Rocco Hunt dice addio alla musica. Almeno, sembra essere questa l'intenzione del rapper, che soltanto qualche giorno fa era apparso al fianco di Jovanotti al Jova Beach Party. Con un lungo sfogo pubblicato su Instagram, Rocco Pagliarulo parla di "troppe pressioni", che l'avrebbero spinto a lasciare, almeno per il momento, la scena discografica italiana. Si tratta di un addio vero o di una mossa di marketing?

Lo sfogo di Rocco Hunt

Le parole di Hunt sono durissime: "Mi hanno privato e ancora adesso mi stanno privando della mia libertà". Sembra che il rapper salernitano, vincitore del Festival di Sanremo 2014 con le Nuove proposte, non abbia avuto la possibilità di realizzare la musica che voleva fare veramente. Da qui la drastica decisione di mollare tutto e dedicarsi ad altro.

Sono anni che continuamente vi prometto che l’album nuovo uscirà presto e per un motivo o per un altro non riesco a condividerlo con voi. Siamo cresciuti insieme attraverso la mia musica e ci siamo emozionati durante i concerti ed io mi sono sempre sentito come se fossi stato nel pubblico con voi. Ovunque sono andato mi avete fatto sentire a casa (per questo vi ringrazio) e spero che per voi sia stato lo stesso. Ma adesso non me la sento più di continuare e credo sia meglio lasciarvi con il bel ricordo che avete di me. Ho troppe pressioni e forse è arrivato il momento di mollare tutto e darla vinta a tutte le persone che vorrebbero la fine della mia musica. Ho creato tante aspettative che non riesco a mantenere. Ho sentito il bisogno di sfogarmi con voi e dirvi che per adesso mollo tutto. Purtroppo mi sembra la decisione più onesta da prendere.

Il profilo IG senza foto, l'immagine di profilo nera

Post a parte, emerge uno strano dettaglio dall'Instagram di Rocco. La pagina appare totalmente svuotata delle foto, fatta eccezione per il post dell'annuncio, e priva di Stories. Inoltre, Hunt ha sostituito la sua immagine di profilo con un riquadro nero. Il tutto rende ancora più misteriosa ed enigmatica la mossa del'artista, che non ha rilasciato ulteriori commenti. Non è invece stata modificata la pagina Facebook.

La carriera del rapper

Cresciuto nel quartiere Pastena di Salerno, Hunt ha mosso i primi passi nel mondo rap/hip hop ancora giovanissimo e ha pubblicato il suo primo mixtape nel 2010. Dopo un certo successo nella scena underground, nel 2013 ha firmato per la major Sony Music pubblicando "Poeta urbano". Nel 2014 ha partecipato alla 64ª edizione del Festival di Sanremo trionfando nella sezione "Nuove proposte" con il brano "Nu juorno buono", singolo apripista del suo secondo album in studio, "‘A verità". Il terzo, "SignorHunt" è del 2015 e resta il suo ultimo disco pubblicato a oggi. Nel 2016 è tornato a Sanremo tra i Big con "Wake Up", classificatasi al nono posto. Anche nel 2019 ha calcato il palco dell'Ariston, per duettare con i BoomDaBash sulle note di “Per un milione”.

Mi hanno privato e ancora adesso mi stanno privando della mia libertà. Sono anni che continuamente vi prometto che l’album nuovo uscirà presto e per un motivo o per un altro non riesco a condividerlo con voi. Siamo cresciuti insieme attraverso la mia musica e ci siamo emozionati durante i concerti ed io mi sono sempre sentito come se fossi stato nel pubblico con voi. Ovunque sono andato mi avete fatto sentire a casa (per questo vi ringrazio) e spero che per voi sia stato lo stesso. Ma adesso non me la sento più di continuare e credo sia meglio lasciarvi con il bel ricordo che avete di me. Ho troppe pressioni e forse è arrivato il momento di mollare tutto e darla vinta a tutte le persone che vorrebbero la fine della mia musica. Ho creato tante aspettative che non riesco a mantenere. Ho sentito il bisogno di sfogarmi con voi e dirvi che per adesso mollo tutto. Purtroppo mi sembra la decisione più onesta da prendere.

A post shared by Rocco Hunt (@poetaurbano) on