Tra i cantanti in gara a Sanremo 2020 c'è Tosca, una delle interpreti più eclettiche della musica italiana, che porta a Sanremo il brano "Ho amato tutto". La canzone presentata a Sanremo, sul palco dell'Ariston che la vede protagonista per la terza volta, è un brano che si addice perfettamente all'atmosfera sanremese.

Il testo di "Ho amato tutto"

Tre passi e dentro la finestra
Il cielo si fa muto
Resto lì a guardare
Io so cantare so suonare so reagire ad un addio
Ma stasera non mi riesce niente
Stasera se volesse Dio
Faccio pace coi tuoi occhi
Finalmente
Con te ho riscritto l’alfabeto
Di ogni parola stanca il significato
Perfettamente inutile cercare di fermare l’onda che
Ci annega e ci lascia senza fiato
Ed è una musica che va
In un istante è primavera
Che ritorna
E come un pesce che non può più respirare
Come un palazzo intero che sta per cadere
Tu sei l’unica messa a cui io sono andata
Un volo che è partito
Svanito in fondo al blu
E io adesso farei qualsiasi cosa
Per sfiorare le tue labbra
Per rivederti
Se è vero che il tempo ci rincorre
Oggi sono questa faccia questa carne e queste ossa
Le sento ancora addosso le tue mani che mi spostano più in là
Dove si vive solo di uno sguardo
È tardi, si spegne la candela
È sempre troppo tardi
Per chi non tornerà
E come un pesce che non può più respirare
Come un palazzo intero che sta per cadere
Tu sei l’unica messa a cui io sono andata
Un treno che è partito
Sparito in mezzo al blu
E io adesso farei qualsiasi cosa
Per averti fra le braccia
Per rivederti
Perché se manchi tu manchi da morire
Perché amarsi è respirare i tuoi respiri
Stracciarsi via la pelle e volersela scambiare
È l’attimo fatale in cui mi sono arresa
Perché tu vieni con questo amore tra le mani
E come sempre nei tuoi occhi
La mia casa
Se tu mi chiedi in questa vita cosa ho fatto
Io ti rispondo ho amato
Ho amato tutto

Di cosa parla Ho amato tutto: la spiegazione del significato

La canzone che Tiziana Tosca Donati, ai più conosciuta con il nome d'arte di Tosca, si presenta a Sanremo 2020  con "Ho amato tutto" e come si può già intuire dal titolo è un brano che parla d'amore, un amore destinato a finire il cui ricordo è ancora vivido e intenso. Tosca canta una passione che non riesce a spegnersi, nonostante la sofferenza, un amore che rappresenta un rifugio, un sentimento da cui attingere forza. L'artista descrive la potenza di un sentimento così totalizzante, da rappresentare una vera e propria linfa vitale, per recuperare ciò che resta di un amore finito, per il quale si rimpiange di non aver fatto qualcosa in più: "Io adesso farei qualsiasi cosa per averti fra le braccia, per rivederti, perché se manchi tu, manchi da morire", questo il grido intriso di disperazione e speranza che chiosa il brano.

Tosca a Sanremo 2020

Tra gli annunci tardivi e inaspettati di questa 70esima edizione, c'è stato quello sulla partecipazione di Tosca, confermata da Amadeus solo agli inizi di gennaio, diversamente dagli altri interpreti. Tosca può vantare una carriera invidiabile, non solo nel mondo della musica, dove è stata più volte scelta per interpretare duetti con grandi nomi della canzone italiana, ma anche nella tv e nel cinema dopo ha prestato più volte la sua voce come doppiatrice. La cantante non è certamente nuova sulla scena sanremese, dal momento che partecipa al Festival nella sezione Sanremo Giovani nel 1992, con il brano "Cosa farà Dio di me". A distanza di quattro anni, nel 1996, calcherà nuovamente il palco dell'Ariston affiancata da Ron, con il brano "Vorrei incontrati tra cent'anni" che vince  quell'edizione della kermesse. Ad ottobre 2019 è uscito il suo ultimo album, Morabeza, nel quale sono confluite varie collaborazioni e partecipazioni con artisti internazionali.