290 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2021
18 Dicembre 2020
00:50

Ma che bel cast a Sanremo 2021, bravo Amadeus

Bravo Amadeus. Bisogna dirlo subito, quando ci vuole ci vuole. Bravo Amadeus che ha scelto un cast sanremese di livello e molto variegato, unendo molti generi e tanti artisti, con giovanissimi alla prima esperienza, artisti come Orietta Berti e sorprese come quella di Fedez e Francesca Michielin.
A cura di Francesco Raiola
290 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2021

Bravo Amadeus. Bisogna dirlo subito, quando ci vuole ci vuole. Bravo Amadeus che ha scelto un cast sanremese di livello con 26 progetti diversissimi, senza paura di scontentare quelli che pur non ascoltando la musica contemporanea stanno sempre a cantilenare un "Chi è questo?" che non fa altro che dimostrare l'ignoranza di chi invece di tentare di mettersi al corrente con quello che accade nel mondo, resta ancorata a una radiofonia che senza curiosità lascia enormi lacune.

Sanremo 2020 non può funzionare come Sanremo 2010 (anno a caso), perché l'industria discografica è diversa. Non esistono più i Big con anni di carriera alle spalle, oggi i Big si muovono su binari diversi, hanno distribuzioni diverse e hanno carriere diverse. Lo streaming ha sconvolto il mercato, ma soprattutto Sanremo sta diventando sempre più anche una vetrina delle varie sfaccettature della musica italiana. Quindi basta pensare che è Big chi ha 4 album alle spalle, ben vengano anche gli Extraliscio, dietro cui si nascondono artisti che hanno scritto pagine stupende della musica italiana (come Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti e Mirco Mariani).

Attenzione, ovviamente nessuno qui ha ancora ascoltato le canzoni, ma un minimo di esperienza ci dice che le potenzialità del cast sono enormi. C'è una enorme varietà, ma soprattutto c'è tantissima qualità, sia tra chi ha già calcato quel palco, sia tra alcuni dei nomi che ci salgono per la prima volta. Amadeus e chi per lui si è guardato intorno e dopo un'edizione 2020 in cui doveva tenere maggiore equilibrio e che comunque ha finito con una bella vittoria di Diodato, quest'anno ha deciso che alla fine chissenefrega.

E così sul palco abbiamo artisti una sorpresona come la coppia Fedez Michielin, che ha alle spalle un pezzo come "Magnifico", Lo Stato Sociale, una grandisima Malika Ayane, un fastastico Ghemon, la coppia Colapesce/Dimartino, Max Gazzè, Arisa, Ermal Meta, insomma, tutti artisti con un vero e proprio canzoniere alle spalle, non gente da one hit wonder, ma artisti che fanno tantissima ricerca, che non si accomodano sul ritornello facile, anzi. E poi sono coadiuvati da un ottimo parterre di giovani.

Colapesce/Dimartino sono veramente un capitale importante per il cantautorato contemporaneo italiano e da anni danno prova di essere tra i migliori, così come sarà bello scoprire cosa combineranno i Coma_Cose su quel palco e quanto riusciranno a tenersi sui loro binari (che sono tanti), così come sarà interessante vedere cosa succederà con La Rappresentante di Lista, Gaia rischia di sorprendere soprattutto visto quali sono i producer di cui si sta circondando in questi mesi, ci sono Willie Peyote e Fulminacci che sono due delle giovani leve più interessanti, così come è una sorpresa (molto bella) Madame, forse una delle nostre artiste con maggiori margini di crescita.

Poi ci sono un po' di artisti che hanno un po' di frecce al proprio arco e vere e proprie sorprese: Annalisa è un bel ritorno, forse una delle migliori voci del Paese, Irama è l'hitmaker di questi anni, con Aiello che pure non scherza, mentre i Maneskin sono uno dei gruppi più glamour sperando che escano dalla sindrome "Marlene torna a casa", Fasma è stato uno degli artisti più ascoltati del Sanremo del 2020, Random e gli Extraliscio con Davide Toffolo che sono un po' l'incognita, assieme a Giò Evan. Renga e Noemi sono ormai punti fermi del festival, mentre aspettiamo tutti Orietta Berti.

290 CONDIVISIONI
498 contenuti su questa storia
Sanremo, l'annuncio di Annalisa: "Nella serata delle cover un ospite pazzesco con me"
Sanremo, l'annuncio di Annalisa: "Nella serata delle cover un ospite pazzesco con me"
485 di Viral Show
Noemi: "Ho sentito l'urgenza di cambiare. Il sovrappeso era un involucro per difendersi dal mondo"
Noemi: "Ho sentito l'urgenza di cambiare. Il sovrappeso era un involucro per difendersi dal mondo"
Enzo Mazza, FIMI: "La Gran Bretagna studia Sanremo per proteggere i Brit Awards dal Covid"
Enzo Mazza, FIMI: "La Gran Bretagna studia Sanremo per proteggere i Brit Awards dal Covid"
Gaetano Curreri ha superato l'infarto, gli Stadio informano i fan sulle condizioni di salute
Gaetano Curreri ha superato l'infarto, gli Stadio informano i fan sulle condizioni di salute
Il malore durante un concerto e il ricovero in terapia intensiva
Il malore durante un concerto e il ricovero in terapia intensiva
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni