La Trident Music, società organizzatrice del Jova Beach Party, il tour sulle spiagge di Jovanotti, ha annunciato la cancellazione della tappa di Albenga, prevista alla Spiaggia Fronte Isola il prossimo 27 luglio. Il concerto è stato cancellato a seguito dei rilievi dei tecnici del Jova Beach Party in cui è stato notato un restringimento della spiaggia che rende impossibile poter ospitare i fan del cantante: "Questa mattina sono arrivati i tecnici del JBP che hanno effettuato i primi rilievi per il posizionamento delle strutture e purtroppo si è scoperto che il fenomeno dell’erosione delle spiagge in Liguria, che ha già colpito altre cittadine, si è manifestato anche sulla spiaggia prescelta per il Jova Beach Party ad Albenga. I rilievi ortofotografici hanno infatti evidenziato allo stato odierno una riduzione di  10/12 metri". È ovviamente possibile chiedere il rimborso dei biglietti, come fanno sapere gli organizzatori.

Ufficialmente saltata la data ligure

Il Jova Beach Party, insomma, non trova pace e dopo tentativi vari di far spostare i concerti o cancellarli, addirittura, questa volta arriva l'ufficialità proprio da parte degli organizzatori che hanno pubblicato le motivazioni sul sito: "Il fenomeno, rispetto ai primi rilievi effettuati a novembre, si era già evidenziato durante la primavera ma si è ulteriormente accentuato nel corso delle ultime settimane, probabilmente a causa dell’ultima ondata di maltempo. In questa situazione è impossibile montare in sicurezza le strutture previste e con grande rammarico si è costretti a cancellare la tappa prevista per il 27 luglio prossimo" dice il produttore del tour Maurizio Salvadori, che ringrazia pubblicamente l'Amministrazione comunale.

La ricerca di una data alternativa

Il problema, adesso, è la ricerca di un'alternativa "che possa soddisfare gli spettatori dell’area nordovest, in sostituzione della data ligure" come si legge nella nota, in cui si promette che entro pochi giorni saranno date ulteriori informazioni. Nei giorni scorsi la preoccupazione maggiore per i fan del cantante era per la data di Vasto che non aveva ricevuto ancora l'ok da parte del Prefetto, il quale aveva dichiarato complesso dare il via libera all'operazione a causa dei problemi logistici che lo spostamento di migliaia di persone avrebbe comportato.

Come chiedere il rimborso

La Trident fa anche sapere come chiedere il rimborso nel caso questa alternativa non si riesca a trovare: un rimborso che sarà possibile chiedere dal 29 luglio al 31 agosto

BIGLIETTI ACQUISTATI PRESSO I PUNTI VENDITA TICKETONE:
Il rimborso dei biglietti potrà essere richiesto presso il Punto Vendita in cui è stato effettuato l'acquisto entro e non oltre il 30 AGOSTO

BIGLIETTI ACQUISTATI SUL SITO WWW.TICKETONE.IT O TRAMITE CALL CENTER:
I biglietti acquistati on line sul sito TicketOne o telefonicamente tramite i nostri Call Center verranno rimborsati totalmente (compresi i diritti di prevendita), escludendo unicamente le commissioni di servizio e gli eventuali servizi di spedizione già effettuati e fatturati, ed eventuali altri servizi acquistati, come da modalità regolamentata nei termini e condizioni di acquisto del nostro sito.

Biglietti acquistati con ritiro sul luogo dell'evento 
Il rimborso dei biglietti acquistati on line sul sito TicketOne.it o telefonicamente tramite i nostri Call Center potrà essere richiesto scrivendo all'indirizzo email ecomm.customerservice@ticketone.it entro e non oltre il 30 AGOSTO.

Il rimborso verrà effettuato mediante riaccredito sulla carta utilizzata per l'acquisto o altro metodo di pagamento utilizzato in fase di acquisto. Tale operazione di riaccredito avrà inizio a partite dal ricevimento della mail di richiesta e la visibilità del riaccredito sarà possibile dal mese successivo.

Biglietti acquistati con spedizione tramite corriere espresso:
Il cliente dovrà spedire i biglietti tramite raccomandata con ricevuta di ritorno entro 23 AGOSTO (data timbro postale) presso:

In aggiornamento