2.014 CONDIVISIONI
8 Novembre 2021
14:10

Lite Ghali Salvini: cosa è successo davvero a San Siro

Una lite tra Ghali e Matteo Salvini ha movimentato la tribuna dello stadio San Siro durante il derby finito in parità tra Milan e Inter. Subito dopo la partita, infatti, hanno cominciato a girare i video di una lite tra il rapper e il Segretario della Lega in cui si vede Ghali urlare contro il politico e hanno cominciato a girare le versioni.
A cura di Redazione Music
2.014 CONDIVISIONI

Una lite tra Ghali e Matteo Salvini ha movimentato la tribuna dello stadio San Siro durante il derby finito in parità tra Milan e Inter. Subito dopo la partita, infatti, hanno cominciato a girare i video di una lite tra il rapper e il Segretario della Lega in cui si vede Ghali urlare contro il politico, seduto al suo posto, fermato da una persona vicina. Stando alle prime ricostruzioni pare che all'autogol di De Vrij, causato da un tiro del milanista Tomori, Ghali abbia urlato nei confronti di Salvini chiedendogli cosa avesse da esultare se il gol era stato fatto da un giocatore nero con Salvini che gli risponde mostrandogli esultanza. Il riferimento di Ghali è chiaramente alle politiche e alle dichiarazioni sui migranti che il politico ha fatto e dato in questi ultimi anni.

I primi retroscena dicono che il cantante si sia scagliato contro Salvini – che era allo stadio con il figlio – proprio subito dopo il gol del Milan, squadra di cui condividono il tifo, e che in Tribuna si siano divisi tra chi cercava di difendere il Segretario della Lega e chi incitava il rapper. Ricostruendo l'accaduto Dagospia spiega anche che la sicurezza è intervenuta per placare Ghali che era furioso e che anche Paolo Maldini sia intervenuto per calmare il rapper. Dopo l'intervallo della partita Ghali non sarebbe tornato in Tribuna e al suo posto sarebbe apparso un nutrito gruppo di poliziotti.

La Lega ha fatto trapelare che "subito dopo il gol del pareggio gli si è avvicinato il rapper in evidente stato di agitazione. Ghali ha urlato una serie di insulti e di accuse farneticanti a proposito dell’immigrazione – cercando di filmarsi col cellulare – ed è stato subito allontanato, tra lo sconcerto degli altri spettatori. La società rossonera si è scusata con Salvini, che sul momento non aveva riconosciuto Ghali né aveva compreso i motivi della sua alterazione". Non è il primo scontro tra rapper e politico che in passato si sono punzecchiati specie in seguito alla versione italiana del brano "Vossy Bop" con il rapper inglese Stormzy. Nel brano Ghali cantava: "Alla partita del Milan ero in tribuna con gente, c’era un politico fascista che annusava l’ambiente, la squadra da aiutare a casa propria praticamente, forse suo figlio è pure fan, che mi guardava nel mentre, ah". Salvini rispose sui social dicendo che la musica di Ghali gli piaceva e che la vera risposta erano i soliti bacioni.

2.014 CONDIVISIONI
Non è vero che Salvini non conosce Ghali, nel 2019 diceva: "La sua musica non mi dispiace"
Non è vero che Salvini non conosce Ghali, nel 2019 diceva: "La sua musica non mi dispiace"
Scontro Ghali-Salvini allo stadio: il rapper insulta il segretario della Lega
Scontro Ghali-Salvini allo stadio: il rapper insulta il segretario della Lega
761 di Videonews
Scontro Ghali-Salvini allo stadio: il video del rapper che insulta il segretario della Lega
Scontro Ghali-Salvini allo stadio: il video del rapper che insulta il segretario della Lega
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni