cosa bisogna aspettarsi da Angelina: "Bisogna lasciare un po' di spazio tra le mani". E di spazio alle critiche, al colore della sua musica e delle sue esibizioni, ne ha lasciato pochissimo. Perché Angelina, senza timore di essere smentiti, è la migliore interprete di Amici 2023. A questo, ha aggiunto una versatilità che l'ha portata a cantare, nella stessa serata, The Way You Make Me Feel di Michael Jackson, salendo poi con You are the reason di Calum Scott, depositando in una chiesa gospel la sua voce. Ma che fosse brava, non lo scopriamo oggi, che fosse invece necessaria come cantautrice nell'urban pop italiano, lo ha mostrato con più forza nelle puntate del Serale. Senza dimenticare Crudelia e Lunedì, Angelina ha interpretato stasera una versione rabbiosa di Senza di me di Gemitaiz, ma soprattutto S!r! di tha Sup e Wild Thoughs di Rihanna. In una salsa glocal, Angelina straccia la sua carta d'identità, almeno quella legata al suo passato. La chiusura di un cerchio la si può leggere nelle parole di Niccolò Fabi, quando canta Costruire: "Alla paura del debutto, al tremore dell'esordio, ma tra la partenza e il traguardo, nel mezzo c'è tutto il resto". Sì, sei proprio lì Angelina, e noi, spettatori di quel viaggio.

Wax, voto 6,5: Il percorso di redenzione

Cosa c'è di più umiliante che aver infantilizzato il personaggio di Wax? Un interprete e fenomeno dell'intrattenimento non avrebbe potuto ricevere un responso peggiore alla "fine" del suo percorso ad Amici. E allora nell'ultimo capitolo del libro, bisogna ricordare a tutti ciò che ha espresso Wax, non le sue doti canore, non la scelta dei brani della finale, ma ciò che ha distribuito, briciole come Pollicino, in questo percorso. E quella di stasera, Solite Pare di tha Sup e Sfera Ebbasta, è stata una finestra sulla cifra del suo talento, uno dei pochi momenti in cui l'abito musicale, sinuosamente, si è stretto attorno a lui. Per piacere agli altri, durante la serata, ha spogliato, riducendo quasi al minimo, il suo cantato, come in Anni '70, o anche peggio in Vertigini di Tedua che non riesce a decollare a causa di un tempo perso nel pre-ritornello. Ma il percorso di redenzione di Wax è ancora lontano dal vedere la parola fine, e l'immagine delle 13 preferenze e dei commenti assenti nei suoi confronti, sarà benzina sul fuoco della rivincita. Da questo punto, Maria De Filippi lo salva, ancora, perché non è la distanza canora da Angelina a qualificare il suo talento, ma ciò che il pubblico ha ricevuto durante le esibizioni negli ultimi otto mesi.

Arisa – Raimondo Todaro, voto 8: Ohana significa casa

Se dovessimo elencare i motivi per cui Mattia sia il vincitore di Amici 2023, in cima alla lista sarebbe difficile non far figurare Raimondo Todaro. Un discorso che si potrebbe legare, su equazioni diverse, anche a Wax, per il modo, quasi materno, con cui gli insegnati si sono lanciati sul corpo dei loro alunni, infondendogli sicurezza e il privilegio di essere difesi quando il mondo li attaccava (vedi Wax). E invece, alcune volte anche esagerando, con l'iperprotezione e con il fascino costruito attorno ai due concorrenti, Mattia e Wax hanno brillato. Non è sempre il modo migliore per poter cacciare fuori qualcosa da un artista, ma questa volta è stato così.

Lorella Cuccarini ed Emanuel Lo, voto 6,5: la sottile differenza tra vincenti e vinti

C'è un contrasto, grande, tra ciò che Amici ha rappresentato per Lorella Cuccarini e per Emanuel Lo: una sottile distanza che apre le porte a interpretazioni sulla mancata vittoria di Angelina. Sì, perché Angelina non ha vinto anche essendo la migliore interprete, anche avendo viaggiato in più atmosfere musicali, anche avendo mostrato tratti molto intimi. Dall'altra parte non è riuscito lo stesso immaginario anche nella costruzione del personaggio Maddalena, che è sembrato più una casting partner a Isobel e alle ripetute invettive di Alessandra Celentano.

Rudy Zerbi – Alessandra Celentano voto 5: I grandi assenti

Alla fine è il premio Tim di Isobel a farli sorridere: questo dà la dimensione di quanto i "piani" e il "programma" a inizio anno, fosse totalmente diverso. Forse per la prima volta, la tattica "la miglior difesa è l'attacco" non premia la coppia più polarizzante tra gli insegnanti di Amici 2023. In un'edizione di voci molto variegate, si fregiano di aver avuto l'esperimento Aaron tra le mani, uno che forse in finale ci sarebbe stato di diritto. Isobel invece si deve arrendere al talento all-around di Mattia, e forse, anche Alessandra Celentano se ne farà una ragione. Almeno per questa sera.

4.346 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views