Nella giornata di ieri, mercoledì 3 marzo 2021, si sono tenuti a Roma, nella Basilica Santa Maria in Montesanto, meglio conosciuta come Chiesta degli Artisti in Piazza del Popolo, i funerali del deejay Claudio Coccoluto, scomparso a soli 59 anni lo scorso 2 marzo. Alla cerimonia hanno partecipato non solo le persone a lui più vicine, tra amici e parenti, ma anche personaggi noti del mondo dello spettacolo come Beppe Fiorello con il quale l'artista era legato da una profonda amicizia.

L'ultimo saluto al deejay

L'ultimo saluto al noto deejay originario di Gaeta, si è tenuto alle ore 15 della giornata di ieri, dove è stato ricordato non soltanto per la sua arte, la sua passione per la musica, ma sono stati ripercorsi anche gli ultimi anni della sua vita, particolarmente sofferti a causa della malattia, a causa della quale si è spento nella tarda nottata tra il 1 e il 2 marzo. Una morte che ha sconvolto il mondo della musica, tanti sono stati gli artisti che lo hanno voluto ricordare in questi giorni, compreso Beppe Fiorello, presente anche ai funerali, dove è evidente la sua commozione nel salutare quello che per lui è stato un caro amico, come aveva lui stesso scritto su Instagram e che lo aveva scelto nel giorno più importante, per suonare alle sue nozze.

Il ricordo sul palco di Sanremo

Non solo ricordi tramite social, ma anche un saluto che parte dal palco che in questi giorni è il più importante d'Italia, ovvero quello di Sanremo. Dall'Ariston, infatti, il direttore artistico della kermess, Amadeus, accompagnato da Rosario Fiorello ha rivolto un ultimo pensiero al celebre deejay che si era distinto per il suo purismo, per non essersi fatto affascinare dall'aspetto commerciale della sua arte. Claudio Coccoluto, come hanno dichiarato sia Linus che Albertino il quale lo ha definito "un deejay underground diventato di massa", a sottolineare il suo essere colto e appassionato.