Mick Jagger dovrà sottoporsi a un'operazione al cuore, questa la ragione del suo stop improvviso. Da due giorni i fan dei Rolling Stones vivono nell'apprensione, non conoscendo precisamente l'entità dei problemi di salute che hanno costretto Mick Jagger a dare forfait per le prossime date del tour, costringendo i Rolling Stones a uno stop forzato. In queste ore arrivano le prime notizie concrete, divulgate da Drudge Report, che parla di una necessaria sostituzione di una valvola cardiaca, intervento di routine che è tuttavia necessario per mettere al sicuro da eventuali problemi il leader della storica band britannica.

Niente paura, dunque, per l'icona del rock, leader di una band i cui componenti sembrano non avere minimamente avvertito il passare del tempo, riuscendo a sostenere concerti in tutto il mondo non mostrando alcun segno di cedimento. A dimostrazione di condizioni di salute tutt'altro che precarie, Jagger è stato avvistato nelle scorse ore, a Miami, in perfetta forma, il che conferma come quello al cuore sia un semplice intervento precauzionale.

Intanto nelle scorse ore non sono mancati i messaggi di vicinanza dei compagni di ventura di Jagger. Keith Richards e Ronnie Wood hanno infatti espresso la loro vicinanza al frontman della band a seguito della notizia del malanno che ha obbligato la band a rinviare il tour in America e Canada previsto a partire dalla seconda metà di aprile. "Un'enorme delusione per tutti ma abbiamo bisogno di prenderci cura delle cose e ti rivedremo con noi al più presto. Mick, noi saremo sempre qui per te!" ha scritto Keith Richards su Twitter, seguito dal collega e amico Ronnie Wood che sempre su Twitter ha scritto: "Ci mancherai nelle prossime settimane, ma non vediamo l'ora di vederti e stare tutti assieme al più presto. Grazie per i vostri messaggi di supporto, significano molto per noi".