Brian May (Foto di Scott Heavey/Getty Images)
in foto: Brian May (Foto di Scott Heavey/Getty Images)

I Queen negano di aver guadagnato migliaia di euro da Bohemian Rhapsody, come era stato scritto nei giorni scorsi dal Sunday Times, che nella sua lista delle persone più ricche d'Inghilterra aveva scritto che la somma dei guadagni dello scorso anno di Brian May, Roger Taylor e John Deacon fosse, sommato, di oltre 500 milioni di euro, superando anche la Regina Elisabetta. Un guadagno ottenuto soprattutto grazie allo straordinario successo del biopic sulla band e su Freddy Mercury che ha incassato oltre 800 milioni di euro in tutto il mondo, diventando il biopic più visto di sempre e facendo anche guadagnare un premio Oscar a Remi Malek che ha interpretato proprio il cantante nel film.

Brian May nega di aver guadagnato

In un'intervista data alla BBC (via BlabberMouth), però, Brian May ha smentito la notizia o, almeno, ha dichiarato di non aver visto ancora un centesimo da quelli che sono stati i guadagni del film di Bryan Singer, parlando di "Hollywood accounting" (per farla semplice, la creatività contabile che permette di pagare meno tasse di quelle dovute): "È stato un enorme lavoro di amore – circa 12 anni di sviluppo, mi pare. Pensavamo che sarebbe andato bene, alla fine, ce lo sentivamo, ma non immaginavamo potesse andare così bene – ha detto il chitarrista della band -. È stato incredibile quanto ha girato nel mondo, diventando un film da miliardi di euro. Ma l'altro giorno mi sono fatto una risata leggendo sul giornale che ci saremmo arricchiti grazie al film. Se solo sapessero. L'altro giorno abbiamo avuto un incontro col nostro commercialista e per adesso non abbiamo visto ancora un centesimo, quanto successo deve avere un film affinché ci si possa guadagnare qualcosa?".

I guadagni presunti di Mary Austin

Nel conteggio dei guadagni del Biopic, poi, era stata esclusa la parte che sarebbe andata a Mary Austin, ex compagna di Freddy Mercury, poi migliore amica e infine ereditiera del cantante a cui era stato destinato il 50% dell'eredità a cui si è aggiunto il 25% dei genitori di Mercury e a cui va aggiunto il 17% dei guadagni della band. Lei non ha ancora parlato, ma evidentemente direbbe la stessa cosa della band. Stando ai calcoli dei giorni inglesi, fatti nei giorni scorsi, alla donna spetterebbero circa 50 milioni di euro.

Il ritorno dei Queen in classifica

Insomma, per adesso nessun guadagno da parte della band, almeno dal punto di vista economico e strettamente legato al film, ma senza dubbio questa uscita ha portato alla band un indotto importante, almeno a livello musicale, con un incremento mondiale degli stream e delle vendite. In Italia la band è ancora fissa in classifica, con il singolo Bohemian Rhapsody che è stato certificato 3 volte platino, mentre la colonna del film è stata certificata platino mentre  "A night at the Opera" e "Innuendo" sono oro.