L'Arena di Verona rappresenta uno dei grandi poli della musica italiana ed internazionale, come dimostrano anche i bilanci della stagione musicale appena trascorsa. Nel frattempo già emergono i nomi di coloro che calcheranno l'anfiteatro veronese nel 2020 e spicca anche un invito ad esibirsi per Emma Marrone.

La stagione d'oro dell'Arena

La stagione dell’extralirica in Arena si è chiusa registrando 342 mila presenze, con una media di 10.686 spettatori a sera, e incassi per 2 milioni e mezzo di euro. Introiti che l'Arena di Verona Srl ha versato direttamente nelle casse di Fondazione Arena. Dopo 32 serate, spettacoli in mondovisione e in diretta televisiva, l'Arena mantiene alti i suoi standard considerando i grandi nomi che ne hanno calcato il palcoscenico nel corso di questo 2019 da Elton John agli Evanescens a David Garret, passando poi ai numerosi artisti italiani come Eros Ramazzotti, Marco Mengoni, Ennio Morricone, Il Volo. Ma non sono mancati i grandi ritorni, come il musical Notre Dame de Paris e le 4 serate organizzate per la televisione che hanno raccolto migliaia di spettatori, comprensive de "La Traviata" in ricordo di Franco Zeffirelli e del Giro d'Italia. Bilanci soddisfacenti per un luogo diventato un vero e proprio per la musica italiana.

L'invito ad Emma Marrone e la data di Lana Del Rey

Nel frattempo si parla già dei progetti per la stagione 2020. Tra i volti noti a salire sul palco dell'Arena di Verona potrebbe esserci anche Emma Marrone, reduce da un periodo di assenza dalle scene a causa di problemi di salute, che in una recente intervista ha dichiarato di voler festeggiare il suo compleanno con un concerto proprio in Arena. Gianmarco Mazz, amministratore dell'Arena di Verona, non ha esitato nell'estendere l'invito ad esibirsi alla cantante: "Aspettiamo Emma a braccia aperte", organizzando una serata speciale dedicata proprio alla cantante salentina. Un altro nome che presenzierà sul palcoscenico veronese sarà quello di Lana Del Rey per la sua unica tappa in Italia, il 9 giugno. Mentre Zucchero ha già prenotato l'anfiteatro per 10 date, vendendo già il 70% dei biglietti.

Le parole del sindaco di Verona

Anche il sindaco di Verona, Federico Sboarina, si mostra entusiasta di risultati ottenuti in queste ultime stagioni dall'Arena che rappresenta un polo attrattivo e garante di una crescita economica importante per la città veneta. Il sindaco non nega di avere grandi progetti, dichiarando alla testata "La Cronaca" di aver interpellato anche il Ministro Franceschini:

La qualità degli spettacoli è stata davvero alta e i numeri di presenze e incassi lo attestano. L’Arena, con l’indotto economico che porta, si conferma una forza trainante per l’intera città. E gli spettacoli in mondovisione e in diretta televisiva sono una promozione unica per Verona. Negli ultimi due anni parliamo di circa 152 milioni di telespettatori che hanno visto l’Arena in tv e 680 mila persone che sono venute nel nostro anfiteatro per assistere a un concerto di extralirica.  E poi l’interesse nazionale e internazionale ha riavvicinato il territorio, con imprenditori, industriali e associazioni di categoria che sono tornati ad investire. Ho già chiesto un incontro con il Ministro Franceschini, perché anche nella redistribuzione del Fus, Fondo unico per lo spettacolo, l’Arena non può essere paragonata agli altri teatri. Siamo orgogliosi infine di aver istituito il fondo Nuove Povertà con i biglietti che prima venivano dati gratuitamente al Comune e quindi regalati. In due anni e mezzo, vendendo questi omaggi, siamo riusciti a raccogliere circa 500 mila euro e aiutare centinaia di famiglie