0

condivisioni

CONDIVIDI
8 Febbraio 2022 13:30

LRDL, Ana Mena o Dargen D’Amico: di chi sarà il tormentone estivo del Festival di Sanremo?

Dopo un'edizione 2021 legata al periodo pandemico, l'edizione 2022 del Festival di Sanremo ci porta in dono alcuni brani che diventeranno dei tormentoni estivi.
A cura di Vincenzo Nasto
LRDL, Ana Mena e Dargen D’Amico Festival di Sanremo 2022, foto di Instagram
LRDL, Ana Mena e Dargen D’Amico Festival di Sanremo 2022, foto di Instagram

Nel 2021, le proiezioni estive dei brani che avevano partecipato al Festival di Sanremo sembravano molto più chiare: pochi brani avrebbero potuto partecipare alla competizione dei tormentoni estivi, frutto anche di un'edizione della kermesse arrivata esattamente dopo un anno di esperienza pandemica. Un albero con pochi rami, in cui la voglia di "Musica Leggerissima" di Colapesce Dimartino aveva acceso gli animi, anche se però da sola in mezzo al deserto. Con poca energia, contrariamente a quella del brano, anche "Fiamme negli occhi" dei Coma Cose aveva cercato di trainare il carro, con risultati altalenanti. Più che un brano, tre artisti che avevano partecipato con ruoli diversi al festival, due da concorrenti come Fedez e Orietta Berti, e uno come ospite come Achille Lauro, avevano trovato la chiave giusta lanciandosi nell'avventura "Mille", arrivata a oltre 71 milioni di stream su Spotify.

Discorso diverso invece in questa edizione del Festival. Come aveva annunciato il direttore artistico Amadeus, l'edizione 2022 della kermesse musical-popolare, sarebbe stata ricca d'energia, segno di una ripresa anche sociale del Festival e del suo pubblico, e così è stato. Oltre ai numeri dello share, che hanno incoronato il Festival di Sanremo 2022 tra i più seguiti nella storia, alcuni dei brani in corsa hanno lanciato un piccolo segnale nello spazio, che potrebbe atterrare di nuovo sulla terra alla comparsa delle temperature estive e della musica in spiaggia. Tre brani su tutti sembrano indirizzati a diventare tormentoni estivi, e curiosamente non riflettono il posizionamento finale della kermesse musicale.

Duecentomila ore sorpresa estiva?

Al primo posto c'è sicuramente la regina italo-spagnola dei tormentoni estivi Ana Mena. La cantante, classificatasi al penultimo posto durante il Festival, sarà sicuramente una delle regine della prossima estate, come è stata in passato, anche grazie alle collaborazioni con Rocco Hunt e Fred De Palma. Il primo è anche salito sul palco durante la serata delle cover, quasi a voler certificare il rapporto personale, di amicizia, oltre che artistico, che esiste tra i due. "Duecentomila ore" ha superato i due milioni di stream su Spotify e rappresenta la quota latin-neomelodica del festival, una formula che nelle scorse estati ha raccolto oltre 14 dischi di platino alla coppia Ana Mena e Rocco Hunt con i due brani "Un bacio all'improvviso" e "A un passo dalla luna", entrambe rivisitate in lingua spagnola. Non sorprenderebbe un remix di "Duecentomila ore" con la partecipazione del cantante salernitano, un boost in termini di personalità e numeri sulle piattaforme di streaming.

Dove si Balla e Ciao Ciao tra i papabili tormentoni

Ma non solo "Duecentomila ore", perché anche altri due brani sembrano aver imboccato la strada giusta per candidarsi al ruolo di tormentone estivo. Se da una parte LRDL con "Ciao Ciao" sembra aver uno tra i ritornelli più radiofonici della selection dell'ultimo Festival di Sanremo, "Dove si Balla" di Dargen è sicuramente uno dei brani più attesi per la prossima estate. Il cantante e autore milanese ha dimostrato ancora una volta la finezza del suo orecchio nella scrittura musicale del brano, riuscendo a cucirgli addosso un ritornello adattabile in ogni situazione estiva: dai (possibili) club/discoteche agli ombrelloni, dalle feste in casa agli stadi. "Ciao Ciao" invece sembra invece destinata alle spiagge, ma anche all'universo social, dai meme comparsi su Twitter e Instagram, soprattutto ai balletti su TikTok. Un'edizione 2022 del Festival di Sanremo che più che mai si avvicina ai mesi estivi con speranza, lasciando al pubblico la scelta di lasciarsi trascinare in un tango con "Duecentomila ore", in un'euforia incontrollabile con "Dove si Balla" e infine in un balletto su TikTok con le note di "Ciao Ciao".

Sanremo 2022, Francesco Monte contro Ana Mena: "Ma non era il festival della canzone italiana?"
Perché Ana Mena partecipa a Sanremo 2022 anche se non è italiana
Il testo e significato di Duecentomila ore, la canzone di Ana Mena a Sanremo 2022
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni