L'Adnkronos ha rivelato quelli che saranno i componenti della commissione che dovranno scegliere le canzoni che gareggeranno al prossimo Festival di Sanremo 2020 tra i giovani. L'agenzia di stampa scrive che oltre al conduttore e direttore artistico Amadeus, che avrà l'incarico di presentare la settantesima edizione della kermesse, ci saranno l'ex direttore musicale del festival Gianmarco Mazzi, il vicedirettore di Rai Uno Claudio Fasulo, l'autore televisivo Massimo Martelli e il direttore d'orchestra Leonardo De Amicis.

Il compito della Commissione di Sanremo

La Commissione è un organismo collegiale che ha il compito, in collaborazione con il Direttore artistico, di selezionare gli artisti e scegliere le canzoni che saranno eseguite sul palco dell'Ariston dal 4 all'8 febbraio prossimo, dal lato Giovani. In attesa di compiere la scelta, possibilmente entro la fine delle vacanze di fine 2019, la commissione sta anche già lavorando, continua l'Adnkronos, alla scelta dei brani con cui i Giovani cercheranno di contendersi un posto nella finestra di febbraio.

Amadeus si prepara al Festival di Sanremo

Il Festival, insomma, è in moto continuo e perpetuo, con Amadeus che si divide tra l'organizzazione e la preparazione e la conduzione de "I soliti ignoti", il programma di Rai Uno: "Con un gioco di incastri per ottimizzare i tempi riesco a organizzarmi bene. Ma la mattina mi sveglio molto presto" disse in un'intervista a Tv Sorrisi e canzoni a cui spiegò anche cosa provò quando lo chiamarono per comunicargli che sarebbe stato lui a condurre il festival: "La prima cosa che mi sono detto è stata: deve essere un evento nell’evento, lo richiede il numero. Nel momento in cui fai il 70º Festival devi creare un doppio evento, perché devi fare un omaggio alla manifestazione, alla storia della Rai e alla grande squadra che da sempre ci lavora" e l'idea è quella di creare cinque "cinque show importanti, uno per ogni serata" con ospiti nazionali e internazionali.

Le novità di Amadeus, i Giovani tornano in gara

Un ritorno al passato, quindi, almeno per quanto riguarda gli ospiti internazionali, un po' accantonati nelle ultime edizioni. Ma Amadeus ha già dato una sterzata rispetto allo scorso anno, riproponendo la gara tra le Nuove proposte, che tornano, quindi, a esibirsi nelle cinque serate di febbraio, a differenza di quanto avvenuto nel 2019. Lo scorso anno, infatti, il direttore artistico Claudio Baglioni scorporò le gare e spostò i giovani a dicembre, portando i vincitori delle due serate finali in gara con i colleghi più famosi. E alla fine fu proprio uno di loro, Mahmood, a vincere l'edizione.

Aggiornamento: per maggiore chiarezza, nell'articolo è stato specificato che la Commissione si esprimerà sulla categoria delle Nuove Proposte