J–Ax col figlio (via Instagram)
in foto: J–Ax col figlio (via Instagram)

Non sappiamo se e quanto lavorerà in più o in meno J-Ax per le sue prese di posizioni politiche, di certo c'è solo che la sua Ostia Lido continua a essere la canzone più amata dalle radio Italiane e ancora una volta è in testa a una classifica estiva che vede il dominio totale delle canzoni italiane su quelle straniere che nella Top 10 vedono solo "Senorita" di Shawn Mendes e Camila Cabello (a cui si aggiunge "Never Really Over" di Katy Perry se si arriva alla quindicesima posizione). Un risultato che conferma il tormentone-antitormentone del rapper milanese come una delle hit dell'estate, come confermano anche i numeri su Youtube, dal momento che il singolo può contare, ad oggi, oltre 30 milioni di visualizzazioni.

La polemica sul lavoro e Salvini

Proprio questo successo era stato rivendicato qualche giorno fa quando alcuni giornali di destra avevano travisato le sue parole in un'intervista al Corriere della Sera. Il cantante, infatti, alla domanda se avesse mai ricevuto censure aveva risposto: "Non ho mai subito una censura dichiarata, ma è chiaro che se ti esponi da una certa area le offerte di lavoro diminuiscono", specificando, successivamente che lavorava e tanto: "Ho fatto un'intervista per il Corriere che mi ha chiesto se a esporsi e dire la propria politicamente si guadagna? E ho risposto di no, molte volte da una certa parte ti arrivano meno offerte di lavoro". E a chi lo accusava di cercare visibilità, J-Ax parlava proprio di Ostia Lido e del tour: "Ma visibilità di che? Sto facendo una tournée tutta piena, con tanti sold out, il mio singolo è al doppio disco di platino, fra i pezzi più passati dalle radio, ma di che visibilità ho bisogno?".

La dedica al figlio

Polemiche a parte, J-Ax è in vacanza negli Stati Uniti da dove posta foto e status e in uno degli ultimi post ha voluto mettere una foto che lo ritrae, col figlio, di spalle, mentre guardano l'orizzonte. Il cantante ha dedicato un pensiero proprio al bambino: "Ricordati figlio mio, le tue radici, così saprai sempre da dove vieni. Sappi però che hai anche le ali, così potrai volare dove vuoi".