in evidenza 10 febbraio 20:52 Laura Pausini ospite della finale di Sanremo, incognita sul ritorno di Fiorello

Si conclude stasera la trionfale edizione del Sanremo targato Baglioni, che ha fatto registrare numeri da record nelle prime quattro serate. C'è grande attesa per l'ultima esibizione dei Big e la classifica finale, dopo quelle piuttosto confuse delle scorse serate.

Attesissimi gli ospiti della serata, con l'arrivo di Laura Pausini, dopo il forfait della prima puntata a causa di una laringite. Oltre a lei ci saranno Nek, Max Pezzali, Francesco Renga, Antonella Clerici e Fiorella Mannoia. Resta aperta l'ipotesi di un ritorno sul palco di Fiorello, che il comico aveva fatto immaginare nella prima serata, anche se pare piuttosto improbabile che la cosa possa concretizzarsi.

La scaletta della finale di Sanremo 2018

Nel corso della quinta e ultima serata del Festival di Sanremo 2018, gli spettatori avranno modo di riascoltare tutti e venti i brani in gara. Gli artisti verranno votati dal televoto, dai giornalisti della sala stampa e dalla giuria degli esperti. Ecco le canzoni che risentiremo stasera, in ordine di uscita degli artisti:

Luca Barbarossa – Passame er sale
Red Canzian – Ognuno ha il suo racconto
The Kolors – Frida (Mai, mai, mai)
Elio e le Storie Tese – Arrivedorci
Ron – Almeno pensami
Max Gazzé – La leggenda di Cristalda e Pizzomunno
Annalisa – Il mondo prima di te
Renzo Rubino – Custodire
Decibel – Lettera dal Duca
Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico – Imparare ad amarsi
Giovanni Caccamo – Eterno
Lo Stato Sociale – Una vita in vacanza
Roby Facchinetti e Riccardo Fogli – Il segreto del tempo
Diodato e Roy Paci – Adesso
Nina Zilli – Senza appartenere
Noemi – Non smettere mai di cercarmi
Ermal Meta e Fabrizio Moro – Non mi avete fatto niente
Enzo Avitabile e Peppe Servillo – Il coraggio di ogni giorno
Le Vibrazioni – Così sbagliato
Mario Biondi – Rivederti

11 febbraio 01:18 Ermal Meta e Fabrizio Moro vincono Sanremo 2018 con “Non mi avete fatto niente”

Dopo la consegna dei premi assegnati dalle varie giurie, arriva il momento dell'annuncio del vincitore del Festival di Sanremo 2018. Al terzo posto Annalisa, secondo posto per Lo Stato Sociale, vincono il Festival di Sanremo Ermal Meta e Fabrizio Moro con "Non mi avete fatto niente". Le prime parole dopo la vittoria sono quelle di Moro: "Intanto questo premio è anche dell'altro autore, Andrea Febo. Undici anni fa sono salito su questo palco vincendo Sanremo con una canzone dedicata a mio padre, oggi la dedico a mio figlio". I due artisti eseguono per l'ultima volta la canzone, a questo punto vincitrice, del Festival di Sanremo.

Sono state molte le polemiche generate dalla canzone di Meta e Moro in questa settimana. Come noto, dopo la prima puntata era emerso che il ritornello della canzone fosse del tutto identico a quello di "Silenzio", canzone in gara a Sanremo Giovani nel 2016, scritta dallo stesso autore Andrea Febo. Dopo essere stati sospesi nella giornata di mercoledì per ulteriori controlli, i due sono stati riammessi dall'organizzazione del Festival in quanto non sussisteva l'accusa di plagio e la presunta irregolarità del pezzo che, stando ai parametri e al regolamento di Sanremo, risultava regolare.

11 febbraio 01:06 Ron, Lo Stato Sociale e Ornella Vanoni premiati a Sanremo

Vengono assegnati i prestigiosi premi assegnati dalla stampa. Prima quello della critica, intitolato a Mia Martini, vinto da Ron con "Almeno Pensami". Con un riferimento chiaro all'autore del brano, Lucio Dalla, Ron dichiara: "Questa canzone è venuta alla superficie e la gente può goderne, questa è la cosa di cui sono contento". Premiati anche Lo Stato Sociale dalla sala stampa Lucio Dalla, mentre il premio Sergio Endrigo per l'interpretazione viene vinto da Ornella Vanoni. La cantante sale sul palco e chiede, confusa: "Premio per?". A Mirkoeilcane viene consegnato il premio Sergio Bardotti per il miglior testo, che nel ricevere il premio si complimenta con Favino, Baglioni e la Mannoia per l'esibizione di questa sera. Il premio Giancarlo Bigazzi viene assegnato a Max Gazzè. Infine il premio TimMusica viene assegnato a Ermal Meta e Fabrizio Moro.

