16 Giugno 2013
02:50

Mtv Awards 2013, la cronaca della serata

Si sono svolti nello scenario splendido di piazzale Michelangelo gli Mtv Awards, alla prima edizione. Protagonisti i principali rappresnetanti della musica italiana, massiccia presenza di rap e importanza focale per l’aspetto social. Trionfa, su tutti, Marco Mengoni. Ecco la cronaca della serata, premio dopo premio.
A cura di Andrea Parrella

Sono andati in scena, questa sera, gli Mtv Awards 2013, la prima edizione di una rassegna nata sotto le sollecitazioni del web, di Twitter, degli hashtag, del concetto di social. Max pezzali apre la serata con quello che sarà il tappeto musicale di tutta la cerimonia di premiazione: Tieni il tempo è stata la sigla e ha acceso il palco di Piazzale Michelangelo a Firenze. E' il momento di Virginia Raffaele, una delle conduttrici della serata, che entra sul palco da sola: Ubaldo si sarebbe perso per Firenze ed ecco che arriva la sua imitazione di Renzi, che accoglie la manifestazione dicendo di aver preferito non indossare la giacca di pelle, quella divenuta proverbiale dopo la sua partecipazione ad Amici. E poi anche l'imitazione di Lapo Elkann, una delle più celebri del comico toscano, che in pratica domineranno la prima tranche di serata.

Sono tredici le categorie per le quali eleggere un vincitore, buona parte delle quali sono già state decretate nei loro esiti, solo due sono soggette a votazione del pubblico per tutta la serata. La prima categoria, quella delle Wonder Women, vede trionfare Emma Marrone, presumbilmente la sola che avrebbe potuto ritirare il premio. Poi, a seguire, l'esibizione di Chiara Galiazzo con il suo nuovo singolo, presumibilmente lo ascolteremo molto per tutta l'estate. Successivamente viene presentata la categoria Artist Saga, con due contendenti destinati a combattere per tutta la serata con il voto di internet: Alessandra Amoroso e Marco Mengoni. Altri protagoisti indiscussi della seata , con la loro performace sul palco degli Mtv Awards, i Club Dogo, protagonisti per tutta la stagione televisiva di un reality che ne ha ripreso le sorti e la preparazione dei concerti.

Giunge poi il momento della terza categoria, quella denominata LG tweet Star, che premia il personaggio più capace nell'interazione su Twitter: vince Emis Killa, a sorpresa, poiché lui stesso dice di non essere più sul web da un po'. Subito dopo sale sul palco Marco Mengoni, che propone il suo successo, in circolazione da qualche settimana, ovvero "Fermo Immobile". Infiamma il pubblico preparandolo alla premiazione della quarta categoria, quella del Best Movie, vinto da  Twilight Saga. Premiazione che arriva in coppia con quella del Most Clicked video, vinto da Call me maybe, canzone che ha imperversato per mesi a partire dalla scorsa estate. La sesta categoria, quella de Mirabilandia best MTV show, riserva la prima vera sorpresa della serata, visto che il premio va a Ginnaste vite parallele, quando in lizza c'erano programmi di altissima considerazione, come Il Testimone di Pif e, ancor più, la serie Mario, di Maccio Capatonda, personaggio gaudente di una popolarità sul web immensa.

 E' il turno di Fedez, con il suo eroe nazionale Alfonso Signorini. Era uno dei più attesi della serata e non si è fatto rimpiangere, cantando metà della canzone con un reggiseno sulla testa. Momento considerevole è l'arrivo sul palco di Matteo Renzi, sulla scia della sua partecipazione ad Amici. ma questa volta la performance è decisamente meno pretenziosa, si limita ad accogliere la manifestazione in quanto sindaco e a premiare Gianna Nannini con uno speciale riconoscimento alla sua carriera rock: MTV Rock Icon. Segue una performance dell'artista senese.Ottava categoria premiata è quella Sport Hero: il capitamo della Fioretina e lo chef  Bruno Barbieri premiano Carlotta Ferlito che batte nientemeno che personaggi del calibro di Briant, Messi e Valentino Rossi. Chiude questa parte di trasmissione l'esibizione di Emma Marrone con la sua Amami.

Arriva infatti il momento dell'inversione di ruoli sul palco tra Ubaldo Pantani e la Raffaele: è lei infatti a mettersi nei panni di Belen Rodriguez e lasciare al suo sodale il ruolo di spalla che fino a quel momento aveva ricoperto. Poi, la strada spianata per Marco Mengoni che vince il suo primo e non ultimo premio della sera, premiato per la sezione Air Action Vigorsol Superman. Dopo un altro momento attesissimo della serata: Moreno, vincitore di Amici, canta sul palco la sua "Che Confusione", in cima alle classifiche degli ascolti in questo mese, su Itunes e su Deezer. Anche i One Direction si prendono il proprio momento, ricevendo il decimo premio della serata, consegnato virtualmente da Max Pezzali: virtulmente perchè chiaramente il gruppo non è a Firenze ma invia un video di ringraziamento.

"A presto Italia, ho voglia di pasta", è questo il tweet col quale Justin Bieber conquista il  Best Tweet Awards, che forse paragonato ad Obama o al Papa, poteva meritare esiti meno brillanti senza rimanerci troppo male. Ad allietare la serata, alleggerirla e riempirla di levità c'è la meravigliosa Malika Ayane, che ripropone la sua "Cos'hai messo nel caffè?", che aveva proposto a Sanremo di quest'anno. Altro premio per i One Direction per il Best fan e sono proprio due ragazze appassionate a salire sul palco per ritirare il premio. La performance di Guè Pequeno anticipa le ultime due premiazioni, quella dell'Artist Saga, la cui votazione decreta la vittoria di Marco Mengoni (doppio premio per lui) e quella del Pepsi Best New Artist, consegnato a Baby K, beneamina di Tiziano Ferro. La serata si conclude così come s'era aperta, con il singolo di Max Pezzali che segna la fine della prima edizione degli Mtv Awards 2013.

MTV
Il promo degli MTV Movie Awards 2013
Il promo degli MTV Movie Awards 2013
Wind Music Awards 2013, la cronaca della serata
Wind Music Awards 2013, la cronaca della serata
Le nomination degli Mtv Awards 2013
Le nomination degli Mtv Awards 2013
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni