È "Accetto miracoli" il secondo singolo che Tiziano Ferro ha scelto per lanciare l'album omonimo che uscirà per la Universal il prossimo 22 novembre. Il cantante lo ha annunciato sui suoi social: la canzone uscirà il prossimo 20 settembre e segue il singolo d'esordio "Buona (Cattiva) sorte" che segnò il ritorno ufficiale dell'artista di Latina, una delle popstar italiane, che per questa avventura si è fatta accompagnare alla produzione dall'americano Timbaland. Stando a quanto comunicato dallo staff del cantante, "Accetto miracoli" rappresenterà una nuova sfaccettatura dell'album del cantante e sarà una "ballad intensa nella quale la passione interpretativa di Tiziano onora al meglio la sua scrittura viscerale e un testo importante".

Di cosa parla "Accetto Miracoli"

Assieme alla data di pubblicazione è stata anche presentata la copertina, che vede il cantante, immortalato in bianco e nero, con il viso poggiato sulle braccia incrociate: "La canzone prende in esame il rapporto con il proprio destino – ha racconta lo stesso Tiziano Ferro, nella nota di lancio della canzone – parlando dell’argomento in maniera aperta, senza una connotazione necessariamente religiosa: a volte dobbiamo essere capaci di consegnarci al nostro destino, senza forzarne l’andamento, e quando ci affidiamo a quello che ognuno chiama come vuole – Dio, Universo, potere superiore – poi le cose vanno molto bene, i miracoli accadono". Il cantante ha anche reso disponibili alcuni versi del brano: "Non mi toccare perché ti odio. Non cancellarmi perché ho bisogno".

Brano scritto con Giordana Angi

Anche questa volta il testo è di Giordana Angi, la cantante che da anni collabora col cantante e pochi mesi fa è stata tra le protagoniste di Amici di Maria De Filippi, arrivando al secondo posto. Tiziano Ferro l'ha ‘scoperta' qualche anno fa e per questo nuovo album la cantante firma quattro pezzi, compreso il singolo con cui Ferro ha lanciato l'album, "Buona (cattiva) sorte".  un anno speciale per il cantante che pochi mesi fa ha si è sposato con Victor Allen.