11 febbraio 00:49 Impacciatore sul palco con caduta, bellissimo omaggio a Enzo Jannacci

Sabrina Impacciatore sul palco dell'Ariston per la sua ultima performance in questa manifestazione, dopo aver condotto il Dopofestival con Edoardo Leo. L'attrice, che ha volutamente assunto il ruolo di svampita in questi giorni, si presenta con un abito tutt'altro che sobrio e dopo aver disceso la scalinata, finisce anche per cadere, suscitando grande ilarità. Poi tutti e quattro fanno un omaggio a Enzo Jannacci, proponendo un pezzo che Baglioni aveva già fatto in passato ad Anima Mia, un programma di Fabio Fazio. L'acuto finale del direttore artistico è un marchio di fabbrica.

11 febbraio 00:36 Classifica finale di Sanremo 2018: Annalisa, Meta e Moro, Lo Stato Sociale sul podio

Classifica finale del Festival di Sanremo 2018. I tre conduttori rendono noti i classificati fino al quarto posto, quindi fanno emergere i tre nomi che si contenderanno la vittoria finale. Una classifica discutibile, che è stata accolta da qualche mugugno in sala, soprattutto per l'esclusioni di alcuni nomi come quelli di Ron, Vanoni-Bungaro-Pacifico o Diodato e Paci, che forse avrebbero meritato qualcosa di più.

4 – Ron

5 – Vanoni – Bungaro – Pacifico

6 – max Gazzè

7 – Luca Barbarossa

8 – Diodato e Roy Paci

9 – The Kolors

10 – Giovanni Caccamo

11 – Le Vibrazioni

12 – Avitabile e Servillo

13 –  Renzo Rubino –

14 – Noemi con "Non smettere mai di cercarmi

15 – Red Canzian

17 – Nina Zilli con "

18 – Facchinetti e Fogli con "Il segreto del tempo"

19 – Mario Biondi con "Rivederti

20 – Elio e Le Storie Tese con "Arrivedorci"

La terzina del podio è composta da Stato Sociale, Annalisa, Ermal Meta e Fabrizio Moro.

11 febbraio 00:15 Finalmente “Strada facendo”, Baglioni con Renga, Nek e Gazzè

Giunti alla fine dell'ultima serata, probabilmente il solo cavallo di battaglia non ancora eseguito da Baglioni era "Strada Facendo". Che regolarmente esegue, insieme a Francesco Renga, Max Pezzali e Nek. I tre sono insieme in tour da diverse settimane e sono stati tutti, almeno una volta, sul palco dell'Ariston come concorrenti. Renga ha anche vinto una volta, nel 2005, con "Angelo".

11 febbraio 00:10 Mario Biondi, Le Vibrazioni e la coppia Avitabile-Servillo chiudono la gara

Le ultime tre esibizioni di questo Sanremo 2018 hanno voci maschili. Prima Mario Biondi, con la sua "Rivederti", poi Le Vibrazioni con "Così sbagliato" e, infine, Enzo Avitabile e Peppe Servillo, che chiudono le esibizioni dei Big con "Il Coraggio di Ogni Giorno". Pierfrancesco Favino chiude ufficialmente il televoto e abreve verranno resi noti i nomi degli artisti che si contenderanno il podio.

10 febbraio 23:52 Meta e Moro con “Non mi avete fatto niente”, vinceranno loro Sanremo 2018?

Il clima che si respira quando Meta e Moro vengono chiamati sul palco fa credere che i due, nonostante il disagio prodotto dal caso sulla loro canzone e il presunto plagio sventato, siano tra i favoriti della platea. "Non mi avete fatto niente", non lo abbiamo nascosto nei giorni scorsi, ha un testo molto bello e significativo, trasmette un messaggio importante e i due artisti hanno un pubblico potenzialmente giovane al quale è importante parlare di certi temi. Resta il fatto che quanto accaduto con la loro canzone rischi di inquinare la gara, in qualsiasi modo vada a finire.

10 febbraio 23:42 Nina Zilli con “Senza Appartenere”, poi Noemi canta “Non smettere mai di cercarmi”

Dopo l'emozionante esibizione di Favino, Mannoia e Baglioni, prosegue la gara dei Big e salgono sul palco prima Nina Zilli con "Senza appartenere", poi Noemi che propone "Non smettere mai di cercarmi". Entrambe le artiste, pur avendo portato due pezzi piuttosto convincenti, anche in termini di qualità delle esecuzioni, non sembrano essere state ricompensate a dovere dalle classifiche provvisorie rese note sino ad ora.

