Il suicidio di Benjamin Keough, il nipote di Elvis Presley che si è tolto la vita a soli 27 anni, è stato un vero shock per i suoi famigliari. Se la madre Lisa Marie Presley, unica figlia del re del rock, si è chiusa nel dolore, a una settimana di distanza dalla morte del ragazzo ha rotto il silenzio la sorella Riley Keough, modella e attrice nota per i film "Mad Max: Fury Road" e "The Lodge". Sul suo profilo Instagram, ha pubblicato un commovente tributo al fratello minore.

Il post di Riley Keough per il fratello Benjamin

Sia Benjamin che Riley sono nati dal primo matrimonio di Lisa Marie Presley con il musicista Danny Keough. La figlia di Elvis e Priscilla ha anche altre due bambine, le gemelle Harper Vivienne Ann e Finley Aaron Love. Riley Keough era profondamente legata al fratello e le sue parole sono a dir poco strazianti, quanto colme d'amore.

Le mattine sono le più difficili. Mi dimentico che te ne sei andato. Non posso piangere perché ho paura che non riuscirò a fermarmi. Un dolore che è nuovo per me. Tu. Non ci sono parole per te. Angelo è la prima che mi viene in mente. Luce pura. Fratellino. Migliore amico. Uomo selvaggio. Intellettuale. Testimone della mia vita. Anima gemella. Protettore. Troppo sensibile per questo mondo duro. Spero che tu mi dia la forza di sopportare il buco gigante che mi hai lasciato nel cuore. Spero che tu mi dia la forza di mangiare. Spero che tu sia cullato nell'amore. Spero che tu senta il mio amore. Spero che tu senta Dio. Tu sei dio. Non riesco a credere che mi hai lasciato. Non tu, dolce Ben Ben. Chiunque tranne te. Questo è dolore vero. Spero ci incontreremo ancora.

Chi era Benjamin Keough

Restano ancora sconosciute, a livello pubblico, le cause che hanno portato il giovane al suicidio. Incredibilmente somigliante al nonno, Benjamin Keough si teneva lontano dalle luci della ribalta, anche se ancora giovanissimo sembrava destinato a una carriera musicale, tanto da firmare un contratto milionario con la Sony quando era ancora adolescente. Poi però non aveva pubblicato dischi, limitandosi a un percorso artistico in sordina. Il suo corpo è stato scoperto a Calabasas e l'autopsia ha confermato il suicidio, avvenuto per una ferita da arma da fuoco.