Bruce Springsteen (Getty Images)
in foto: Bruce Springsteen (Getty Images)

Bruce Springsteen ha pubblicato il video di "Tucson Train", terzo singolo estratto dal prossimo album "Western Stars" e il primo da cui è stato tratto un video ufficiale in cui appare lui stesso come protagonista, a differenza dei precedenti che non avevano video veri e propri. "Western Stars" è un lavoro che segna il ritorno del Boss a cinque anni di distanza da "High Hopes" ed è stato annunciato come un album che "porta la sua musica verso nuove direzioni, prendendo in parte ispirazione dai dischi pop della California del Sud tra la fine degli anni ’60 e l’inizio dei ’70", come hanno dimostrato anche i due singoli precedenti che confermano quest'album come un lungo racconto.

Di cosa parla "Tucson Train"

In questa canzone Springsteen racconta un uomo squattrinato che dopo la fine della storia con una donna ("Abbiamo combattuto a lungo per nulla") lascia Frisco, ovvero San Francisco, "stanco delle medicine e della pioggia". "Abbiamo combattuto finché non è rimasto nulla, ho trasportato quel nulla per molto tempo, adesso ho con me questa patente e passo il tempo guidando questo treno e la mia bambina sta arrivando su un treno da Tucson". L'arrangiamento segue quell'idea di canzoniere americano fatto di deserto e solitudine che aveva caratterizzato anche "Happy Sunshine" e "There Goes My Miracle" con archi e fiati a caratterizzarlo, come si vede anche nel video, dove è accompagnato da una band che comprende anche sua moglie Patti Scialfa.

Che album sarà Western Stars

Di "Western Stars" Bruce Springsteen ha detto: "Questo lavoro è un ritorno alle mie registrazioni da solista con le canzoni ispirate a dei personaggi e con arrangiamenti orchestrali cinematici, è come uno scrigno ricco di gioielli" co e si legge nella nota stampa, mentre a Variety spiegato che l'album è influenzato dalla musica pop del Sud della California degli anni 70: Glen Campbell, Jimmy Webb, Burt Bacharach, questo tipo di artisti. Non so se la gente ritroverà queste influenze, ma era quello che avevo in mente (…). È un album cantautorale, è connesso a lavori come ‘Tunnel of Love' e ‘Devils and Dust', ma non è completamente come quelli, ci sono altri protagonisti che vivono le proprie storie". Questo brano potrebbe suonare molto bene anche con la sua E Street Band con cui, come ha dichiarato nei giorni scorsi, potrebbe tornare in studio di registrazione il prossimo autunno, mentre in un'intervista a Repubblica ha annunciato un ritorno live in Italia nel 2020, quando potrebbe esibirsi a Roma.