10 febbraio 23:33 Favino recita “La Notte poco prima della foresta”, poi entra in scena Fiorella Mannoia

Splendido e commovente monologo di Pierfrancesco Favino, che porta a Sanremo "La notte poco prima della foresta", opera prima del 1977 di Bernard-Marie Koltès, che lui stesso aveva portato a teatro tempo fa. L'attore chiude la sua performance in lacrime, che introducono Fiorella Mannoia. L'artista canta "Mio Fratello che Guarda il Mondo" di Ivano Fossati con Claudio Baglioni. Un momento di Festival bellissimo, non solo per il livello incredibile della prova dell'attore e l'esecuzione vocale dei due, ma perché in giorni complicati che seguono ai deprimenti fatti di Macerata, questo monologo e questa canzone, nello stesso numero, sono di fatto un atto politico, la volontà di lanciare un messaggio. E l'arte serve principalmente a questo.

Nota stonata: sull'applauso i tre escono di scena e si sente, a microfono acceso, una parolaccia ("sono tre str**zi) pronunciata da una voce maschile, probabilmente un tecnico di scena o dalla regia.

10 febbraio 23:19 Facchinetti e Fogli con “Il Segreto del tempo”, poi Diodato e Roy Paci con “Adesso”

Lo spot della Tim con la voce di Mina sta caratterizzando questa edizione del festival. La compagnia telefonica è main sponsor di questa edizione di Sanremo e la cantante, che già lo scorso anno aveva prestato la sua voce per la realizzazione della pubblicità, quest'anno "compare" anche fisicamente, o meglio in una riproduzione disegnata.

La serata all'Ariston procede senza indugi e gli artisti a esibirsi, in sequenza, sono due delle coppie presentatesi in gara. Prima Roby Facchinetti e Riccardo Fogli con "Il Segreto del Tempo", cui seguono Diodato e Roy Paci, acclamatissimi con "Adesso".

10 febbraio 23:03 Lo Stato Sociale con “Una vita in vacanza”, obiettivo tormentone raggiunto

Vivere per lavorare, o lavorare per vivere giura già di essere il refrain delle prossime settimane. Comunque vada nella classifica finale, quelli de lo Stato Sociale il pezzo lo hanno azzeccato e, "vecchia che balla" a parte, la canzone ha una sua immediata riconoscibilità. Sia perché nonostante sia una canzonetta qualcosa di concreto lo racconta, e poi perché è una canzonetta riuscita.

10 febbraio 22:28 Rubino canta la sua “Custodire”, i suoi nonni ballano sul palco con lui

Avere il senso dell'ironia significa modificare la realtà e distorcerla. Claudio Baglioni e Pierfrancesco Favino possiedono questa caratteristica ed è facile intuire come si muovano sulle stesse frequenze. Il piccolo siparietto del sosia di Baglioni in prima fila coi baffi che dopo il risultato del Festival decide di farsi crescere i baffi dalla vergogna e improvvisarsi sosia di Marco Columbro è una piccola cosa, piacevole. Subito tocca all'ottavo Big in gara, Renzo Rubino con "Custodire". I nonni dell'artista ballano durante l'esecuzione del pezzo, proprio vicino al pianoforte.

10 febbraio 22:20 Annalisa e la sua “Il mondo prima di te” in odore di podio

Una donna non vince Sanremo dal 2014 e questo è uno dei dati statistici che potrebbe far pensare ad un'imposizione femminile per quest'anno. Le candidate non mancano, pur essendo minoranza nella lista dei 20 Big e Annalisa è certamente tra queste. Dopo quattro partecipazioni al Festival questa "Il mondo prima di te" potrebbe consacrarla definitivamente.

10 febbraio 22:15 Max Gazzè canta “La Leggenda di Cristalda e Pizzomunno”

Se non sarà podio, si tratterà quantomeno di premio della critica. Il pezzo portato da Max Gazzè a Sanremo quest'anno è bello, raffinato, complicato quanto basti ma molto piacevole all'ascolto. "La Leggenda di Cristalda e Pissomunno" meriterebbe un riconoscimento, non fosse altro per la capacità di Gazzè di sorprendere ad ogni sua partecipazione sanremese.

10 febbraio 22:10 I ragazzi di Sanremo Young sul palco dell’Ariston

Sul palco con una canzone che stiamo ascoltando ininterrottamente in ogni stacco pubblicitario sanremese, da una settimana a questa parte, i ragazzi di Sanremo Young. Da venerdì 16 febbraio partirà infatti lo spin off di Sanremo, la versione giovane del festival. Il programma sarà condotto da Antonella Clerici, che dopo l'esibizione dei ragazzi entra su quel palco che ha calcato per due edizioni della kermesse (in coppia con Bonolis nel 2005 e da sola nel 2010), presentando insieme a Hunziker e Baglioni il programma della trasmissione televisiva.

