Giordana Angi (ph Jamie Robert Othieno)
in foto: Giordana Angi (ph Jamie Robert Othieno)

Si chiama "Chiedo di non chiedere" la nuova canzone di Giordana Angi, un pezzo esplicito su amore e sesso, disponibile dal 5 luglio. Il brano è uno degli inediti estratti da "CASA", il primo album della cantante italo francese che è arrivata seconda in classifica ad Amici, battuta solo da Alberto Urso e che è stato certificato oro nelle scorse settimane, finendo al ventiduesimo posto degli album più ascoltati nella prima metà del 2019. La cantante, che ha annunciato già un primo giro di concerti prima dei due appuntamenti a Roma e Milano, è attualmente impegnata nella coda di un lungo instore che da oltre un mese la sta portando in giro per l'Italia a promuovere il suo lavoro discografico.

Il testo di Chiedo di non chiedere

E il brano, in effetti non lascia molto spazio all'immaginazione, soprattutto nella parte in francese: il testo, infatti, consta di una parte in italiano, quello dell'incontro e del desiderio e una in francese: "Così iniziamo la festa è un giro di giostra, le sue labbra sul mio seno e perdo il controllo dei miei sensi" canta Giordana Angi che a un certo punto sembra citare i Thegiornalisti di "Promiscuità" canzone contenuta nel loro terzo album "Fuoricampo" quando canta "Le mani intrecciate, le facce sudate" che ricorda un po' "Le gambe abbronzate, le tette sudate, le mani sul culo" della band capitanata da Tommaso Paradiso.

La traduzione del testo in francese

Se il testo in italiano è facilmente comprensibile, non lo è per tutti quello in francese. Ecco il significato: "Aspetta il tempo che puoi, e lasciami nel senso che vuoi. Ma ho capito che hai voglia, non dirmi che parti, non dirmi che non hai voglia. Non dirmi che sei sposata, che è questo il momento, quindi, per lasciarlo, che la luce, in questo momento, è bassa. Io sono lì e sono completamente bagnata, perché sono tua, sono tua".

Come nasce la canzone

La cantate non ha mai negato di mettere molta autobiografia nella sua musica, sia quando parla di amore che quando parla, ad esempio, del padre assente. In questo brano è molto esplicita nel racconto di un desiderio che all'amore unisce il sesso, appunto, in un pezzo uptempo che ricorda anche un po' Tiziano Ferro: "Chiedo di non chiedere – racconta la cantante – nasce da un riff di chitarra e da una melodia improvvisata che mi piaceva cantare. Il testo è stato pensato per ricostruire una serata in cui ci si innamora di nuovo, liberamente, di nuovo. E ci si sente vivi, un po’ come quando canto questo brano. Liberi di amare e di lasciarsi andare" ha spiegato parlando del testo della canzone.

Il testo completo

Ho un fiore per tre
È un po' sporco ma c'è tanta verità
Cerco le chiavi di casa, sono sbronza
Ma voglio te, voglio te
Lei arriva col fare da diva
Mi ammira, mi attira e mi schifa
Ma io sono sempre la stessa
La solita stronza
Lasciamo la festa che mi gira la testa
La macchina è spenta e con noi c'è anche lei
Sì, c'è ancora lei

Chiedo di non chiedere
Io chiedo di non chiedere
Se ho più voglia di te
O invece ho più voglia di lei
Chiedo di non chiedere
Io chiedo di non chiedere
Se ho più voglia di te
O di fare l'amore con lei

Ah che fortuna
Sarà stata la luna
A mandarti qui da me
Così iniziamo la festa
È un giro di giostra
Le sue labbra sul mio seno
E perdo il controllo dei miei sensi
Le mani intrecciate, le facce sudate
Il vestito scucito dal mio desiderio
Mi bacia e mi schiva
Ed io sono sempre la solita stronza
Ti cerco e la cerco ma ha il fiato corto
Non sai cosa fare, lasciati andare
Stanotte non pensare mai

Chiedo di non chiedere
Io chiedo di non chiedere
Se ho più voglia di te
O invece ho più voglia di lei
Chiedo di non chiedere
Io chiedo di non chiedere
Se ho più voglia di te
O di fare l'amore con lei

Attends le temps que tu peux
Et laisse-moi dans le sens que tu veux
Mais j'ai compris que tu as envie
Me dis pas que tu pars, me dis pas que t'as pas envie
Me dis pas tu t'as un mari
Que ça tombe, alors, pour le laisser
Que la lumière maintenant elle est baissée
Et moi j'suis là et j'suis toute mouillée
Parce que j'suis à toi, j'suis à toi bébé

Chiedo di non chiedere
Io chiedo di non chiedere
Se ho più voglia di te
O invece ho più voglia di lei
Chiedo di non chiedere
Io chiedo di non chiedere
Se ho più voglia di te
O di fare l'amore con lei

Et laisse-moi dans le sens que tu veux
Avec le temps, le temps que tu peux
Parce que j'suis à toi, j'suis à toi bébé