Nina Zilli con Sergio Cammariere nella serata dedicata ai duetti del Festival di Sanremo 2018. La cantante di Piacenza ha scelto il famoso compositore per cantare sul palco dell'Ariston un'inedita versione di "Senza appartenere", il brano con il quale è in gara nella kermesse. "La presenza di Sergio donerà un'ulteriore delicatezza al brano. Ha una sensibilità tale che può cantare un testo così femminile", aveva detto la Zilli, tra le più eleganti della competizione, alla vigilia della performance. La collaborazione con Cammariere potrebbe dare nuovo slancio alla canzone, non molto apprezzata in questa prima fase del Festival.

Sergio Cammariere a Sanremo dopo 10 anni

"Grazie per la nota che fa il blues", ha scritto Nina Zilli su Facebook annunciando la collaborazione con Sergio Cammariere, che torna a Sanremo dopo ben 10 anni dalla sua apparizione sul palco dell'Ariston. Era il 2008 quando con "L'amore non si spiega" dedica un bellissimo omaggio alla bossa nova, duettando anche con Gal Costa, una delle più belle e importanti voci della canzone brasiliana. Prima ci era stato solo un'altra volta nel 2003 con "Tutto quello che un uomo", arrivando a conquistare il terzo posto. Nell'ottobre del 2017 ha infine pubblicato "Piano", primo disco solo piano che arriva a coronamento della sua trentennale carriera.

Nina Zilli divide ancora le giurie?

"Senza appartenere" è il brano presentato da Nina Zilli, giudice per altro del programma di Sky Uno "Italia's got talent", a Sanremo 2018. Si tratta di una canzone, scritta e composta  dalla stessa Zilli, sul delicato tema della violenza sulle donne. Tuttavia, non è ancora riuscita a mettere d'accordo le giurie: è infatti riuscita a conquistare i primi posti nel corso della prima serata, riuscendo a conquistare quella demoscopica, ma meno successo ha avuto con la sala stampa, che nel corso della seconda serata le ha assegnato uno degli ultimi posti. Ma è ancora tutto da vedere, soprattutto dopo il duetto con Cammariere.