10 febbraio 22:00 Ron canta “Almeno pensami”

L'unica vittoria a Sanremo di Ron risale al 1996 con "Vorrei incontrarti tra cent'anni". Ma quest'anno il suo palmares potrebbe arricchirsi. La sua interpretazione del brano scritto da Lucio Dalla "Almeno Pensami" è seriamente accreditata per piazzarsi sul podio, non solo per la sensazione che si avverte all'ascolto, ma anche per gli esiti delle tre classifiche fino ad ora svelate in questa edizione del Festival.

10 febbraio 21:50 Elio e Le Storie cantano (di nuovo) con i Neri per Caso, c’è anche Mangoni

La band, che per l'ultima volta calca il palco dell'Ariston in gara, esegue per l'ultima "Arrivedorci", il commiato al pubblico che per tanti anni ha seguito Elio e Le Storie Tese. Curiosamente, oltre alla mascotte Mangoni, sul palco ci sono anche i Neri Per Caso, che erano stati chiamati dagli elii per la serata dei duetti. Una cosa che, a occhio e croce, potrebbe far venire qualche dubbio sulla regolarità.

10 febbraio 21:34 Fiorello ospite al telefono della finale di Sanremo, scherza su Allevi, il Papa e Salvini

Alla fine Fiorello si dà il cambio con la Pausini e si ripresenta al festival, ma al telefono, proprio come era accaduto nella prima puntata con la cantante, malata a casa: "Vi volevo fare solo un saluto, così abbiamo cominciato e così finiamo". Il comico fa il mattatore pure da casa, "Vorrei chiedere ad Andrea Scanzi, il giornalista, avendo Allevi davanti cos'ha visto del Festival?". Scherza anche sulla presenza eventuale dei politici in sala, facendo riferimento alla presenza di Salvini, ieri sera: "Praticamente la platea non si è mai vista". Infine, prima di presentare "Avrai" cantata dalla coppia sul palco, fa i suoi complimenti a Baglioni:

Un pensiero a chi l'anno prossimo deve condurre Sanremo, perché con i risultati che hai fatto. So che ha già contattato una coppia esclusiva: il Papa e Melania Trump.

Baglioni e la Pausini cantano "Avrai" e fanno impazzire la platea. Alla fine Baglioni ringrazia anche suo figlio, Giovanni, seduto in prima fila: "Questa canzone è nata anche grazie a lui". La Hunziker e Baglioni lasciano poi il palco all'artista, che canta (non senza qualche immaginabile difficoltà vocale) la sua "Come se non fosse stato mai amore". Come aveva annunciato, la cantante romagnola esce dall'Ariston e va a cantare sul red carpet, tra i suoi fan.

10 febbraio 21:26 Laura Pausini finalmente a Sanremo, problemi per il segnale Rai

Dopo cinque giorni di attesa, Laura Pausini arriva finalmente a calcare il palco dell'Ariston, dopo i problemi di laringite che le avevano impedito di essere ospite della prima serata, come previsto. La cantante viene accompagnata al centro del palco dal direttore artistico e inizia a cantare. Improvvisamente il segnale Rai inizia tuttavia a dare qualche problema, pare a livello nazionale. Con una battuta di spirito potremmo dire che è stato causato dall'emozione.

10 febbraio 21:16 The Kolors cantano “Frida (mai, mai, mai)”

Dopo una gag di Favino, che oramai è entrato nei nostri cuori e può permettersi di fare ciò che vuole, anche presentare i The Kolors come se stesse illustrando un codice di comportamento a bordo di aereo, lui, giustappunto, presenta i The Kolors come se stesse illustrando un codice di comportamento a bordo di aereo. C'è da scommettere che il pezzo dei The Kolors avrà una scia lunghissima in radio nei prossimi mesi.

10 febbraio 21:11 Luca Barbarossa e Red Canzian i primi due Big a esibirsi

Il primo Big ad esibirsi per la finale di Sanremo 2018 è Luca Barbarossa con "Passame er sale". Dopo la convincente esibizione con Anna Foglietta del venerdì, che ha permesso alla coppia di piazzarsi nella zona alta della classifica, stasera prova a conquistarsi il favore del pubblico che si esprimerà col televoto da casa. A seguire c'è Red Canzian con "Ognuno ha il suo racconto" e il rock scoppiettante, come lo ha definito la Hunziker presentandolo.

10 febbraio 20:56 Claudio Baglioni apre l’ultima serata di Sanremo

"La mia farfallina ha fatto molto più scalpore di un'altra farfallina, nonostante il diverso posizionamento". Baglioni apre così l'ultima serata di Sanremo, facendo capire che Belén Rodriguez sia praticamente un argomento trasversale e inevitabile e che quel celebre abito che metteva in vista il suo tatuaggio (in basso trovate una dispositiva) è diventato oramai un riferimento comune. Dopo questo riferimento alla showgirl spagnola, il direttore artistico lancia Ultimo, vincitore tra le Nuove Proposte, che canta "Il Ballo delle Incertezze".