Elodie canta "Andromeda" a Sanremo 2020 dopo la sua ultima partecipazione tre anni fa. Il brano è stato scritto anche da Mahmood: fulcro della canzone è un amore tormentato, un sentimento che si nutre di uno scontro tra due anime che non riesce a sanarsi. La sensibilità di Alessandro Mahmoud si lega al particolare timbro di Elodie, che dopo i successi dell'estate appena trascorsa, in cui l'abbiamo vista interpretare brani briosi e decisamente pop, si cala nuovamente nelle vesti della canzone dal piglio romantico e dolcemente malinconico. Ecco il testo e il significato di "Andromeda", la canzone di Elodie a Sanremo 2020.

Il testo di "Andromeda", la canzone di Elodie a Sanremo

Dici sono una grande
Stronza che non ci sa fare
Una donna poco elegante
Tu non lo sai non lo saprai cosa per me è il vero dolore
Confondere il tuo ridere per vero amore
Una volta 100 volte chiedimi perché
Esser grandi ma immaturi è più facile ma perché
Forse non era ciò che avevi in mente
Ti vedrò come un punto tra la gente
Come un punto tra la gente
Non sai cosa dire se litighiamo è la fine
La mia fragilità e la catena che ho dentro ma
Se ti sembrerò piccola non sarò la tua Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Forse ho solo bisogno di tempo forse è una moda
Quella di sentirsi un po’ sbagliati
Ci penso qua sul letto mentre ascolto da ore
La solita canzone di Nina Simone
Una volta 100 volte chiedimi perché
Esser grandi ma immaturi è più facile ma perché
Forse non era ciò che avevi in mente
Ti vedrò come un punto tra la gente
Non sai cosa dire se litighiamo è la fine
La mia fragilità e la catena che ho dentro ma
Se ti sembrerò piccola non sarò la tua Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Non sarai mio marito mio marito no
Me ne vado a Paris vado a Paris però
Ti prego giurami tu giurami che non
Mi dirai mon ami mon ami ti prego
La mia fragilità e la catena che ho dentro ma
Se ti sembrerò piccola non sarò la tua Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Non sai cosa dire se litighiamo è la fine

Di cosa parla "Andromeda": la spiegazione del significato

Andromeda è un brano che si propone di raccontare un dissidio tra due innamorati, un amore descritto nelle sue divergenze che si palesano in continuo scontro, un porsi su due piani diversi dove la percezione del sentimento è letta in maniera diversa: "La mia fragilità è la catena che ho dentro ma se ti sembrerò piccola non sarò la tua Andromeda", canta Elodie nel ritornello. Il testo rievoca, per l'appunto, il mito della giovane Andromeda, costretta a sacrificarsi e rinunciare alla sua libertà per espiare le colpe altrui. Allo stesso modo, in un amore così battagliato emerge il desiderio di ribellarsi a questo destino che la vede piegarsi al volere di un uomo. "Non sai cosa dire se litighiamo è la fine" è il vero fulcro del brano in cui l'impossibilità di comunicare è il motivo che scatena le incomprensioni che animano la coppia. Un amore finito, quello raccontato da Mahmood ed Elodie, un amore che si aggrappa alla sensazione di sentirsi sbagliati, che fa crollare le certezze di un sentimento che mostra i suoi limiti.  Un motivo tipicamente sanremese, quello dell'amore tormentato, del cuore in subbuglio che non sa come liberarsi dalle catene che lo attanaglia.

Elodie a Sanremo 2020 canta "Andromeda"

La cantante, diventata nota in seguito alla sua partecipazione ad Amici nel 2009, è stata protagonista per la prima volta sul palco dell'Ariston già nel 2017, quando si presentò con il brano "Tutta colpa mia", tra i cui autori figurava anche Emma Marrone. La canzone ebbe un grande successo, tanto da ottenere il disco di platino. Nell'estate 2019 il singolo "Margarita", che l'ha vista al fianco di Marracash – con cui, successivamente, si è fidanzata – l'ha consacrata come una delle artiste più ascoltate del momento, preceduto dal singolo Nero Bali in collaborazione con Michele Bravi che, già nel 2018, fu trai brani più diffusi e passati nelle radio italiane. Nota è anche la sua partecipazione al "THE MANIFESTO", la versione con Myss Keta del singolo "Le ragazze di Porta Venezia".